Max ampere pin 5v Arduino nano

Quanta corrente puo erogare il pin 5v di un arduino Nano?

Voglio alimentare 4 rele' è possibile?

Considerando che alimento il Vin con 12v e ogni rele consuma circa 70mA, se tutti e 4 i rele sono accesi vuol dire che il pin 5V eroga circa 280mA...

E' possibile mantenere questa situazione o si brucia tutto col tempo?

Grazie

Non puoi farlo, specie alimentando a 12V ... cuoci il regolatore di tensione. Inoltre, per evitare problemi e ... sicuri mal di testa :grin: , l'alimentazione di Arduino e quella dei relè deve essere TOTALMENTE separata (nulla in comune), utilizzando schede relè possibilmente con fotoaccoppiatori.

Esempio di collegamento della classica schedina 4 relè che si trova in commercio (immagine © Brunello):

Guglielmo

P.S.: Con il collegamento così fatto il pin a LOW eccita il relè, il pin ad HIGH rilascia il relè.

Devi calcolare prima di tutto la caduta che il regolatore e' costretto poi a trasformare in calore, fra VIN ed i 5V ... se lo alimenti con 12V, il regolatore deve eliminarne 7, e dato che non possono magicamente scomparire, te li ritrovi trasformati in calore ... quanto, dipende dalla corrente che circola ...

Facciamo un'esempio con i tuoi 280mA, piu i 20mA che consuma di suo, e supponiamo che non ci sia connesso altro, quindi 300mA ... 7V di caduta per 300mA fanno 7*0.3=2.1W di potenza da dissipare in calore ... il regolatore della nano, essendo SMD, e non avendo un'adeguata superfice di dissipazione, anche se saldato su uno stampato, puo dissipare intorno ad 1.5W senza troppi problemi, a parte surriscaldarsi ... se glie ne fai dissipare di piu, puo finire per superare la temperatura massima di esercizio e bruciarsi, oppure se si e' fortunati, andare in protezione termica spegnendo tutto ... dato che 2.1 sono piu di 1.5, vedi tu se conviene che lo lasci cosi ... :wink:

Puoi risolvere parzialmente alimentando Arduino con 7/8V, usando un preregolatore oppure dei diodi in serie, ma non e' la soluzione migliore, perche' i carichi induttivi non andrebbero MAI alimentati dalla schedina, ma da un regolatore a parte, disaccoppiato e ben filtrato, soluzione da preferire sempre in caso si debbano pilotare rele', motori, e simili ...

Grazie ad entrambi, spiegazioni semplici, dettagliate e utili...

In conclusione userò un alimentatore: 5V da 1A
La scheda relè che uso è proprio quella descritta da Guglielmo.
Quello che mi "rompe" è usare due alimentatori uno da 12V e uno da 5V

giondalar77:
Quello che mi "rompe" è usare due alimentatori uno da 12V e uno da 5V

... t'assicuro che la "rottura" è minima rispetto hai problemi che ti eviti :wink: Fai un po' di ricerche qui sul forum e capirai facilmente la mia affermazione ... :smiley:

Guglielmo

puoi sempre usare un convertitore DC/DC da 12V a 5V.

uwefed:
puoi sempre usare un convertitore DC/DC da 12V a 5V.

Meglio di no Uwe, parliamo di carichi induttivi ... meglio tenere sempre separate le due alimentazioni.

Guglielmo

IN Link Utili c'è il mio lavoro sull'alimentazione di Arduino...

menniti:
IN Link Utili c'è il mio lavoro sull'alimentazione di Arduino...

Metteresti il link che non lo trovo?

Grazie

In realtà c'è un Topic specifico in Megatopic, prova a vedere se trovi qualcosa di utile. Ciao