Microcontrollori esterni?

Ciao a tutti :slight_smile: :slight_smile: :slight_smile: , ho un paio di microcontrollori esterni, PIC16C54A,

volevo sapere se è possibile programmarli con arduino? O almeno l'ordine dei piedini.
Su google ci sono immagii di questo tipo:
ma non capisco che vogliono dire, RA1,RA2. :astonished:
Grazie a tutti

Assolutamente NO !!! E' tutta un'altra marca di MCU.
http://www.microchip.com/pagehandler/en-us/products/picmicrocontrollers

RA sta per banco A e RB banco B; i pin di solito fanno "capo" ad almeno 2 registri, dove i singoli bit fanno a capo ad un singolo pin. Un registro dice se il pin è in INPUT/OUTPUT e un'altro registro il valore HIGH,LOW, 1 o 0. I pin sono "raggruppati" a 8 per essere controllati da questi registri.

C'e' una serie di schede con PIC che sono simili ad Arduino e usano un IDE simile: diligent chipkit Uno32.

Per il singolo PIC ti serve un programmatore HW, tipo PICKIT2 o PICKIT3

francesco_b:
ma non capisco che vogliono dire, RA1,RA2. :astonished:

Piccola premessa, i 16C54 sono straobsoleti, al loro posto ci stanno i 16F54, la memoria di programma non è di tipo flash, è di tipo EPROM e sono dispositivi OTP, ovvero li puoi programmare solo una volta, non è possibile cancellarli.
Anche se in via puramente teorica un AVR può essere utilizzato per realizzare un programmatore per PIC la cosa non è semplice da mettere in pratica, i PIC per la programmazione richiedono l'applicazione di una tensione a 12Vsul pin MCLR, è l'equivalente della programmazione HV degli AVR e permette sempre e comunque di cancellare i fuse, ovvero non è possibile brickare un pic :slight_smile:
I pin RAx sono bit della porta A mentre quelli da RB0 a RB7 sono gli otto bit della porta B, il concetto è identico ai port degli AVR.

Grazie per le spiegazioni :slight_smile: