Miscelatore acqua calda/fredda

Ciao a tutti,
sto cercando i componenti adatti per un mio progetto, sostanzialmente si tratterebbe di un sistema per miscelare acqua calda/fredda in automatico, imposti la temperatura e lui fa tutto il resto.

Scrivo questo post perchè mi servirebbe qualche consiglio per trovare i componenti idraulici adatti, avendo un background da informatico sono completamente ignorante in fatto di idraulica.

Penso che sostanzialmente i componenti siano due:

  • Un miscelatore pilotabile elettronicamente da Arduino.
  • Un sensore di temperatura per l'acqua.

Per quanto riguarda flusso d'acqua e range di temperatura, tutto ciò che va bene per una doccia domestica, va bene anche per questo progetto.

Qualcuno può indirizzarmi verso i componenti più adatti?

Inoltre , qualunque suggerimento per il progetto è ben accetto :slight_smile:

Li vendono già fatti, cerca miscelatore termostatico
E poi presentati

Ciao grazie della risposta!
Ho dato un'occhiata ai miscelatori termostatici, il problema è che richiedono comunque un intervento manuale per cambiare la temperatura.
A me servirebbe qualcosa del tutto automatizzato, diciamo un miscelatore termostatico in cui però la temperatura è impostabile da Arduino.

Riasumendo: Tu vuoi regolare la temperatura di un flusso di acqua e non di un certo volume erogato.

Visto che hai a che fare con acqua non é opportuno aggiungerci elettricitá.

Ciao Uwe

>miditower: farlo bene è più complesso di quello che sembra ... ::slight_smile:

Prima di tutto ti occorrerebbero delle valvole motorizzate di cui puoi regolare la percentuale di apertura (e non le classiche elettrovalvole che fanno solo aperto chiuso che, nel tuo caso, sarebbero inutili), dopo di che ti occorre scrivere un bel software con controllo PID per la gestione del tutto.

Non so se ne vale la pena o fai prima a cercare qualche cosa di industriale già pronto ... ::slight_smile:

Guglielmo

A volerlo proprio fare si acquista una valvola miscelatore commerciale, si caletta una corona dentata sulla sua manetta di comando. Si costruisce un riduttore calettando un pignone o una vite senza fine su un motorino dc.
Un ds18b20 per misurare la temperatura
Il vantaggio sarebbe che la parte regolazione, proporzionalità e portata sarebbero date dalla valvola commerciale. Arduino ci mette la parte di comando barra impostazione del set point. Non serve PID lo farebbe la valvola commerciale, che funzionano bene, soddisfano l’utenza, non parlo per sentito dire, ne ho

Grazie per le risposte!

uwefed:
Riasumendo: Tu vuoi regolare la temperatura di un flusso di acqua e non di un certo volume erogato.

Visto che hai a che fare con acqua non é opportuno aggiungerci elettricitá.

Ciao Uwe

Il flusso dovrà essere regolabile manualmente, in pratica:

  • flusso: manuale
  • temperatura: automatica

entrambi i componenti possono variare in modo indipendente

gpb01:
>miditower: farlo bene è più complesso di quello che sembra ... ::slight_smile:

Prima di tutto ti occorrerebbero delle valvole motorizzate di cui puoi regolare la percentuale di apertura (e non le classiche elettrovalvole che fanno solo aperto chiuso che, nel tuo caso, sarebbero inutili), dopo di che ti occorre scrivere un bel software con controllo PID per la gestione del tutto.

Non so se ne vale la pena o fai prima a cercare qualche cosa di industriale già pronto ... ::slight_smile:

Guglielmo

Sì esatto, una valvola a tre vie con apertura regolabile sarebbe il top.
Per la scrittura del software in sè non penso ci siano problemi, non sembra nulla di complicato.
Alla fine mi andrebbe bene anche un componente già pronto, hai qualcosa da consigliarmi? :slight_smile:

Standardoil:
A volerlo proprio fare si acquista una valvola miscelatore commerciale, si caletta una corona dentata sulla sua manetta di comando. Si costruisce un riduttore calettando un pignone o una vite senza fine su un motorino dc.
Un ds18b20 per misurare la temperatura
Il vantaggio sarebbe che la parte regolazione, proporzionalità e portata sarebbero date dalla valvola commerciale. Arduino ci mette la parte di comando barra impostazione del set point. Non serve PID lo farebbe la valvola commerciale, che funzionano bene, soddisfano l'utenza, non parlo per sentito dire, ne ho

Avevo pensato di controllare il miscelatore in modo meccanico, ma mi sembra un po' come "sfondare una porta con un carro armato", mi sembra strano che non ci sia già un componente che faccia tutto elettricamente.
Comunque il sensore sembra proprio quello che mi serve, grazie! :slight_smile:

miditower:
Alla fine mi andrebbe bene anche un componente già pronto, hai qualcosa da consigliarmi? :slight_smile:

Basta che cerchi con Google "miscelatore con controllo elettronico temperatura" ed hai varie scelte ...

Guglielmo

miditower:
hai qualcosa da consigliarmi? :slight_smile:

Avevo pensato di controllare il miscelatore in modo meccanico, ma mi sembra un po' come "sfondare una porta con un carro armato", mi sembra strano che non ci sia già un componente che faccia tutto elettricamente.
Comunque il sensore sembra proprio quello che mi serve, grazie! :slight_smile:

supponendo che, l acqua calda serve per uso personale (doccia lavarsi.....) non mi sembra una buona idea controllare il tutto "automaticamente"

ok un miscelatore automatico per non fare arrivare l acqua estremamente calda fino a scottarsi, ma la regolazione finale deve essere manuale, anche perché la temperatura "giusta" per una persona non e mai sempre quella e dipende da molte cose tipo se fa inverno, estate, se la persona e accaldata da una corsa se la stanza e fredda etc...

Non è escluso, dato che me lo hanno imposto, il mio idraulico intendo.
Dicevo non è escluso che ci siano delle norme cogenti al riguardo. In particolare che sia obbligatoria la cosiddetta valvola antiscottatura. Che taglia acqua calda se è insufficiente la pressione della fredda.
Funzione che, dice il mio idraulico, è obbligatoria e inclusa nelle valvole miscelatrici termostabilizzate.
Occhio quindi a soluzioni non convenxionali

Grazie dei feedback, state alzando punti interessanti a cui non avevo pensato.

elrospo:
supponendo che, l acqua calda serve per uso personale (doccia lavarsi.....) non mi sembra una buona idea controllare il tutto "automaticamente"

ok un miscelatore automatico per non fare arrivare l acqua estremamente calda fino a scottarsi, ma la regolazione finale deve essere manuale, anche perché la temperatura "giusta" per una persona non e mai sempre quella e dipende da molte cose tipo se fa inverno, estate, se la persona e accaldata da una corsa se la stanza e fredda etc...

Sì forse "semiautomatico" è un termine migliore, diciamo qualcosa che ti porti automaticamente l'acqua ad una temperatura voluta (processo che nel mio caso potrebbe richiede tanto tempo, che preferirei fosse utilizzato in modo più produttivo), che poi in seguito potrà essere aggiustata in modo "manuale" (comunque passando da Arduino). Arduino svolgerebbe anche la funzione di avvertire tempestivamente l'utente se la temperatura dovesse discostarsi troppo da quella voluta.

Cercando un po' online ho trovato questo:

A occhio mi sembra buono, soprattutto la parte "Predisposto per collegamento a sistema di controllo remoto (opzionale)".

Essendo in commercio mi aspetto che rispetti le normative vigenti (ho comunuqe visto che sullo stesso sito vendono anche la valvola antiscottatura).
Qualcuno esperto può confermarmi la bontà di quello che ho trovato?

miditower:
Avevo pensato di controllare il miscelatore in modo meccanico, ma mi sembra un po' come "sfondare una porta con un carro armato", mi sembra strano che non ci sia già un componente che faccia tutto elettricamente.
Comunque il sensore sembra proprio quello che mi serve, grazie! :slight_smile:

hai dato uno sguardo alla scheda tecnica di quello che proponi?

Standardoil:
hai dato uno sguardo alla scheda tecnica di quello che proponi?

Scusa mi sono espresso male: tu proponevi di collegare un motore ad un miscelatore meccanico, e io preferivo non fare questo lavoro in modo “fai-da-te”, in quanto non ho nè le conoscenze tecniche nè gli strumenti adatti. In questo caso si tratterebbe già di un componente “integrato”, e io avrei solo da preoccuparmi del controllo elettronico del flusso.

Ho visto che è possibile gestire il componente con protocollo MODBUS, anche se non mi è ancora chiaro se per “gestione remota” intendono gestione da pc usando il loro software o se sia prevista anche la gestione automatica con una scheda tipo Arduino.

Avete consigli/opinioni?

mah, io son perplesso
io personalmente ho 2 miscelatori termstatici normalissimi, tutto meccanico e ne son contentissimo, non vedo la necessità di regolare la temperatura da remoto, anche perchè allora il miscelatore della doccia cosa è li a fare?
ma comunque l'oggetto che hai postato è la versione "albergo" di quelli normali da casa
portata minima per la regolazione della temperatura: 10 Lt/min che corrispondono a due persone che si fanno la doccia contemporaneamente e quest per il modello più piccolo, attacco da mezzo pollice, no ti dico per il più grande attacco da 2 pollici.
la regolazione da remoto non serve fondamentalmente per il confort degli utenti, ma per un'altra cosa:
è obbligatorio che boiler di comunità oltre a non so quanti litri, ricordo 500, abbiano precauzioni contro il batterio della legionella, ora non ricordo il nome
ovvero acqua ad almeno 60gradi, che no buono no per gli utenti
inoltre periodicamente serve di sanificare contro la legionella l'impianto, ecco quindi che si apre a scarico un rubinetto alla fine della linea e si porta la taratura della valvola oltre i 60 gradi per almeno..., esistono delle tabelle che ora non ricordo
la valvola che indichi tu serve esattamente a questo, con in più la possibilità di collegare il chiamiamolo "scarico di sanificazione" col boiler stesso, per NON buttare l'acqua calda e fare la sanificazione accendendo un circolatore e misurare la temperatura di ritorno garantendo la sanificazione anche nel tratto di ritorno, inoltre permette anche la pre-circolazione dell'acqua nell'impianto per far si che gli ospiti non trovino i tubi freddi
ora... se hai un albergo posso capire, ma se vuoi solo farti la doccia, magari solare sul terrazzo, non mi sembra il caso, poi vedi tu.

Miditower vedi anche http://www.n-touchsystem.it/

Standardoil:
mah, io son perplesso
io personalmente ho 2 miscelatori termstatici normalissimi, tutto meccanico e ne son contentissimo, non vedo la necessità di regolare la temperatura da remoto, anche perchè allora il miscelatore della doccia cosa è li a fare?

Il fatto è che devo sviluppare un prodotto per conto terzi, con dei requisiti precisi, tra cui la regolazione automatica della doccia da remoto. Non lo faccio da mettere nella mia doccia di casa.

Flavi71:
Miditower vedi anche http://www.n-touchsystem.it/

Grazie, appena ho tempo ci darò un’occhiata! :slight_smile:

Nel frattempo ho trovato questi:

http://www.brv.it/?action=prodotto&id=461

Mi parrebbe di capire che si possa controllare mediante un servomotore del tipo:

http://www.brv.it/?action=prodotto&id=114

Che ne pensate?

mah, io chiederei al costruttore...