Modulo Wi-Fi ESP8266

Non so qualcuno lo ha già viso, ma mi sembra un articolo degno di nota da segnalare in questo thread ... ... "ESP8266 NodeMCU Backdoor uPWM Hack for IR signals" che permette di inviare segnali IR.

Buona lettura :)

Guglielmo

bibi2: avrei bisogno di far comunicare il mio pc con arduino inviandoli dei comandi via wifi, questo modulo potrebbe fare al caso mio?

L'ESP8266 è un modulo WiFi che puoi connettere ad Arduino (... ed in questo thread è ben spiegato come) per collegarlo alla tua rete WiFi e quindi per poter inviare comandi ad Arduino via WiFi.

Guglielmo

gpb01: L'ESP8266 è un modulo WiFi che puoi connettere ad Arduino (... ed in questo thread è ben spiegato come) per collegarlo alla tua rete WiFi e quindi per poter inviare comandi ad Arduino via WiFi.

Guglielmo

grazie, guardando i primi post mi è sembrato che la scheda in questione che contiene il modulo wifi non può essere collegata, passatemi il termine "direttamente" ad arduino, ma sono necessari diodi e resistenze per fare degli adattamenti, la situazione è ancora così? esistono delle alternative più semplici che possono essere collegate direttamente ad arduino senza ulteriori componenti?

Vedi questo: http://www.mlt-group.com/Products/ESP8266-WIFI-Shield-with-ESP-01-ESP-07-ESP-12-for-Arduino.

Oppure puoi anche prenderti un NodeMCU o WeMos D1/D1 Mini e programmarli direttamente.

NO, i moduli ESP8266 funzionano a 3.3V e NON sono "5V tolerant" ... quindi, devi per forza sia alimentarli con una alimentazione separata (il pin 3.3V di Arduino NON è in grado di dare la corrente sufficiente), sia adattare i livelli.

Altrimenti ... prendi una shield WiFi fatta a pronta per Arduino che conterrà tutta l'elettronica necessaria a bordo.

Guglielmo

Edit: SukkoPera, che mi ha preceduto, ti ha dato il link ad una shield fatta apposta ;)

SukkoPera: Per programmare in LUA su ESP ci si carica un firmware apposito, non c'è una versione specifica del chip. Quindi tutti gli ESP sono programmabili sia in C che in LUA, a seconda della propria volontà.

Recentemente, grazie ad un Kickstarter, l'ESP si può programmare anche in MicroPython: https://github.com/micropython/micropython/tree/master/esp8266.

A questo punto penso che acquisterò una WeMos D1 grande,poichè ha la polssibilità di essere alimentata esternamente dai 9 ai 24V. Visto che i pin di questa board (come le altre board basate su ESP) lavorano con una tensione sui pin di 3.3V quindi non sufficiente ad alimentare i relè,che a loro volta lavorano con una tesione di 5V,ho pensato di usare uno scherma del genere:

|471x500

Perdonate le imprecisioni,non uso Eagle da 4 anni e l'ho fatto velocemente. Il diodo in effetti non mi sembra necessario,dovrebbe essere già montato. Che ne pensate? Serve altro?

Ma hai dei relé nudi e crudi oppure una schedina con dei relé sopra?

A parte il fatto che quel collegamento BJT-Relè è sbagliato e non fai altro che metterlo in corto...

e poi, la Wemos D1 è questa che oltre ad avere gia' il +5V si usa come se fosse un Arduino

SukkoPera: Ma hai dei relé nudi e crudi oppure una schedina con dei relé sopra?

Ho sia i relè crudi,sia le shield con i relè sopra che vengono alimentati a 5V e che vengono eccittati da un eventuale segnale HIGH. L'ho rappresentato cosi in corto per spiegare in modo sintetico che la shield verrebbe alimentata esternamente e il segnale di eccitamento verrebbe gestito da un transistor,poichè la WeMos ha le uscite a 3.3V

Brunello: A parte il fatto che quel collegamento BJT-Relè è sbagliato e non fai altro che metterlo in corto...

e poi, la Wemos D1 è questa che oltre ad avere gia' il +5V si usa come se fosse un Arduino

So benissimo che la WeMos è un'altra,infatti sullo schema l'ho scritto. Ho usato quello di un Arduino Uno perchè la libreria del WeMos non l'ho trovata,ma dato che sono simili.... Per il relè vale il discorso fatto sopra. Per i più 5,a quanto ho capito non sono sufficienti per alimentare altri moduli,come quello dei relè. Felice di essere smentito,risparmierei sui componenti (non dovrei comprare quindi il regolatore).

L'ho rappresentato cosi in corto per spiegare in modo sintetico che la shield verrebbe alimentata esternamente e il segnale di eccitamento verrebbe gestito da un transistor,poichè la WeMos ha le uscite a 3.3V

ok, pero' lo schema che hai fatto è totalmente errato, questo è corretto

Brunello:
ok, pero’ lo schema che hai fatto è totalmente errato, questo è corretto

Giusto hai ragione,l’ho fatto di fretta e ho dimenticato il carico sui 5 V.
Per i 5V,a quanto ho capito non sono sufficienti per alimentare altri moduli,come quello dei relè. Felice di essere smentito,risparmierei sui componenti (non dovrei comprare quindi il regolatore).
Grazie!

Dipende da quanti relè ci devi collegare... E non so' che regolatore usino sulla Wemos, ma non è certo il consumo di un solo relè ( 60/70 mA ) che può dare problemi

Quello che voglio dire io è che se hai una schedina relé, allora molto probabilmente ha già un transistor o optocoupler sull'ingresso, il che potrebbe permetterti di accendere il relé già con 3.3V. Fai un test, che se funziona ti risparmi un sacco di casini.

Per l'alimentazione vale quanto detto da Brunello: se hai solo un paio di relé, probabilmente il regolatore della WeMos regge senza problemi.

gpb01: Non so qualcuno lo ha già viso, ma mi sembra un articolo degno di nota da segnalare in questo thread ... ... "ESP8266 NodeMCU Backdoor uPWM Hack for IR signals" che permette di inviare segnali IR.

grazie del link, ma: 1) tutto il rpogetto parte dall'assunto che non funziona PWM sugli ESP in nessuna piattaforma, credo per piattaforma intendano framework. Ma a me non risulta, ha sempre funzionato sul nostro core (lo uso anche in un mio rpogetto), e scommetto che e' funzionante anche su Lua. 2) perche' viene usata la parola Backdoor ? visto che nell'sdk ci sono molti file oggetto closed source, leggere backdoor fa subito pensare che si sia avuta la prova di qualcosa di brutto nell'sdk mentre nell'articolo non so a cosa si riferiscono.

Testato: 1) tutto il progetto parte dall'assunto che non funziona PWM sugli ESP in nessuna piattaforma, credo per piattaforma intendano framework. Ma a me non risulta, ha sempre funzionato sul nostro core (lo uso anche in un mio progetto), e scommetto che e' funzionante anche su Lua.

... non so dirti, non ho provato ... magari dipende dai vari modelli ... ::)

Testato: 2) perche' viene usata la parola Backdoor ? visto che nell'sdk ci sono molti file oggetto closed source, leggere backdoor fa subito pensare che si sia avuta la prova di qualcosa di brutto nell'sdk mentre nell'articolo non so a cosa si riferiscono.

... direi che è un uso improprio della parola .... difatti mi sembra che venga usata nel senso di "escamotage" e non nel classico senso che si da alla parola "backdoor" ;)

Guglielmo

gpb01: ... non so dirti, non ho provato ... magari dipende dai vari modelli ... ::)

No questo sicuramente no, perche' gli ESP sono tutti basati sullo stesso chip, quindi a livello hardware non ci sono differenze.

Credo che alla fine prenderò una Wemos d1 oppure un nodemcu così non devo preoccuparmi dei problemi dovuti all'utilizzo singolo dell' esp8266, secondo voi tra le due quale mi converrebbe prendere?

Leggendo su internet mi è sembrato di capire che entrambi i dispositivi non sono degli arduino ma comunque possono essere usati come tale, di conseguenza questo significa che li posso usare nei miei progetti sia singolarmente che farli comunicare con arduino per funzioni più complesse?

Più o meno sì. Diciamo che se prendi una scheda del genere è perché intendi utilizzarla senza collegarla ad un Arduino, ma programmandola direttamente, usando comunque lo stesso ambiente di programmazione.

Per una rapida panoramica sulle differenze leggi il mio post #2085 di questa discussione.

Oggi ho letto su hackaday del trucco trovato per generare un segnale PWM sull'ESP8266

https://www.analysir.com/blog/2016/07/06/esp8266-nodemcu-backdoor-upwm-hack-ir-signals-using-uart/

Il trucco consiste nell'usare l'UART.

Il tizio dietro analysir ha anche ottime pagine sui segnali IR usati nei condizionatori d'aria e pompe di calore che son ben più lunghi di quelli dei comuni telecomandi IR.

zoomx: Oggi ho letto su hackaday del trucco trovato per generare un segnale PWM sull'ESP8266 ...

... perché sei disattento :smiling_imp: ... avevo segnalato il post originare di AnalysIR alcuni post fa ... QUI e c'era stato anche uno scambio di informazioni con Testato nei post successivi :D

Guglielmo