Motore DC che vibra

Salve a tutti ragazzi, vorrei porvi un quesito riguardo l'utilizzo di un motore DC collegato ad un ponte H L298N.

Premessa, il motore si chiama "Golden Eagle Super High Power" e tutto quello che so è che si tratta di motore DC che può essere alimentato con una tensione compresa tra 7 e 12 Volt, non riesco a trovare alcun datasheet. Il motore l'ho preso da una ASG, ovvero la replica elettrica di un fucile, le ASG vengono utilizzate nel softair.
L'oggetto in questione è questo:

Detto questo, ho fatto tutti i collegamenti giusti, ricontrollando più volte ogni cavo, e la programmazione non ha errori.
Una volta collegato tutto, l'albero del motore non gira, eppure si sente un ronzio che proviene dall'interno, e combacia con i movimenti che dovrebbe fare. Per esempio, nello sketch ho inserito alcuni Delay tra i tipi di rotazione (rotazione veloce - pausa di 2 secondi - rotazione lenta). Il ronzio combacia, nel senso che vibra quando dovrebbe girare, smette di vibrare durante la pausa e riprende quando dovrebbe, ma l'albero non gira!
Il motore non ha problemi perché l'ho estratto perfettamente funzionante dalla ASG, quindi non so cosa potrebbe essere.
Utilizzo una batteria esterna come alimentazione, ed è propio una 8.4 per ASG, quindi compatibilissima con il motore in questione.
Vi prego, chiedo il vostro aiuto dal momento che ne saprete sicuramente più di me.

Buon pomeriggio,
essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento (… punto 13, primo capoverso), ti chiedo cortesemente di presentarti QUI (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con MOLTA attenzione il su citato REGOLAMENTO ... Grazie.

Guglielmo

P.S.: Qui una serie di link utili, NON necessariamente inerenti alla tua domanda:
- serie di schede by xxxPighi per i collegamenti elettronici vari: ABC - Arduino Basic Connections
- pinout delle varie schede by xxxPighi: Pinout
- link generali utili: Link Utili

DOPO che avrai fatto quanto su chiesto ...

... se magari metti uno schema di come hai fatto i collegamenti, FORSE quancuno ti può aiutare, in caso contrario ... la vedo molto difficile non credi ? :wink:

Guglielmo

Dubito molto che un L298 possa reggere la corrente necessaria per quel motorino.
Che non conosco, ma in genere i motorini per softair ne richiedono molta

Sono tutti motori ad alta corrente ... se non e' "inchiodato" meccanicamente, e' il driver che non e' in grado di fornirne a sufficenza ...

Meglio andare su un driver a mosfet, di quelli per alte correnti (oppure un solo mosfet se dovra' girare in un senso solo, ma sempre per alta corrente)

Quindi dite che è il driver a non farcela? Pensavo che potendo erogare fino a 2A per canale e potendo gestire da 5 a 35 Volt, fosse più che adeguato per questo tipo di motore :confused:

I motori usati nel softair sono abbastanza potenti, quello che hai non fa eccezione, basta vedere come sono fatti i contatti e le spazzole per capire che è un motore da almeno 50 W, quei motori hanno correnti di spunto che superano i 10 A, un 298 non è in grado di pilotarlo.
Il motivo per cui il motore non gira è che non gli arriva abbastanza corrente.

Foto posteriore del motore dove si vedono bene le spazzole e i contatti.

Purtroppo non riesco a trovare le caratteristiche dei motori da Softair, non avevo idea che avessero uno spunto cosi alto... Cosa potrei utilizzare precisamente? Quali componentistiche precisamente?

Tutti i motori Dc a spazzole hanno una corrente di spunto che arriva fino a 10 Volte la corrente nominale (non la corrente a vuoto.
Ciao Uwe

Quindi se dovessi prendere un circuito con doppio mosfet, in grado di erogare fino a 15A e con Voltaggio compreso tra 5 e 35 Volt, non dovrei avere problemi, giusto?

Secondo me troppo poco.
Ciao Uwe

Ed allora cosa potrei utilizzare?

Se devi farlo girare in un solo verso ti basta un mospower, in grado di reggere almeno 50A, con relativo driver, se devi farlo girare nei due sensi o usi il mospower e un relè per invertire la polarità, oppure un ponte H in grado di reggere almeno 40A di picco e non meno di 20A continui, una cosa tipo questa se parliamo di ponte H.
Andrebbe bene anche un ESC per i modelli di auto elettriche, p.e. questo che ti permette di farlo girare nei dei sensi e lo comandi tramite la libreria servo.

Perdonate la mia ignoranza ma vorrei capire una cosa, come è possibile che all'interno della asg, senza alcun chip di controllo, il motore parta senza problemi? Forse perché se viene alimentato direttamente da una batteria allora riceve tutta l'energia necessaria? E diciamo che un eventuale ponte H con le caratteristiche non adeguate, sarebbe solo un limitatore?

Hulko:
Forse perché se viene alimentato direttamente da una batteria allora riceve tutta l'energia necessaria?

Esatto, infatti se colleghi direttamente il motore ad una batteria, in grado di fornire le elevati correnti richieste, vedrai che gira senza problemi.

Capisco. Prima citavi un metodo per far girare nei due sensi il motore, accoppiando un mosfet ed un relè, suscitando la mia curiosità. Ti spiego, il progetto riguarda un esoscheletro, ho già creato tutto e l'unica cosa che rimane da fare è applicare il motore. Non dico di voler sollevare senza sforzi 20 chili, ma almeno 3-4 si, per iniziare ahahahah avevo anche pensato a dei pistoni ad aria compressa che avrei già creato, ma il problema è che non saprei come fare attivare il flusso di aria attraverso un comando di Arduino. Ecco perché sto ripiegando su questo motore, ma qui il problema è che non ho alcuno schema delle caratteristiche di questo motore, evidentemente perché ai giocatori di softair non interessa, interessa solo se è "più veloce" o "più lento" di un altro -.- Non so nemmeno se sarò capace di sollevare un libro, senza queste informazioni.

Per chi fa mod di armi softair non interessano le reali caratteristiche tecniche del motore, interessa solo l'incremento di prestazioni che ottengono con la modifica, per questo motivo è molto difficile trovare le reali caratteristiche di quei motori, però su i loro forum c'è anche chi fa misure elettriche e fornisce i reali dati di vari tipi di motori.
Cosa intendi esattamente per esoscheletro ?
Te lo chiedo perché ho l'impressione che quel motore è totalmente inutile per il tuo scopo.
Tanto per darti un dato di confronto posso dirti che un motore applicato ad un avambraccio di 35 cm, lunghezza media per un uomo adulto, per poter sollevare 5 kg con una velocità di almeno almeno 30 deg/s (0.52 rad/s), ed è un movimento molto lento, deve possedere una coppia di almeno 250 kg*cm ( = 24.25 Nm), ovvero un motore in grado di erogare una potenza meccanica, all'asse, di almeno 24.25 Nm * 0.52 rad/s = 12.61 Watt, cioè oltre 30 Watt elettrici tenuto conto del rendimento motore più riduttore.
Quel motore sebbene dovrebbe essere in grado di reggere una cinquantina di Watt elettrici non può farlo per lunghi periodi, al massimo per poche decine di secondi, poi lo fondi, cosa non compatibile con l'uso per un esoscheletro.
Per gli esoscheletri si usano motori BLDC con elevato numero di poli e un basso kv, non più di 150, tramite un complesso algoritmo di controllo, richiede un feedback, che consente di posizionare a piacere il rotore, per capirci motori tipo questo.

In un video visto un pò di tempo fa, un ragazzo con l'ausilio di un motore per tergicristalli riusciva per diverso tempo a tenere sollevata una bici. Gli schemi ed il progetto di quel ragazzo non sono riuscito a trovarli purtroppo. Però questo mi fa pensare che ci sia un modo per avere potenza senza spendere 250 euro di motore (contando che io dovrei acquistarne ben due per le braccia :D)

Forse non hai idea di quanto costa un gruppo motore per tergicristalli. :slight_smile:
La differenza è’ che quel tipo di oggetti lo trovi facilmente negli sfasci per 10-20 Euro, però non è adatto per fare un esoscheletro.
Ho l’impressione che ti manca qualche decina di testi sulla teoria del controllo nel tuo bagaglio di conoscenza, non è una realizzazione semplice e alla portata di tutti. :slight_smile:
Tanto per dirne una, come pensi di ottenere l’indispensabile feedback posizione e velocità ?

Che io sia inesperto riguardo questo ambito è appurato, ecco perché sono qui a parlare con voi, che ne saprete di certo più di me ahahahah comunque sono riuscito a scoprire ciò che ha utilizzato il ragazzo, utilizza un VNH2SP30 per gestire due motori, ed uno strani gauge. Eppure il video parlava chiaro, aveva utilizzato un motore per tergicristalli.