Nuovi dubbi sulla scheda

Ciao a tutti, rieccomi dopo alcuni mesi in cui ero sparito (il peso dello studio...)

Volevo chiedere alcune cose: Ho visto cercando in internet che si può alimentare arduino con una pila da 9 volt, rietra nel voltaggio richiesto (7-12), ma mi chiedevo quanto consuma la scheda di corrente, questo perché sto calcolando quante pile mettere in parallelo, considerando anche alcuni sensori e servo collegati.

In secondo luogo mi chiedevo quanto può erogare l'uscita 5V di arduino (UNO). nelle specifiche c'è scritto DC Current per I/O Pin 40 mA DC Current for 3.3V Pin 50 mA ma il pin 5V non rientra in nessuna di queste categorie.

il pin 5v è collegato direttamente al regolatore lineare, se non erro siamo sui 200mA

Il regolatore dell’Arduino è dato per 800 mA max, se non ricordo male. I 200 mA max sono riferiti alla corrente che può al max transitare all’interno del micro Atmega328.

arcer: Ciao a tutti, rieccomi dopo alcuni mesi in cui ero sparito (il peso dello studio...)

Volevo chiedere alcune cose: Ho visto cercando in internet che si può alimentare arduino con una pila da 9 volt, rietra nel voltaggio richiesto (7-12), ma mi chiedevo quanto consuma la scheda di corrente, questo perché sto calcolando quante pile mettere in parallelo, considerando anche alcuni sensori e servo collegati.

In secondo luogo mi chiedevo quanto può erogare l'uscita 5V di arduino (UNO). nelle specifiche c'è scritto DC Current per I/O Pin 40 mA DC Current for 3.3V Pin 50 mA ma il pin 5V non rientra in nessuna di queste categorie.

I 40 mV valgono per alimentazione a 5V.

Una batteria da 9V ha come capacitá intorno ai 200mAh. L'arduino da solo consuma tra 5 e 10mA. Devi aggiungere la corrente che consuma il resto dell elettronica che colleghi (shields e altro).

Ciao Uwe

Grazie a tutti per le risposte, direi che far passare l'alimentazione attraverso arduino è una pessima idea. Meglio ricorrere a un'alimentazione esterna. A questo proposito vorrei un chiarimento. Se io collego un servo a una batteria (appropriata) con i cavi di alimentazione e il cavo di controllo ad arduino, non riesco a controllare il servo con la scheda, tuttavia basta mettere in comune GND per risolvere il problema. Che dire, funziona, ma non riesco a capire il motivo.

Perchè solo così il circuito interno del servo ha un riferimento di massa rispetto a cui campionare il segnale in ingresso da arduino

la massa considerala come lo 0 del circuito. quando dici 5V ti riferisci alla DIFFERENZA di elettroni tra il + e il -.

se sulla batteria nel - ci son 3 elettroni, e sul + 5 elettroni, (quindi 5v= 5-3elettroni = 2elettroni) magari su arduino hai sul - 5 elettroni e sul + 7 elettrioni. Come vedi la tensione tra + e - è sempre 2 elettroni (5v), ma il - di arduino corrisponde al + della batteria!!quindi l'elettronica del servo "impazzisce" perchè non sa cosa sta succedendo. collegando insieme i 2 GND risolvi la situazione, dato che c'è un corto circuito e il livello di elettroni del - si "livella"(e di conseguenza anche quello del +). il teoria funziona anche se unisci i due +, credo non si faccia per semplice convenzione.

@ lesto Che elettroni grossi che hai!! Io ho bisogno di moltissimi per una tensione. ;) ;) ;)

@arcer Una tension viene misurata sempre tra 2 punti. Se colleghi solo il segnale al Servo quello non riesce a vedere la grandezza della tensione perché gli manca il riferimento della massa.

Ciao Uwe

uwefed: @ lesto Che elettroni grossi che hai!! Io ho bisogno di moltissimi per una tensione. ;) ;) ;)

bhe dai, tu li sai usare meglio xD

lesto:

uwefed:
@ lesto
Che elettroni grossi che hai!! Io ho bisogno di moltissimi per una tensione. :wink: :wink: :wink:

bhe dai, tu li sai usare meglio xD

E pensare che ho visto un post dove si parlava di “30 cm”. Ma per fortuna è stata una donna a dirlo. :smiley: :smiley: