[OT] Accendino elettronico...

Ciao a tutti, chiedo il vostro aiuto per fare una, scusate il termine, stronzata!! :D Ho visto su internet questo coso e vorrei sapere come si fa a farlo... Insomma, è una cinesata, è di piccole dimensioni, non dovrebbe essere difficile farla... Si tratta di un "accendino" che funziona con una batteria e va a riscaldare un filo metallico e quando è incandescente riesce ad accendere una sigaretta... (brutto viziaccio)... Nonostante secondo me sia così tanto facile da fare, non sono riuscito a fare molto... Ho riscaldato un filo mettendolo su una pila da 9v... :O Dovrebbe avere una batteria da 3,7v (come quella dei cellulari) visto che si carica tramite usb...

DOMANDA: Si può fare?? : ) GRAZIE! ; )

Il circuito si basa su una batteria di tipo LiPo, in grado di generare correnti elevate, la "resistenza" si realizza con un filo di tungsteno (quello dei filamenti delle lampadine ad incandescenza); ti basta acquistare una R "a filo" da 0,1 ohm, quelle fatte da un filo rigido piegato a formare alcune spire avvolte in aria. L'USB carica la batteria mediante uno specifico circuito di ricarica a corrente costante. Un sistema ben fatto dovrebbe prevedere un doppio deviatore in modo da IMPEDIRE che l'USB possa ricaricare la batteria mentre questa è collegata alla R, diversamente ci potrebbe essere il rischio di far saltare l'USB, se il circuito di ricarica non è ben strutturato e protetto.

[quote author=Michele Menniti link=topic=112724.msg847777#msg847777 date=1341342540] la "resistenza" si realizza con un filo di tungsteno (quello dei filamenti delle lampadine ad incandescenza); ti basta acquistare una R "a filo" da 0,1 ohm, quelle fatte da un filo rigido piegato a formare alcune spire avvolte in aria. [/quote] Ciao, grazie per la risposta.. Ho provato a cercare, ma a quanto pare ho cercato male, non ho trovato nulla... Non ho trovato nulla che parla delle resistenze a filo... Neanche le immagini... mi riusciresti a dare qualcosa?? Si trova facilmente? Grazie!!

le resistenze a filo di solito (anche per ragioni di sicurezza) si trovano in commercio avvolte da contenitore ceramici o di alluminio, ma in questo caso a te non servono. A te serve del filo di Nichel o di Costantana col quale devi realizzare 5-6 spire attoeno ad una penna tipo BIC; poi togli la penna e ti resta la R avvolta in aria. Questi materiali hanno la caratteristica di diventare incandescenti senza fondersi. Il modo più semplice è quello di trovare un elemento di una stufa elettrica, di quelle che si usavano fino ad una quindicina di anni fa; tagli 10-15 cm di filo e fai la spirale, poi tagli quello in eccesso.

Io AVEVO una R tipo quella in allegato (ceramica) e con un bel sasso ho distrutto il rivestimento… ho notato che all’interno c’é del filo sottilissimo che poi mi si é sgretolato tra le mani… parlavi di quel filo, giusto? In una semplicisima ferramenta, posso trovare il filo di nichel o costantana?: ) grazie!!

res a filo.jpg

maggio93: Io AVEVO una R tipo quella in allegato (ceramica) e con un bel sasso ho distrutto il rivestimento... ho notato che all'interno c'é del filo sottilissimo che poi mi si é sgretolato tra le mani... parlavi di quel filo, giusto? In una semplicisima ferramenta, posso trovare il filo di nichel o costantana?: ) grazie!!

di niente, figurati :), ma non è stata una buona idea, quel materiale attorno comprime il filo in modo che non si fonda o si sgretoli, come ti è successo. Non ho idea di dove si possa trovare questo materiale. Nell'altra vita il proprietario dell'industria elettronica dove lavoravo, credo lo acquistasse da fornitori di materiale elettronico. Fai una ricerca tipo "matassa costantana". Come detto se riesci a trovare in qualche mercatino una vecchia stufa a incandescenza, quello è proprio il filo che ti serve, ti basta ritagliarne un pezzo e fare le prove fino ad ottenere la lunghezza per il risultato desiderato. Lo stesso materiale era usato anche nei vecchissimi fornelli elettrici, ma parlo di roba ante-guerra, in quel caso sarebbe un vero delitto romperlo per creare un accendino :~

su ebay.com tungsten wire :wink:

Madwriter: [quote author=Michele Menniti link=topic=112724.msg849338#msg849338 date=1341468593]

maggio93: Io AVEVO una R tipo quella in allegato (ceramica) e con un bel sasso ho distrutto il rivestimento... ho notato che all'interno c'é del filo sottilissimo che poi mi si é sgretolato tra le mani... parlavi di quel filo, giusto? In una semplicisima ferramenta, posso trovare il filo di nichel o costantana?: ) grazie!!

di niente, figurati :), ma non è stata una buona idea, quel materiale attorno comprime il filo in modo che non si fonda o si sgretoli, come ti è successo. Non ho idea di dove si possa trovare questo materiale. Nell'altra vita il proprietario dell'industria elettronica dove lavoravo, credo lo acquistasse da fornitori di materiale elettronico. Fai una ricerca tipo "matassa costantana". Come detto se riesci a trovare in qualche mercatino una vecchia stufa a incandescenza, quello è proprio il filo che ti serve, ti basta ritagliarne un pezzo e fare le prove fino ad ottenere la lunghezza per il risultato desiderato. Lo stesso materiale era usato anche nei vecchissimi fornelli elettrici, ma parlo di roba ante-guerra, in quel caso sarebbe un vero delitto romperlo per creare un accendino :~

su ebay.com tungsten wire ;) [/quote] ottimo, il tungsteno lo avevo consigliato all'inizio, è il materiale delle vecchie lampadine ad incandescenza, quindi va anche benissimo, però l'ho sempre visto lavorare sotto vuoto e con spessori microscopici, non so se come accendino possa essere idoneo, da provare.

ottimo, il tungsteno lo avevo consigliato all’inizio, è il materiale delle vecchie lampadine ad incandescenza, quindi va anche benissimo, però l’ho sempre visto lavorare sotto vuoto e con spessori microscopici, non so se come accendino possa essere idoneo, da provare.
[/quote]
Credo che tutti abbiano costruito la lampadina nel barattolo di vetro con i 2 fori sul tappo i 2 fili con la spira di tungsteno all’interno bloccati fuori con la plastilina,infine si metteva una candela dentro e si chiudeva il barattolo in questo modo si eliminava l’aria e il tuo barattolo magicamente diventava una lampadina :smiley: cmq credo che il tungsteno funzioni scalda in una maniera impressionante :astonished:

lo trovi il tungsteno in giro, e con un sistema simile si fanno anche i fili per tagliare il polistirolo.

oppure vai da uno sfasciacarrozze, trovi un accendisigari e lo ispezioni :P

negli archetti per il taglio a mano del polistirolo si usa il filo di nichelcromo ;) http://www.ebay.it/itm/ARCHETTO-A-PILA-TAGLIA-POLISTIROLO-CON-FILAMENTO-AL-NICHELCROMO-/261056113688?pt=Utensili_da_Modellismo&hash=item3cc8282c18 http://www.ebay.it/itm/Nichrome-Resistance-Wire-for-hot-cutting-polystyrene-/310193562871?pt=UK_Crafts_FramingMatting_EH&hash=item4838fa24f7

Ora vedo se in casa ho un asciugacapelli rotto : Q__ oppure domani vedo dove trovare il filo dell’archetto…! Per quanto riguardo il circuito, basta mettere questo benedetto “avvolgimento” sui poli della batteria? In pratica é un corto, sbaglio? Pensavo ad un pulsantino che interrompesse l’alimentazione all’avvolgimento e quando premo fa passare la corrente che va all’avvolgimento… e per la ricarica ho il caricabatteria della batteria in allegato (a proposito, va bene quella batteria?) o é piú figo ,metterci la porta usb? Solo che poi c’é il problema del circuito di ricarica… Grazie ancora!! …a tutti!!

Batteria.JPG

azz come vai di fretta, mille cose in due frasi, appuntamento galante stasera? :* Con ordine: 1 - il corto nel senso tecnico del termine eè quando unisci tra loro + e - della BATTERIA 2 - in questo caso tu stai "alimentando" una resistenza di bassissimo valore ohmico, tecnicamente NON è un corto 3 - puoi mettere in serie un pulsante o un interruttore ma bada che ci passa un mare di corrente, se speri di farlo col pulsantino da Arduino attento che pigli fuoco tu invece della sigaretta :grin: 4 - la batteria dovrebbe avere il circuito di regolazione al suo interno, sinceratene, se è una LiPo non puoi semplicemente collegarla ad una fonte di alimentazione, si danneggia subito 5 - se il circuitino c'è puoi usare il suo alimentatore o l'USB (sempre che l'alimentatore sia un 5V), però DEVI fare molta attenzione a NON ricaricare la batteria MENTRE stai usandola per accendere il filo, altrimenti questo vizio ti costerà parecchio $) 6 - ecco perché ad inizio Topic di consigliavo di usare un deviatore: in nua posizione carichi, nell'altra posizione accendi, e stai tranquillo. Ora puoi baciare la sposa .... ehm ... la ragazza :D

[quote author=Michele Menniti link=topic=112724.msg850112#msg850112 date=1341516935] azz come vai di fretta, mille cose in due frasi, appuntamento galante stasera? :* [/quote] No, non vado di fretta é la voglia di sapere : ) [quote author=Michele Menniti link=topic=112724.msg850112#msg850112 date=1341516935] 1 - il corto nel senso tecnico del termine eè quando unisci tra loro + e - della BATTERIA 2 - in questo caso tu stai "alimentando" una resistenza di bassissimo valore ohmico, tecnicamente NON è un corto [/quote] Pardon :-) [quote author=Michele Menniti link=topic=112724.msg850112#msg850112 date=1341516935] 3 - puoi mettere in serie un pulsante o un interruttore ma bada che ci passa un mare di corrente, se speri di farlo col pulsantino da Arduino attento che pigli fuoco tu invece della sigaretta :grin: [/quote] La batteria da fuori 1A... puo davvero sciogliere un pulsantino?? [quote author=Michele Menniti link=topic=112724.msg850112#msg850112 date=1341516935] 4 - la batteria dovrebbe avere il circuito di regolazione al suo interno, sinceratene, se è una LiPo non puoi semplicemente collegarla ad una fonte di alimentazione, si danneggia subito 5 - se il circuitino c'è puoi usare il suo alimentatore o l'USB (sempre che l'alimentatore sia un 5V), però DEVI fare molta attenzione a NON ricaricare la batteria MENTRE stai usandola per accendere il filo, altrimenti questo vizio ti costerà parecchio $) [/quote] Il caricabatteria da fuori 3,6V e 330 mA circa... e la batteria é 3,7V 1A era su un elocottero R/C [quote author=Michele Menniti link=topic=112724.msg850112#msg850112 date=1341516935] 6 - ecco perché ad inizio Topic di consigliavo di usare un deviatore: in nua posizione carichi, nell'altra posizione accendi, e stai tranquillo. Ora puoi baciare la sposa .... ehm ... la ragazza :D [/quote] Vabbé che il pulsantino non supporta tutta la corrente, peró fa comunque quellp che dicevi, no? Quando é aperto non succede nulla e se é collegato si carica e quando é chiuso il pulsante funzionaaaa :-) Ancora grazie!! ;)?

No figurati, sono anche curioso di vedere se alla fine ce la farai, però bisogna chiarire alcune cose: 1A non è corrente per un pulsantino, magari non lo fonde, devi usare uno più serio, alla lunga (e manco tanto) si rovina completamente e se si blocca su ON ci rimetti pure la batteria 1A non so se bastano per accendere il filo, devi fare una prova; diciamo che le LiPo hanno "spunti" importanti e forse più con quello che accendi che con il mantenimento; bisogna capire quanto dura la carica di una batteria così Il caricabatteria è per quella batteria? Ha tensione nominale inferiore a quella della batteria, però non ho mai lavorato con le LiPo, tutto può essere, solo mi suona un po' strano. Infine mi sono spiegato male sulla cosa del pulsante: se tu lasci l'alimentatore collegato alla batteria quando premi il pulsante può essere lui che va a fornire la corrente al filo e lo bruci, peggio che peggio per l'USB, non so se ora sono stato più chiaro.

[quote author=Michele Menniti link=topic=112724.msg850185#msg850185 date=1341521218] 1A non so se bastano per accendere il filo, devi fare una prova; diciamo che le LiPo hanno "spunti" importanti e forse più con quello che accendi che con il mantenimento; bisogna capire quanto dura la carica di una batteria così Il caricabatteria è per quella batteria? Ha tensione nominale inferiore a quella della batteria, però non ho mai lavorato con le LiPo, tutto può essere, solo mi suona un po' strano. [/quote] Beh, bisogna provare per vedere se 1A basta... comunque si, il caricabatteria é per quella batteria... era nella confezione dell'elicottero :))) devo solo vedere se riesco a trovare il filo... giusto, sezione del filo?

molto sottile, altrimenti non si accende nemmeno con 10A, più o meno la sezione di una molla di quelle che si trovano nelle penne a scatto.

Oook, grazie... provvederó... :) cerco qualcosa a pochi eurI!! Perché anche su ebay c'é qualcosa a 15 euro ma é una matassina... e visto che non li devo vendere non mi é molto utile :D Grazie ; )

Edit: c'é anche il filo dell'archetto del polistirene che non costa molto... :D

[quote author=Michele Menniti link=topic=112724.msg850185#msg850185 date=1341521218] No figurati, sono anche curioso di vedere se alla fine ce la farai, però bisogna chiarire alcune cose: [/quote] Ho comprato il filo che negli archetti per tagliare il polistirolo... dopo qualche prova ho ottenuto questo. Leggendo in giro delle esplosioni delle batterie mi sono proprio ca*ato addosso!!! hahaha ora quindi la batteria non c'è più... devo provare o con una da 9v o con due stilo in serie... quindi devo vedere la lunghezza e il diametro della resistenza per andare avanti... :D

Comunque durante le prove sono riuscito ad accendere una sigaretta e a sciogliere della plastica dura!! :D