[OT] ricaricare batteria litio, con micromotore basculante

ciao a tutti, scusate l' ot, ma siccome qui ci sono tanti esperti di elettronica, ho pensato di chiedervi una mano...
tempo fa chiesi se era possibile fare un tracker gps, che funzionava cosi, fixava la posizione ogni 10/15min, la salvava, e una o 2 volte al giorno, spediva il log tramite gprs, questo è abbastanza facile da fare.... io pensavo di associarvi un sistema di ricarca della batteria, e con un piccolo motorino elettrico, e un basculante (tipo vibratore, di quelli che si trovano nei joypad) caricare una piccola batteria da 3,7v e 150Ah (mi interessa piu che altro mantenere la carica, quindi la frrequenza del fix gps, e l' invio del messaggio varierà dal tempo in cui riesco a recuperare l' energia consuamata)
costruito questa ppiccola dinamo,l' ho collegata ad un multimentro, ed i valori, considerando il movimento che potrebbe fare un animale, variano da +/- 30mA (con punte anche superiori ai 200mA) e un voltaggio da +/- 60 mV (con punte di 600Mv se scosso in risonanza) per ogni scossone che viene impresso al meccanismo, credo di migliorare ancora un pò usando nei microcuscinetti a sfera....
ovvio che per caricare una batteria al litio serve molta piu energia, io pensavo di immagazzinarla in uno o piu condensatori, che una volta carichi andavano a ricaricare la batteria, i problemi che riscontro, sono calcolare la dimensione dei condensatori, risolvere il problema del' voltaggio e della corrente negativa(puo creare problemi??) e fare un piccolo circuito per ricaricare la batteria

grazie, spero che sappiate aiutarmi :slight_smile:

Usa dei accumulatori NiMH che sono molto meno critici nella carica e li puoi anche sovvracaricare se la corrente é sotto 1/10 della capacitá.
Ciao Uwe

3,7V a 150Ah ?
:astonished:

ratto93:
3,7V a 150Ah ?
:astonished:

150mAh ovviamente :slight_smile:

uwefed:
Usa dei accumulatori NiMH che sono molto meno critici nella carica e li puoi anche sovvracaricare se la corrente é sotto 1/10 della capacitá.
Ciao Uwe

per ora mi trovo questa batteria, recuperata da un elicotterino telecomandato... però cercando stra le NiMh ho trovato questa che potrebbe fare a caso mio .. http://www.ebay.it/itm/Varta-Mempac-3-6V-150mAh-Ni-MH-rechargable-battery-/250725758843?pt=UK_BOI_Electrical_Components_Supplies_ET&hash=item3a606b777b
ho bisogno che tutto sia il piu compatto e leggero possibile.. usando una batteria NiMh dovrei risparmiare qualcosa in componenti per controllare la ricarica giusto?

Secondo me la batteria é troppo piccola.
Hai fatti i calcoli di consumo di corrente dell’elettronica e i accorgimenti di risparmio energetico?
Se vuoi garantire il funzionamento per 24 ore secondo me ti serviranno dei accumulatori da 2500Ah (tre stilo)
Ciao Uwe

nel altro post, astrobeed mi ha fatto un piccolo calcol, secondo cui, con una batteria da 2500mAh avrebbe funzionato per circa 20giorni, perche comunque il gps lo userei solo per fare il fix, 2 o 3 poche volte all'ora, ovviamente, testero il dispositivo su un animale domestico, e cercherò di fare il maggior numero possibile di fix, dipende da quanto tempo serve per recuperare l' energia necessaria al fix e per spedire i dati, ho anhce una batteria sempre da 3,7v ma da 240mAh che mi darebbe un margine di sicurezza maggiore

200 grammi sono decisamente pochi, non so quanto pesa il collare, ma di sicuro tra gps, modem GSM e elettronica siamo già a 80-100 grammi, una cella LiPo da 2500 mAh pesa circa 80 grammi, quindi con i pesi ci siamo, un generatore meccanico in grado di produrre abbastanza energia pesa solo lui di più.
Un conto semplice, il micro nemmeno lo prendo in considerazione come consumi, con le moderne tecnologia nanopower e un uso intelligente dello sleep ti basta una manciata di mAh per farlo funzionare una settima.
Il GPS ipotizzando di azionarlo 1 minuto ogni 20 minuti consuma mediamente circa 1 mAh ad ogni azionamento, 60 ma * 60 s = 3600 mA*s = 3600 ma *s / 3600 = 1 mAh, complessivamente 3 mAh ogni ora e 72 mAh al giorno.
Il modem GPS consuma molto di più, anche qualche centinaio di mA quando trasmette, ma dato che lo usi solo tre quattro volte al giorno possiamo stimare il suo consumo in meno di 20mAh ad ogni azionamento, il che ci porta a circa 60 mAh al giorno.
Sommando il consumo del gps e del modem arriviamo a circa 130 mAh al giorno, il che ci porta ad una autonomia complessiva di circa 20 giorni con la cella da 2500 mAh, circa 30 giorni con una da 4000 mAh.
Non credo sia possibile fare di meglio e in tutti i casi il limite di peso ti impedisce l'uso di un qualunque tipo di generatore meccanico, al massimo puoi provare ad usare un pannellino solare, per quanto poco faccia qualche mAh te lo fornisce per tutto l'arco della giornata, a meno che non si tratta di animali notturni, e ti allunga sensibilmente la durata delle batterie.

la discussione è qui Arduino Forum

Non ero a conoscenza del aiuto di astrobeed.

1 minuto di tempo di accensione per il GPS puó essere troppo poco perché possa orientarsi.

A che punto sei col progetto?
Ti consiglio di incominciare con la costruzione e programmazione del modulo di registrazione. Poi terminato lo fai andare con quella batteria che possiedi caricata con un caricabatteria. Cosí vedi se i calcoli corrispondono al calcolo teoretico. E solo lí devi preoccuparti della carica automatica della batteria.

Ciao Uwe

forse mi conviene cosi.. :slight_smile: ho ordinato il gps... mi arriverà a giorni... ma ora sono pieno di esami, e penso che mi dedicherò al progetto solo tra qualche settimana... volevo gia dedicarmi alla parte piu interessante :slight_smile: perche se so quanta energia riesco a recuperare posso già capire se quello che voglio fare sia una cosa fattibile o meno :slight_smile:
mi chiedevo quali condesatori usare per ricaricare la batteria :slight_smile:

uwefed:
1 minuto di tempo di accensione per il GPS puó essere troppo poco perché possa orientarsi.

Dubbio lecito.

@milvusmilvus:
Il GPS che hai ordinato, hai visto quanto tempo impiega per l'allineamento? Molti impiegano 1 minuto ma richiedono un certo numero di satelliti, all'avvio. Senza una buona antenna, mi sa che il tempo aumenta. Se poi l'animale è "infrascato" in una valle un po' chiusa oppure in qualche altro posto dove il segnale è debole, può non agganciarsi del tutto, oppure dopo diversi minuti. In questo caso prevedi un timeout in modo da staccare il GPS.

la mia idea era di fare il fix, quando aveva i dati, li salvava... ovviamente, metterei un tempo massimo per il fix, visto che l' animale potrebbe essere in immersione durante il fix (vorrei usarlo sulla lontra :D), se non fosse possibile usarlo su quell animale, lo usero con altri che siano meno difficoltosi da monitorare, a me non interessa una precisione assoluta, mi basta avere una posizione con un margine anche di 5/10m

il modulo gps è questo: http://www.ebay.it/itm/Micro-GPS-Module-for-Arduino-PIC-AVR-With-Breakout-Board-Serial-Output-NMEA-/110846508340?pt=UK_Consumer_Professional_RL&hash=item19cef77d34#ht_3107wt_1270 se ne parla gia in un altra discussione

Con lontra sará difficile visto che l'acqua assorbe benissimo le frequenze inviate dai sateliti GPS. Non so se sai che una ricezione non ottima si manifesta in posizioni molto sbagliate (anche 100m) dove la ricezione ottima da un errore intorno ai metri.

Ciao Uwe

si ma la monitorerei in un piccolo fiume, fiume dove non puo immergersi piu di tanto (forse 1 m...) e sopratutto, sarà immersa per pochi minuti, il dispositivo verra messo sul dorso, e cercherò di correggere eventuali errori, qualche settimana fa, sono stato in una gola profonda oltre 60m e larga 4 o 5... e il gps del cellulare ha sballato parecchio, anche di 50m.... poi se proprio non riesco a seguire la lontra, come vorrei, mi dedico ad altri animali... :slight_smile: lupo, cinghiale, istrice.. ecc... avrò sicuramente problmeni, perche hanno delle tane sotterranee... ma se il dispositivo si autoalimenta, anche se la batteria dovrebbe esaurirsi dovrebbe riuscire a ritrovare la carica necessaria... almeno spero

Per il segnale GPS giá le foglie bagnate di un albero sono un ostacolo impenetrabile. Secondo me non Ti funziona il gps giá quando l'animale nuota e non c'é bisogno che si immerge. Opterei per il cinghiale. Puoi mettere anche pile grossi e pesanti. :wink: :wink: :wink:
Ciao Uwe

Sì, voto anch’io per il cinghiale: è più buono della lontra… gnam… ]:smiley:

ma cosi trakko solo la strada verso la cucina ]:smiley:

milvusmilvus:
ma cosi trakko solo la strada verso la cucina ]:smiley:

Ah ah ah :wink:

comunque quello che mi interessa sapere, non è come ottimizzare l’ uso del gps, o come programmarlo, ma come usare la corrente prodotta dal mio dispositivo per ricaricare una batteria, sempre che sia possibile farlo…

Se usi pile NiMH devi fornire 1/10 della capacità come corrente di carica. Ad esempio, una pila da 1000 mAh la devi ricaricare con 100 mAh. Il tuo generatorino quanta corrente riesce a generare?

milvusmilvus:
ma cosi trakko solo la strada verso la cucina ]:smiley:

Almeno sai in quale cucina é finito. :wink:

Per caricare una batteria al Litio Ti serve un caricabatteria come per esempio Watterott electronic . La maggior parte di questi caricabatteria va alimentato con 5V.

costruito questa ppiccola dinamo,l' ho collegata ad un multimentro, ed i valori, considerando il movimento che potrebbe fare un animale, variano da +/- 30mA (con punte anche superiori ai 200mA) e un voltaggio da +/- 60 mV (con punte di 600Mv se scosso in risonanza) per ogni scossone che viene impresso al meccanismo, credo di migliorare ancora un pò usando nei microcuscinetti a sfera....

Non conosco convertitori DC/Dc che funzionano con una tensione di 0,6V. Devi costruire una dinamo che produce piú tensione.

E poi Ti serve anche un convertitore DC/DC per arrivare dala tensione della batteria ai 3,3V

Ciao Uwe

leo72:
Se usi pile NiMH devi fornire 1/10 della capacità come corrente di carica. Ad esempio, una pila da 1000 mAh la devi ricaricare con 100 mAh. Il tuo generatorino quanta corrente riesce a generare?

Anche per caricare 3 celle NiMH serve una tensione che é intorno ai 4,5V. Anche in questo caso serve una dinamo diversa.

Ciao Uwe