Pasta per saldare

Non so se sia la sezione piu’ adatta ma cercavo un info veloce.
Usando la pasta per saldare posso subito usare i componenti o devo asciugarli altrimenti faccio un corto circuito?
Uso Solido Corrosivo composto da Cloruro di Zinco
Grazie a tutti

forum di elettronica è meglio...

Comunque, sconsiglio vivamente paste “corrosive” per l’elettronica … poveri componenti …

Etemenanki:
Comunque, sconsiglio vivamente paste "corrosive" per l'elettronica ... poveri componenti ...

C'e' scritto SOLIDO CORROSIVO nas.
Qualche consiglio su quale usare?

Non usare pasta per saldare. Serve solo se saldi lamiere.

Per l' elettronica basta il flussante che sta nello stagno. Comunque usa una lega stagno/piombo per saldare. è piú facile da usare che la lega senza piombo.

Ciao Uwe

Mi sa che e' un flussante ma non ne sono sicuro, comunque grazie indaghero' ed al massimo ordino il Flux :smiley:

Hai un link a questo solido corrosivo ? ... perche' l'unica cosa simile che ho trovato, la usa il lattoniere del paese per fare le grondaie in rame (e per l'elettronica non e' proprio il massimo :D)

Consiglio stagno 63/37, personalmente mi trovo bene con quelli della Telecore o della Alpha Metals che trovo nelle fiere, ma se e' 63/37 con rosin core, di solito va bene ... escludi tutte le schifezze cinesi da 3 Euro al rocchetto e simili, fanno ca... ehm, "l'effeto del guttalax" :stuck_out_tongue: e basta ... purtroppo se si vuole un minimo di risultato decente, lo stagno e' una delle cose piu importanti ... puoi avere una stazione Weller da 2000 Euro, ma se usi stagno di cattiva qualita', non salderai mai bene ...

E di nuovo purtroppo, ormai i Cinesi hanno capito il trucco e sbattono "63/37" e "rosin" dappertutto nelle descrizioni di ebay anche se non sono vere (tanto poi nelle contestazioni danno la colpa ai traduttori automatici per tutte le pu**anate che scrivono) ... lo stagno decente ha un minimo di costo, sotto il quale e' difficile trovarlo al pubblico (non parlo di rotoli da un quintale per uso industriale, ma dei normali rocchetti da 1 chilo, mezzo chilo e 250 grammi) ... in media, anche trovandolo in fiera a prezzi scontati, meno di 13/14 Euro per un rocchetto da mezzo chilo non lo trovi, se te li offrono a meno, di solito sono fregature (a meno che non siano "fondi di magazzino" o svendite per chiusura laboratori, allora ci sta)

... poi ci sono anche quelli che rifilano le schifezze cinesi a 15 euro per farti credere che siano prodotti di qualità, visto che sono sopra i 13 / 14 euro :slight_smile:

Personalmente preferisco acquistare solo da produttori seri e famosi, che molto difficilmente si sputt... ops.. sprostitutiterebbero rifilando merce del cavolo.

paulus: si, ci sono anche quelli, purtroppo ... personalmente preferisco "fare scorta" quando vado in fiera da un commerciante che conosco da anni pure io (e poi, cosi almeno se mi rifilasse un bidone potrei dirgliene quattro di persona :D)

Io uso una pasta al Cloruro di Zinco esclusivamente per prestagnare fili e contatti specialmente se "difficili" (con un velo di pasta si prestagna in un secondo, quindi si scalda poco il filo).
Sui componenti basta il flussante già presente nei fili di stagno per elettronica.

Non ho capito il discorso di "asciugare" i componenti: ma quanto cacchio di flussante ci metti? :o

docdoc: dipende molto anche dal flussante (o pasta) usati … alcune sono igroscopiche ed assorbendo umidita’ dall’aria cambiano la propria resistenza, che si abbassa parecchio (puo scendere anche ad alcune decine di chiloohm nel peggiore dei casi), altre continuano ad aggredire il rame se lasciate sul PCB, altre sono neutre, alcune le lavi con l’acqua calda, altre richiedono fluorocarbonati (ora vietati) oppure alcool isopropilico o altri solventi specifici … e’ un po un casino, il mondo dei flussanti … anche i cosiddetti “no-clean”, quelli che i produttori dichiarano che non e’ necessario lavarli via, alla lunga e per circuiti RF o molto sensibili andrebbero eliminati lo stesso …

Certo, poi usare il flussante da lattonieri per saldarci SMD non e’ proprio il massimo, se lo lasci su rischi che ti si mangi i pin dei componenti o le piste da pochi mil :smiley: … comunque io preferisco lavarlo sempre via a prescindere, che sia no-clean o meno, con dell’alcool, e poi soffiare bene il tutto per asciugare ed eliminare qualsiasi residuo anche da sotto i componenti …

… direi che la discussione, che NON riguarda Arduino, è stata già abbastanza lunga … chiudiamo qui :wink:

Guglielmo