Per partire da zero?

E' da quasi un anno che valuto schede programmabili (perdonatemi la mancanza di tecnicismi, ma sono un profano)

Oggi mi sono letto tutto d'un fiato il nuovo Arduino cookbook della oreilly. Così mi è venuta voglia di comprarmene uno e provare a fare qualcosa.

Vi chiedo perciò se volessi comprarmi il modello più esagerato ...qual'è? a me piace tanto il mega 2560 perchè ha un sacco di punti di connessione...

ok, dopo questo mi server un bradboard.

e per alimentarlo?

l'obbiettivo finale di questo mio partire da zero è veramente elevato. vorrei collegarci un gps e un qualche modulo gprs per spedire dati, poi magari un sensore di movimento....

Ma chiaramente per ogni cosa si parte da poche cose, qualche led che si accendono, delle resistenze e un rilevatore di luce...

solo che non vorrei comprare un arduino e... poi scoprire che manca qualche pezzo perchè l'albero di natale si illumini.. insomma a parte la piccola componentistica che trovo in qualsiasi negozio, di arduino arduino... cosa devo comprare per fare qualcosa che STIA ACCESO DA SOLO, cioè anche a pc spento.... ? Inizialmente mi accontento di un alimentatore, ma .. qui in italia dove e quali sono i prodotti giusti°?

grazie per l'eventuale aiuto che vogliate darmi

realtebo

Beh, per cominciare parti dall'Arduino Uno. Ha una disponibilità di shield (ovvero di schede aggiuntive) molto superiore, e poi per iniziare non vedo la necessità di avere il doppio dei pin solo per accendere 1 led ;) Come alimentatore se le cose da pilotare sono poche vanno bene anche quelli con cavetto USB da 500 mA/5V: costano veramente poco.

Il consiglio poi è sempre quello: compra poco per volta, ed all'inizio solo quello che ti serve per i primi piccoli esercizi; via via che la tua esperienza progredisce aumenta il grado di difficoltà.

Ciao realtebo

Ci sono i starterkit che hanno un po di cose. Verifica se Ti serve la maggior parte. L' arduino lo alimenti tramite il cavo USB che serve anche per trasferire il programma. Se vuoi poi piú tardi usarlo senza Computer puoi usare come dice Leo72 un alimentatore da 5V con attacco USB oppure un alimentatore 9V da conettere al connetore nero della scheda.

Se il Mega ti piace tanto puoi incominciare anche con quello ma per imparare basta un UNO.

Ciao Uwe

ok, presupponendo di acquistare un uno... mi serve una bradboard e basta !? non servono intrefaccie o cose strane? lo chiedo perchè in passato ho lavorato con i nutchip, miracoli in un chip solo, ma pieni di beghe per poi averli funzionanti serve di tutto . . .

Per far funzionare arduino non ti serve niente, se non l'arduino stesso e un cavo usb. Poi ci aggiungi tutto quello che vuoi, a seconda di quello che ti interessa fare. Prendi uno starter kit come consiglia uwefed se sei indeciso. F

Per iniziare 1 breadboard ti basta. Ti aiuterà con i piccoli circuiti che costruirai per imparare. Poi non è detto che non ne puoi comprare anche altre. Io ne ho 4 tutte occupate perché mi fa fatica smontare/rimontare alcuni circuiti per cui li tengo lì sulla bread da qualche settimana ;)

GLi starter kit personalmente non mi piacciono molto, anche se è divertente vedersi tutta quella roba per le mani. Non mi piacciono molto perché dentro ci viene messo un po' di tutto, e di tutta quella roba poi va a finire che ne usi la metà, soprattutto se il tuo campo non è la robotica. Ecco, questo è una cosa che mi fa saltare i nervi: tutti i produttori di questi starter kit danno per scontato che chi compra l'Arduino ci voglia spippolare con la robotica e ci mettono sempre almeno 1 motore. A me non piace la robotica, perché non fanno uno starter kit anche per chi ama i chip, ad esempio? :D Con un 74595 oppure con un 74138?

bene, mi sono fatto una idea abbastanza chiara. grazi mille.

rimangono dei dubbi sugli shield. Mi chiedo se sono, come dire?, "impilabli" ?

se le cose vanno come devono andare avrei bisogno dello shiled gps e di quello GPRS/GSM, che ho addocchiato qualche giorno fa, anche se non ricordo dove... ma ricordo bene che era dichiarata la compatibilità con uno e col mega. Posso usarli tutti e due contemporaneamente? se poi voglio agganciarci lo shiedl per il rilevamento movimento?

Se mi rendo conto che certe cose non si possono proprio fare, cerco altrove, prima di comprarmi degli arduino che diventerebbero solo soprammobili pieni di polvere.

Se potete dissiparmi qualche dubbio al riguardo sarebbe utile. Grazie intanto, siete molto cortesi su questo forum !

Gli shield sono impilabili se gli stessi sono progettati per esserlo e se poi non interferiscono tra di sé.
Su shieldlist.org trovi un po’ di shield disponibili in giro per il mondo e, cosa molto comoda, i pin che impiegano così da capire se più shield possono darsi noia.

Anch'io parto da 0, ho acquistato uno starter kit, ma onestamente non ne sono soddisfatto. Dopo un po' di studi e libri letti (nulla di accademico e difficile) scopri cosa effettivamente voui sperimentare e i componenti li compri singolarmente. Alla fine poi paghi meno acquistando qualche led, dei transistor e delle resistenze che uno strarter kit completo. Ciao

Io preferisco partire da uno chassis con ruote e motori a cui collegare la Arduino Uno e qualche sensore. Però devo essere sicuro al 100% nel procurarmi i componenti, non vorrei trovarmi con parti incompatibili e/o mancanti... =(