Periferica usb to rs485

Salve, ho una domanda da pivello.

Devo fare degli esperimenti con un barcode scanner con attacco USB,
di cui ho visto alcuni tutorial in giro per la rete per interfacciare con Arduino.
Supponiamo che il lettore stia a 20m dall'arduino
e che necessiti di passare il cavo all'interno dell'impianto di casa,
è possibile utilizzare un convertitore usb to rs485 per il lettore?
Se si, di quante interfacce avrei bisogno? e di che tipo?

Ovviamente, te ne serve una lato scanner, se poi sei in grado di lavorare su arduino con la 485 ... altrimenti te ne servira' una seconda (che potra' essere 485-to usb o 485-to-232, o 485-to-spi/I2C, o quello che vuoi usare) per riconvertire il 485 in qualcosa che puoi usare ...

diablotron:
è possibile utilizzare un convertitore usb to rs485 per il lettore?

Il problema è che la porta USB del lettore è di tipo device, pertanto serve una USB Host per poterla interfacciare con tutti i problemi relativi ai driver, in pratica non è una cosa semplice da implementare, tantomeno economica, a meno che il lettore non disponga anche di una uscita seriale, oppure sia possibile recuperare la seriale al suo interno.
In alternativa ci sono cavi USB con amplificatore che consentono di arrivare molto oltre i 5 metri massimi permessi, comunque se ha solo la USB quel lettore la vedo molto dura, se non impossibile, interfacciarlo con Arduino.

Ehm ... vero, al problema del device non avevo pensato :roll_eyes:

mannaggia…

che mi dite di questo convertitore qui?

mi sono informato sulla funzionalità UARP e secondo quello che dice
questa pagina in teoria mi dovrebbe consentire anche un utilizzo, come dice Astrobeed, di tipo HOST.

Mi sbaglio?

diablotron:
che mi dite di questo convertitore qui?

Quella è solo una interfaccia USB-RS485 per il pc, ovvero non ci puoi collegare il tuo lettore perché anche lui è un device USB e non un HOST.

Mi sbaglio?

Si e di molto :slight_smile:
L'UART è un device hardware che consente di serializzare un dato da trasmettere tramite protocollo seriale, oltre a scomporre/ricomporre un byte in bit provvede ad aggiungere alcuni bit per la condizione start, stop e la parità, in alcuni casi anche un ulteriore bit per indicare se si tratta di dati o indirizzi.
L'UART non ha nulla a che vedere con il discorso device/host della USB.