Pilotare 60W led con arduino

Buonasera a tutti,innanzitutto mi presento,sono Daniele da Firenze,mi sono diplomato in elettronica 15 anni orsono,ma poi ho fatto tutt'altro e quindi mi sono completamente,inesorabilmente,decisamente scordato tutto. :slight_smile:

Diciamo che il mio "cruccio" è il seguente,ho fatto un progtammino sciocco per far accendere e poi spegnere in sequenza 5 bobine led (bonine 120led metro, da 9,6w a metro),avrei bisogno di pilotare ogni singola bobina con un singolo "canale"....

Ovviamente devo interporre "qualcosa" tra il pin di comando e la bobina.....
1ª domanda: MOSFET o Fotoaccoppiatore?
2ª domanda:se è un mosfet,sareste così gentili da rinfrescarmi la memoria su come si calcola la resistenza da applicare al gate?(o ne vanno applicate anche al draino al source?)
Perchè ho provato a ricercare i vecchi testi,ma dopo 15 anni,il matrimonio e 2 (3) traslochi mi sa che sono andati un pelino persi. :smiley:

Grazie mille a tutti,buona serata

Il fotoaccoppiatore serve ad isolare, ma poi serve comunque un finale di potenza (immagino siano 800mA per ogni stringa e che le stringhe stesse siano alimentate a 12Vcc)

Il gate del mosfet è come un condensatore, una volta caricato non assorbe corrente, per cui basta una volgare resistenza da qualche k (più una resistenza tra gate e massa da 100k per tenerlo spento in caso non sia collegato ad Arduino). Usando un mosfet a canale N (come il "classico" BUZ11) come interruttore non servono altre resistenze, il source va a massa e le stringhe tra drain e Vcc.

Nota, il valore della resistenza sul gate dovrebbe essere ridotto se le stringhe dovessero essere accese/spente rapidamente in PWM, perché in tal caso si dovrebbe caricare/scaricare rapidamente la capacità di gate (e allora potrebbe servire anche un driver per il gate del mosfet).

Piu che altro, se lo usi con arduino o altre logiche, serve per forza un mosfet logic-level (perche' i normali mosfet richiedono circa 10V sul gate per saturare, e con i 5 delle logiche non funzionano correttamente) ... la serie IRL e' quasi tutta logic-level, mentre i normali IRF no ...

Poi sceglilo con una corrente superiore al massimo che ti serve, anche di molto ... piu e' alta la corrente che porta, piu e' bassa la RdsON (resistenza interna del mosfet in condizioni di saturazione), quindi e' piu bassa la caduta di tensione che provoca ed e' minore la potenza che deve dissipare in calore ... :wink:

Grazie a tutti per le risposte,domanda: ma esistono delle schede (tipo shield o compatibili) che abbiamo giá montati i mosfet più le varie componenti?

Grazie

Esistono, ma che piacere c'è? Il circuito è semplicissimo ed un MOSFET costa circa 1 euro.