Ponte H autocostruito

Salve ragazzi! Chi mi aiuta a "studiare" un ponte H per muovere un attuatore 12v 10A max?
Sono in grado di leggere anche schematico (Non troppo complessi)
Nello specifico non mi interessa la velocità ma solo la direzione, il tutto pilotato da un atmega328p-au che sarà sulla stessa scheda.
Se è possibile e non chiedo troppo vorrei un circuito "finale" nel senso che avrei bisogno di capire in base alle tensioni e correnti in gioco il perché utilizzare determinati componenti.
Quindi: il circuito sarà alimentato da 12v in ingresso (batteria al piombo tipo auto), ovviamente un 7805 oppure un asm1117 5v (con i dovuti condensatori di disaccoppiamento) per l'mcu e poi.... aiutoooo! :cry:
Premetto pure che mi è chiaro come funziona un ponte H ma non so quali transistor PNP ed NPN utilizzare con quelle correnti che siano pilotabili tramite l'atmega in tutta sicurezza. Diodi, ecc...
Grazie in anticipo...
Grandi big illuminatemi!

Etem Astro Gbp01 Uwefed Sukkopera e chiunque altro sia in grado di dire la sua mi aiutate???

Eccoti un ottimo aiuto, lascia perdere l’autocostruzione, un ponte H è un oggetto molto più complesso di quello che sembra, prendine uno pronto all’uso con le caratteristiche che ti servono, p.e. questo dovrebbe andare bene per il tuo scopo.

sono d'accordo con astrobeed

ok...12A continui sono ottimi per lo scopo. ma non si frigge senza un heatsink sul ic? è vero che nella peggiore delle ipotesi andrà per 10 secondi a 10A dato che l'attuatore è 30cm con una velocità di 3cm/s...
ma se considero che il tutto sarà all'interno di un contenitore sarà meglio dissipare.. o è indifferente?

Il VNH5019 regge fino a 30A massimi, dato che ha una Rdson di solo 18 mohm con 12A deve dissipare 12120.018 = 2.5 Watt, cosa che avviene tramite il pcb, fa anche da superficie per la dissipazione termica.
Tenuto conto della resistenza termica tra VNH5019 e pcb, l'effetto dissipante del pcb, alla fine si ottiene circa 30-35 C°/W come resistenza termica, avrai che con 12A continui il tutto scalda fino a circa 80-90°, temperatura perfettamente nella norma per questo tipo di circuiti, se lavori con una corrente media di 6A, sempre intesi continui nel tempo, la potenza media da dissipare diventa solo 660.018 = 0.65 Watt e il tutto diventa appena tiepido.
Se fai lavorare la scheda dentro una scatola con una corrente media di 6A non serve nessuna dissipazione aggiuntiva, a meno che la scatola non sia esposta al sole in estate, con correnti maggiori serve un modo per far fluire aria fresca e far uscire quella calda, a seconda del caso possono bastare delle semplice feritoie sulla scatola fino ad arrivare ad una ventola che estrae l'aria calda, con quella fresca che entra da apposita feritoia.

astrobeed:
Il VNH5019 regge fino a 30A massimi, dato che ha una Rdson di solo 18 mohm con 12A deve dissipare 12120.018 = 2.5 Watt, cosa che avviene tramite il pcb, fa anche da superficie per la dissipazione termica.
Tenuto conto della resistenza termica tra VNH5019 e pcb, l'effetto dissipante del pcb, alla fine si ottiene circa 30-35 C°/W come resistenza termica, avrai che con 12A continui il tutto scalda fino a circa 80-90°, temperatura perfettamente nella norma per questo tipo di circuiti, se lavori con una corrente media di 6A, sempre intesi continui nel tempo, la potenza media da dissipare diventa solo 660.018 = 0.65 Watt e il tutto diventa appena tiepido.

Queste sono le risposte che cerco! Non solo hai spiegato il perché, ma lo hai fatto in termini tecnici nonché matematici. Voglio dire, a me piace essere aiutato da chi ne sa più di me, ma non mi piace essere "opportunista", mi piacerebbe capire il più possibile tecnicamente il funzionamento dei circuiti per raggiungere un certo grado di autonomia nella realizzazione degli stessi. Cosa mooooolto difficile...

astrobeed:
Se fai lavorare la scheda dentro una scatola con una corrente media di 6A non serve nessuna dissipazione aggiuntiva, a meno che la scatola non sia esposta al sole in estate

ecco qui viene il bello... in effetti è un attuatore posto su una barca... quindi vedrò di implementare un sensore di temperatura con relative ventole di push pull dell'aria che si attiveranno al raggiungimento di determinate temperature...
Astro potresti spiegarmi in termini a me comprensibili cosa è Rdson e quale importanza ha nella ricerca degli ic più appropriati per la realizzazione dei nostri circuiti?
Così a naso mi sembra di capire che sia una specie di resistenza al passaggio della corrente da parte dell'ic. scusa l'off topic..

RdsON = la resistenza del mosfet in stato di piena conduzione

Il mosfet e' in pratica una "resistenza variabile", che cambia il proprio valore in base alla tensione presente sul gate ... dato che non e' un "componente ideale", la resistenza minima in fase di piena conduzione non puo essere zero, anche se nei casi di componenti di potenza puo arrivare a frazioni di ohm ... e non essendo zero, al passaggio della corrente causa sia caduta di tensione che dissipazione di potenza sotto forma di calore ...

Se usi, ad esempio, per un carico da 10A un mosfet con RdsOn di 0.05 ohm (o 50 milliohm), avrai una caduta di tensione sul mosfet di 100.05=0.5V (non molto influente per 12 o 24 V, ma potrebbe essere critica per 5V o meno, per cui e' da considerare anche questa) ... ed il mosfet dovra' dissipare 100.5=5W in calore, non pochi, specie se in case TO220 o simili ...

Se, sempre come esempio, per i tuoi 10A di carico scegli invece un mosfet con RdsON da 5 milliohm (TrenchMOS o STRIPfet per correnti da 100A o piu, in case TO220, spesso hanno anche RdsON piu basse), avrai una caduta di tensione di soli 0.05V ed una dissipazione in calore di soli 0.5W, che renderebbe il componente caldo ma neppure bollente, anche senza dissipatore ...

Per cui e' sempre vantaggioso scegliere mosfet con portate molto maggiori di quella necessaria, quando si tratta di correnti anche un po elevate, in modo da avere una RdsON il piu bassa possibile, un componente che scalda meno ed una caduta di tensione minore ... :wink:

se lavori con una corrente media di 6A, sempre intesi continui nel tempo, la potenza media da dissipare diventa solo 660.018 = 0.65 Watt e il tutto diventa appena tiepido.

non mi torna questo conteggio... Non dovrebbe essere 6 (A) * 12 (v) * 0.018 (ohm) = 1.296 W
o sbaglio io?
Etem sei stato chiarissimo! GRAZIE! che ci crediate o no io me lo salvo sto post :smiley:

La potenza è data da AAohm, ovvero Ampere al quadrato moltiplicati per la resistenza, valori in A e ohm forniscono il risultato in Watt.
Oppure è data da AV, però in questo caso è la tensione sulla resistenza che a sua volta è data da Aohm, il che ci riporta a (Aohm)A = AAohm.

GRAZIE. Sempre riguardante questo progetto. Vorrei che l'atmega comunichi via xbee con la trasmittente (dato che questo circuito sarà la parte ricevente). ho intenzione di mettere le stripline femmina con passo 2 mm o 1.27 (Non ricordo gli xbee che spacing portano ma sicuro non 2.54) per poter alloggiare per l'appunto l'xbee. a questo punto penso che mi serve anche la 3.3v nonché TXB0108PWR per la conversione di livello per la comunicazione... giusto?

Gli Xbee hanno il connettore a passo 2 mm, ti conviene prendere questi questi adattatori, include anche il regolatore a 3.3V, gli Xbee serie 2 recenti sono 5V tolerant su DIN.

ok , ma se volessi renderlo quanto più possibile standalone andrebbe bene il TXB0108PWR?
ma l'xbee s2 ha anche la comunicazione a 5v?

Inoltre ho bisogno di pilotare due di questi servi in versione 180, ma le specidiche tecniche sono le medesime di queste linkate. Per quanto riguarda l'alimentazione avevo già pensato di mio di affidarmi ad un paio di 7805 dedicati. Ma adesso spiego meglio cosa vorrei fare. Con l'mcu voglio pilotare la posizione del servo, ma appena raggiunta la posizione desiderata non voglio sfruttare lo stallo (solo perchè non ce ne è bisogno non perchè verrà spostato a mano come leggevo in un altro topic) quindi dopo mezzo secondo vorrei "disalimentare" i servo. Speravo di raggiungere l'obbiettivo con 2 transistor, ma date le specifiche dei servo avrei bisogno di una dritta, o di un consiglio migliore (come il pololu suggeritomi prima per l'attuatore) :smiley: :wink: .

Consigli? :cry:

Che ne dite di un bel IRF3205 anche se mi sembra un po eccessivo. (tanto per andare sul sicuro)

IRF530 potrebbe già bastare… etem cosa consigli?

Per il ponte ?

no, avrei bisogno di staccare l'alimentazione a due servo che a 6,6 volt possono assorbire max 2,6A. È quindi stavo pensando quale transistor è più adatto al mio scopo...

Stai facendo un mucchio di domande diverse tutte all'interno dello stesso argomento, mettiti nei panni di chi dovrà effettuare una ricerca, forse dovresti aprire ogni volta un argomento separato