preblema accensione lampada tramite relè e telecomando IRemote

ciao a tutti, sto cercando di sviluppare un progetto di accensione di una lampada alimentata da 220v di casa tramite un relè pilotato da arduino. Il relè da me utilizzato è un songle SRC-05VDC-SH , appena piu sopra c'è scritto 1A 125VAC 1A 30VDC. vorrei sapere se è giusto adoperare un relè del genere o se ho preso un 'granchio' nell'acquistarlo. Quando l'ho acquistato ( on line) era specificato nella sua descrizione: ''adatto x sperimentare arduino con una corrente 220V''.
Mi sono basato su di un progetto dimostrato su youtube di cui ripropongo una foto: http://carlopeluso.altervista.org/Progetti/cattura_ir_rele/_DSC0040.JPG . Ho aggiunto al progetto un diodo posto alla bobina del relè, sapendo che è buona norma utilizzare x proteggere il transistor. Noto che il relè usato dal ragazzo del video però non è quello che ho usato io, quindi chiedo appunto conferma sulla validità del mio adoperato, perchè con tutto montato il relè 'ticchetta' premendo i tasti programmati sul telecomando ( quindi presumo che il relè sia ok) però nn si accende e non si spegne nulla!!! HELP :slight_smile:
GRAZIE INFINITE!

Il relé non é adatto per 230V AC. Per un uso continuativo in un oggetto costruito da Te é preferibile che usi uno per 230V e 10A. Il relé dovrebbe funzionare ma alla lunga non é sicuro.

Per il resto noto che credi alle fatine, ai veggenti e alle sfere di cristallo perché per aiutarti serve uno di quelti. :wink: :wink: :wink:

Dacci lo sketch e delle foto a fuoco sulle quali si vedono i collegamenti.
Ciao Uwe

#include <IRremote.h> // use the library
int receiver = 11; // pin 1 of IR receiver to Arduino digital pin 11
IRrecv irrecv(receiver); // create instance of 'irrecv'
decode_results results;

void setup()
{
  Serial.begin(9600); 
  irrecv.enableIRIn(); 
  pinMode(7, OUTPUT);
}
void loop()
{
  if (irrecv.decode(&results)) 
  {
    Serial.println(results.value, HEX); 
    irrecv.resume();
  }
 
  if ( results.value == 0x8A7 ||  results.value == 0x807F58A7 )
  { 
    digitalWrite(7, HIGH);  
  } 
 if(results.value==0x867 || results.value==0x807F9867)
 { 
    digitalWrite(7, LOW);  
  }  
}

questi sono i collegamenti, scusa x la bassezza della foto e delle indicazioni sulla foto stessa, ma ho improvvisato. Spero di esser stapo abbastanza chiaro! e hai bisogno di altre foto chiedimi pure. se puoi anche consigliarmi un tipo di relè adatto te ne sarei grato!

p.s. sono un ‘bimbone’ ancora, ci credo eccome!! :smiley:

ecco la foto scusa

per errore l'ho postata 2 volte

come vedi qua Cytron.io - Largest Digital Maker Marketplace @ Malaysia, Singapore il comune dei contatti non sono i pin intermedi ma quelli piú vicini alla bobbina.

Riguarda il Tuo circuito:
Una breadboard non regge i 230V e non regge neanche la corrente della lampadina. Prendi un relé con un zoccolo coi morsetti. In questo modo riesci a fare un circuito sicuro. Neanche i fili per Breadbord sono adatti per isolare i 230V AC

Ciao Uwe

ciao Uwe!

adesso sembra che funzioni, era proprio l'errore che ho commesso riguardante i com del relè!
Mi hai detto che a lungo andare il relè potrebbe danneggiarsi perchè non è adatto alla 230V 10A, quindi ti chiedo se puoi consigliarmi una marca o una sigla di relè che potrebbero fare al caso mio o un sito dedicato su cui acquistare ( ho sempre usato ebay). Alcuni quesiti:
-Ma, perchè se sul mio relè c'è scritto 1A 125VAC 1A 30VDC funziona lo stesso?
-se il relè si eccitasse a 12 VDC anzichè 05 VDC ( come nel mio caso) è sufficiente collegarlo al pc x farlo funzionare o occorre alimentarlo esternamente incrementando l'alimentazione di arduino?
-tu mi hai parlato di zoccoli e morsetti, ma andrebbero cmq innestati sulla bredboard oppure su di una pcb a se stante?
grazie
Michele

Riprendo la discussione.
Allora io con arduino vorrei accendere una o più lampade, vorrei sapere ciò che mi occorre. Grazie mille.
A quanto ho capito ho bisogno di almeno 1 relè, ma che tipo?

Grazie mille in anticipo.

mike82:
''adatto x sperimentare arduino con una corrente 220V''

Io non comprerei da un rivenditore che scrive stupidate simili. 220 V è una tensione, non una corrente, senza contare che in tutt'Europa la tensione di rete monofase è 230 V ormai da molti anni. Il relè di cui tu parli è previsto per la tensione nordamericana che è la metà della nostra, quindi ho i miei dubbi. Per quanto riguarda la corrente, 1 A potrebbe andare per una lampadina, ma se sono tante è bene considerare un margine di sicurezza. Ad occhio e croce, non me la sentirei di andare oltre i 150 W per un carico puramente resistivo. Se invece vuoi pilotare un carico reattivo (es. lampade fluorescenti), considera che la corrente prelevabile dal relè varrà circa 1/5 rispetto al valore resistivo puro, cioè 200 mA. In pratica, ci piloti un paio di fluorescenti compatte o, al limite, un reattore per tubo da 36 W. Credo che sia molto meglio procurarti un relè da 230 V ~ 10 A da un rivenditore serio.