primo circuito stampato (yeah), alcune domande...

Ciao a tutti, ho fatto il mio primo circuito stampato scaricando dal sito il png dell'arduino versione casereccia. Ho fatto il toner transfer e il bagno nell'acido, tutto bene. Una domanda: i buchi per innestare le componenti? La formica della base è piuttosto dura devo dire, un paio li ho fatto con un chiodino ma non è venuto un granché. Volendo avrei un dremel ma non con punte così fini. Grazie

Io i fori li facciò appunto con il drimmel a un bricco ho comprato delle punte da 0,8 mm per diodi e resitenze poi una da 1mm per componenti che hanno i piedini più grossi. Le punte è meglio che siano al colbalto perche se no durano poco.Inoltre devi stare attento a fare poca pressione perchè sono fragili.Tecno

Tra l'altro alcune piste non sono dello spessore delle atre, ma anzi si allargano molto fino a creare delle aree abbastanza vaste. Questo ha qualche ragione? Del tipo che funziona come una resistenza?

ciao personalmente io uso un mini drill a parer mio è molto più maneggievole del dremmel(o cloni) funziona a 12 volt e assorbe circa 2-3A quindi richiede un alimentazione esterna idonea(io uso l'alimentatore di un vecchio scanner)!! ci sono anche versioni a batteria costa cica 6-10 euro e lo trovi nei negozi di elettronica... per capirci è simile a questo Per le punte io uso solo quella da 1 mm sono pigro non mi va di cambiarle!!

Mmm, vedrò un po' cosa conviene. Ho come il vago timore che 10 euro sia il costo della punta dremel...

Le aree vaste possono essere dei piani di massa ma non so che circuito hai realizzato,servono in genere per evitare interferenze elettromagnetiche,una sorta di (schermatura)...se cerci nel forum ci sono diversi topic dettagliati!! le piste larghe si comportano inversamente alle resistenze quindi piu sono larghe piu ampere(milli) possono portare... in alcuni casi vengono addiritura stagnate(nell'elettronica di potenza ma non è il tuo caso)

P.S. comunque continua a realizzarti i circuiti sono soddisfazioni uniche!, prima di saldare il tutto controlla con un tester le piste per evitare che ci siano corti o cricche non visibili che pregiudicano il funzionamento del circuito. PS.del PS Le punte da un millemetro stanno a 1 € comprane sempre più di una perchè si rompono che è un piacere!!

È l'arduino severnino, questo qui: http://arduino.cc/en/uploads/Main/Arduino_S3v3_R2_A4_4x2.png Comunque è vero, una bella soddisfazione quando lo sciacqui dal cloruro e vedi le piste.

Un minitrapano tipo dremel o cloni, o meglio ancora un trapano a colonna (o la colonna del dremel) A mio avviso come maneggevolezza, bilanciatura del peso e livello di vibrazioni/potenza, meglio del dremel originale non esiste niente. Ci ho fatto di tutto, da tagliare laminati di acciaio fino alle schede pcb. F

Anche se so di andare off topic ti devo rispondere Federico :-) prima di dire cosi prova un Proxxon ( che tra l'altro esisteva prima del dremel ).

Invece per secondsky consiglio ( se ha lo spazio naturalmente ) un trapano a colonna da 50 euro esempio:

http://www.grecoshop.it/ptech/scheda.asp?id=1159

Che oltre ad andare bene per i circuiti stampati e' ottimo per forare contenitori, pannelli di controllo ecc..

L'unica cosa come punte deve prendere quelle da 0,8 o 1 mm ma con cordolo da 3,2 che poi sono quelle adatte per circuiti stampati, nelle fiere di radioamatori ed elettronica si trovano a poco prezzo quelle usate dai produttori di circuiti stampati che le devono cambiare ogni tot fori ( se si rompe buttano via 1 metro quadrato di circuito ) ma che durano ancora un sacco a livello hobbystico.

Se mi capitera' di trovarne uno, lo provero' senza dubbio :-) Per quello che riguarda il trapano a colonna invece e' veramente una svolta, soprattutto per quando inizierai a fare i circuiti doppia faccia!

Ciao a Tutti

Anch io vedo la necessitá di una colonna per il trapano. Non deve essere un trapano a colonna ma va bene anche un supporto per quei mini drill o similari. Hai il vantaggio di poter dosare la forza meglio e la punta non si rompe perché la pieghi, cosa che succede a mano libera. La velicitá di rotazione deve ssere abbastanza alta ( sopra i 3000 giri) perché con diametri piccoli dell apunta la velocitá di taglio é piccola.

Un suggerimento a secondsky non é formica li materiale delle schede. Si usa carta dura per applicazioni di poco prezzo e poca qualitá a singola faccia ( tipicamente TV telecomandi ecc) Per le altre applicazioni si usa resina rinforzata con fibra di vetro. L' arduino é a doppia faccia ma ci sono anche applicazioni con superfici di rame interne. (per esempio schede di PC che ne hanno 6 normalmente). Lo spessore normale é 1,5mm, ma ne esiste anche da 0,8mm. Il rame ha un spessore di 35µm oppure per applicazioni di potenza anche 70µm ma é difficile trovarlo (si usa in schede che pilotano motori o che dstribuiscono l' energia).

Ciao Uwe

Forse prima di un trapano a colonna potrei provare con qualcosa del genere... http://www.dremeleurope.com/dremelocs-it/Product.jsp;jsessionid=48B3CE90D604E5555E6E22C21904AA60.s032?&ccat_id=526&prod_id=229

L'ultima cosa che hai postato serve per tagliare non per forare

Aiuto... dove andremo a finire di questo passo...

Un mio amico ha questo
http://www.dremeleurope.com/dremelocs-it/Product.jsp;jsessionid=46A1B2A2711F4792A07FDE66B0E3CFA5.s032?&ccat_id=527&prod_id=277
glielo scrocco sempre quando posso :slight_smile:

ma punte da dremel? no con il mandrino per untensili da 3 mm uso le punte da 1 e simili.. bata un striscia di lamina di ottone avvolta intorno alla punta.. spesa minima e se si rompe una punta, 30 centesimi, non mi dispero;)

C’e’ l’aggangio per punte da 0.8 / 1 (o giu’ di li, queste sono quelle che uso io) per il dremel e poi prendo le punte da trapano comuni. Uso di solito quelle rinforzate (adesso non mi ricordo il materiale, sono gialle) perche’ senza la colonna tendo a distruggerle… Vorrei trovare una colonna alternativa, visto che quella che ho linkato sara’ sulla 50ina (ma forse e’ il prezzo di tutte le colonne? non sono informato)

Ciao, io uso un trapanino come quello segnalato di Marco Ritrivi. Per le punte, oltre a quelle presenti in dotazione, ho fatto incetta in un negozio di modellismo. Non saranno spettacolari, ma son fine il giusto, fanno il loro lavoro e soprattutto non costano nulla...

Avevo provato ad utilizzare anche un simil-dremel, ma l'oscillazione dell'asse era inaccettabile per fare fori di così piccolo diametro..

uhm, ma un normale black & decker darebbe problemi? :slight_smile:

uhm, ma un normale black & decker darebbe problemi?

l'oscillazione dell'asse era inaccettabile per fare fori di così piccolo diametro..

Comunque se è nuovo il black & decker forse ce la fai(ma a questo punto meglio il Dremmel)!metti nel cassetto un bel pò di punte temo ti serviranno :D!