Problema: come saldare un ADXL345?

Ciao a tutti,
Ho "finito" la fase di prototipazione del mio progetto con arduino ed ora vorrei passare ad un circuito stampato (ordinerò il pcb online), il problema è che per la prototipazione ho usato dei moduli preassemblati comprati su ebay, ma per il pcb vorrei tutto saldato sulla stessa scheda..

Come posso saldare un ADXL345? Non ho mai saldato SMD e non dispongo di una stazione ad aria calda..

Il package dovrebbe essere un LGA-14.

Primo passo mi sembra ovvio è comprare l'attrezzatura necessaria. Senza aria calda o fornetto reflow con tanto di stencil per il PCB ancora meglio direi che non combini nulla.

shinil35:
Come posso saldare un ADXL345? Non ho mai saldato SMD e non dispongo di una stazione ad aria calda..

Semplicemente non lo saldi se non hai la necessaria attrezzatura e l'indispensabile abilità per farlo, detto in altri termini devi trovare chi è attrezzato per farlo e lo sa fare, ovviamente pagando il dovuto per il lavoro.
Attenzione che quegli ic non si possono saldare su pcb non realizzati a regola d'arte e devono essere dotati di solder mask.

Va bene grazie,
Allora mi tocca aspettare ancora un po' di tempo e comprarmi l'attrezzatura, in modo da iniziare a fare pratica

Senza aria calda o fornetto

puoi iniziare con questo :grin: :grin:

E' molto difficile imparare a saldare componenti smd con l'aria calda?

shinil35:
E' molto difficile imparare a saldare componenti smd con l'aria calda?

E' un'arte, c'è gente che ci riesce dopo poche ore, c'è gente che dopo anni continua a fare fritture miste di componenti :smiley:

pablos:
puoi iniziare con questo :grin: :grin:

Per gli smd molto piccoli è meglio usare questo :grin: :smiley:

:smiley: :smiley: :grin: ... sei sempre pronto !! hahah

Grazie ancora a tutti,
Devo comprare un flux particolare insieme alla stazione ad aria calda?

shinil35:
Devo comprare un flux particolare insieme alla stazione ad aria calda?

Hai idea di quanto devi spendere per attrezzarti a sufficienza per saldare un case come quello del ADXL345 ?
Parliamo di un maledetto LGA 14 pin, solo i BGA sono più rognosi da saldare di questi.
Penso che non lo sai, come minimo devi spendere 400 Euro tra stazione preriscaldante e workstation ad aria, ti serve anche un ottimo saldatore a stilo ed ecco che arrivi subito attorno ai 500 Euro, cifra minima, per un qualcosa di decente.
Poi deve apprendere la tecnica e farci la mano se non vuoi friggere tutto, il che vuol dire diversi giorni dedicati totalmente a questa cosa, poter disporre di molte vecchie schede su cui fare pratica.
Passare molte ore a guardare i video su internet che mostrano le varie tecniche di saldatura, non ne esiste una sola e non esiste la tecnica universale che va bene per tutto, a meno che non compri una pick & place minimalista e un forno reflow, spesa minima 2000 Euro, e comunque devi imparare ad usarli.

Va bene,
No non ne ero al corrente..

Troverò un modo alternativo, grazie ancora!

@Astro: per preriscaldare un qualcosa come quei pcb sulle stampanti 3D che in sostanza hanno una resistenza su pista e basta può andar bene?

flz47655:
@Astro: per preriscaldare un qualcosa come quei pcb sulle stampanti 3D che in sostanza hanno una resistenza su pista e basta può andar bene?

No, quando si parla di preriscaldare vuol dire portare tutto il pcb a 140-150°, va fatto abbastanza velocemente e in modo omogeneo.
Ci vuole un oggetto come questo, senza è impossibile saldare/dissaldare QFN/LGA/BGA senza fare danni.

Su un PCB ordinato da un service (Oshpark, con solder mask) avevo saldato un CC3100 senza preriscaldare, con pasta salda e aria calda, e non aveva dato grossi problemi, nel senso che funzionava (provato per 10 minuti e basta però). Si vede che il CC3100 col suo package metallico era abb robusto.

Per fare "demo", ovvero board che sopravvivono una settimana, saldare senza preriscaldare è una follia in tutti i sensi?

Tempo fa ho costruito un "piatto caldo", foglio di alluminio sopra ad una resistenza a pcb tramite adesivo termico (thermal pad) e il riscaldamento non ricordo benissimo ma era abb uniforme. Ci sarebbe da sperimentare.. magari con una camera termica controllo se scalda in modo uniforme prima anche se con l'alluminio era un casino fare le misure IR.

Io tempo fa mi ero costruito un piccolo preriscaldatore (non avevo ne voglia ne i soldi necessari per acquistarne uno gia fatto :P), usando delle lampade ceramiche per rettilario da 100W, una sotto ed una sopra ... il tutto era esteticamente abbastanza schifido :stuck_out_tongue: ma funzionava non troppo male ... non arrivava certo alle temperature di quelli industriali e professionali, ma anche solo portare la zona di lavoro fra i 90 ed i 100 gradi, aiutava comunque parecchio ...

Le lampade erano tipo queste (le mie le avevo prese in una fiera, ma cosi ad occhio sembrano le stesse di queste, anche se in fiera a Cerea le avevo pagate quasi il doppio) http://www.ebay.it/itm/301375672328?ssPageName=STRK:MEWNX:IT&_trksid=p3984.m1439.l2649

flz47655:
Su un PCB ordinato da un service (Oshpark, con solder mask) avevo saldato un CC3100 senza preriscaldare, con pasta salda e aria calda, e non aveva dato grossi problemi, nel senso che funzionava (provato per 10 minuti e basta però). Si vede che il CC3100 col suo package metallico era abb robusto.

Il problema non è tanto riscaldare il componente e la zona dei pad alla temperatura di fusione dello stagno, con l'aria calda lo fai facilmente, semmai tocca avere abbastanza esperienza per sapere come regolare la temperatura e il flusso del getto, se riscaldi a quei livelli solo una piccola zona del pcb è facile incorrere in lesioni della vetronite, con possibili danni alle piste, per via della eccessiva dilatazione/contrazione termica locale.
Si preriscalda tutto il pcb ad almeno 140° per evitare questo problema, sebbene con piccoli ic in case qfn/lga/bga la saldatura può andare a buon fine senza preriscaldare, però l'affidabilità è bassa, se lo fai con un grosso bga, p.e. una GPU, stai pur certo che fai danni irreversibili al pcb, sopratutto se è un multilayer.

Era un doppio strato, avevo seguito a spanne il profilo termico regolando la temperatura sulla stazione ad aria calda. Di sicuro un BGA non lo saldo in casa così... concordo :slight_smile:

Li il pcb era un breakout talmente piccolo che si era scaldato tutto assieme al chip..