Problema ethernet shield e relay shied

Buongiorno a tutti,
Ho cercato una risposta a questo problema un pò ovunque e sebbene ci siano dei topic che parlano probabilmente di un comportamento simile, non riesco a venire a capo del quesito.

L’obiettivo è semplce:
arduino con la sua ehernet shield W5100 e una relay shied alimentata eternamente a 5v che apre e chiude il contatto su un’elettrovalvola con un suo alimentatore a 24v

arduino riceve una stringa udp e in base al comando aziono il pin che comanda il relè.

Tutto funziona perfettamente senza il carico dell’elettrovalvola, non appena la collego arduino riceve un paio di pacchetti udp e poi cade la rete.
In effetti, se controllo il ping, mi rendo conto che quando riceve il comando e aziona il relè dell’elettrovalvola il ping va a singhizzi se continuo a inviare i comandi a un certo punto perdo completamente la rete e devo resettare arduino per farlo tornare online.

se al posto dell’elettrovalvola ci metto una lampadina a 220v tutto funziona correttamente, la lampadina si accende e si spegne e arduino è sempre in rete.

Ho provato ad alimentare arduino sia con 5 volt che con 12 volt di un alimentato atx di un pc, con 8 volt di un alimentatore costruito di cui allego la foto, ma il comportamente non cambia.

Ho provato anche a sostituire la relay shild e la ethernet shield senza miglioramenti.

C’è una soluzione?

Fai uno schema esatto dei collegamenti e delle alimentazioni e vediamo ... ::slight_smile:

Guglielmo

pirandelliano:
...se al posto dell'elettrovalvola ci metto una lampadina a 220v tutto funziona correttamente, la lampadina si accende e si spegne e arduino è sempre in rete.

Evidentemente l'apertura/chiusura dell'elettrovalvola produce una massa tale di disturbi elettromagnetici da impedire il corretto funzionamento della shield. Si può provare ad attorcigliare fra loro i cavi che collegano il relè all'elettrovalvola, oppure sostituirlo con un cavo schermato, e collegare tre condensatori ceramici da 100nF sui terminali dell'elettrovalvola, uno fra i suoi terminali, gli altri due fra ciascun terminale e GND.

Ciao,
P.