problema nel pilotare un rele

Ciao a tutti, dovrei comandare un rele, ho collegato come in figura:

L'unica differenza è che non ho trovato quel transistor in zona, ho trovato un BC546B C28 (questo è tutta la sigla che vi è stampato su di esso).
Per evitare di friggere Arduino, ho provato manualmente a collegare la resistenza da 4,7Kohm (dal lato che andrebbe su Arduino) prima sul + senza nessun effetto e poi sul - e anche questa volta nessun effetto...
Dove sbaglio?
Max

Il BC546 lo puoi usare benissimo al posto del BC547, fa parte della stessa famiglia solo che lavora massimo a 30V invece che a 50V, ma nello specifico la cosa non ha alcuna incidenza.
Quel circuito non è l'ideale per pilotare un carico da 12V (relé) con un segnale a 5V (micro), in genere si ricorre ad una coppia di NPN/PNP, comunque se il relé non assorbe troppo deve funzionare.
Quale "+" hai collegato alla resistenza? se sono i 5V di Arduino devi collegare a massa anche il suo GND, altrimenti la corrente non può scorrere, se invece si tratta dei 12V allora vuol dire che il transistor non è collegato correttamente, dovresti chiarire meglio i collegamenti.

Prova anche a guardare QUI, scheda No. 3, a sinistra ... è ampiamente collaudata :wink:

Verifica inoltre bene i piedini del transistor e come lo hai collegato, il datasheet con i dettagli lo torvi QUI

Guglielmo

Ciao Gugliemo, a me quello schema non è mai piaciuto molto :~ una cosa fatta bene richiede almeno una pull-down sulla base del transistor (come nello schema che ha postato "memedesimo"), mentre il diodo di protezione dovrebbe essere un semplice 1n4148, che peraltro è molto più veloce dell'1N4007 e dovendo svolgere funzione di protezione decisamente conviene. Infine ovviamente parliamo di relé a 5-6V massimo, in caso contrario (12-24V), specialmente con relé che assorbono molto, il transistor potrebbe avere difficoltà ad andare in saturazione, cone le immaginabili conseguenze.... :wink: Detto questo, è capitato anche a me di usare qualcosa simile (ma con le modifiche dette prima) per pilotare piccoli relé a 12V e non ho avuto problemi, ma si trattava di schemi in cui non dovevo garantirmi affidabilità, quindi distinguiamo anche la teoria dalla pratica. :slight_smile:

... e ... quale è lo scopo visto che comunque è collegato ad un'uscita digitale le ATmega che o lo collega al +5 o lo collega al GND ??? :astonished:

Si, ovvio, ma dato il ridicolo costo del 1N4007, uno, di solito, ne ha nel cassetto una "vagonata" (... è un po' come il prezzemolo :grin: :grin: :grin:) e quindi ... finisce sempre con usare quello XD XD XD

Per relè più ... esigenti ... magari si fa prima a passare ad un bel MOSFET e ti levi il pensiero :wink:

Guglielmo

a ritroso:
concordo sul mosfet ma il relé è più "alla mano" :grin:

non concordo sulla storia dei vagoni, anche l'1n4148 è un diodo usatissimo quindi devi avere il suo vagone :slight_smile:

il collegamento non è diretto al micro ma c'è una R da 4k7, quindi pin micro e base Tr sono in qualche modo disaccoppiati, una R da 22k tra base ed emettitore del TR non costa niente e ti mette al riparo da situazioni strane in caso di fluttuazioni di tensione; inoltre non tutti usano L (che comunque non è GND così come H non è +5V) in condizioni di non attivazione dell'uscita, a volte mettono il pin come ingresso, non chiedermi perché ma io l'ho visto svariate volte :sweat_smile:

Ci servirà un ABC Reloaded. :grin:

Sempre interessanti le vostre discussioni.

Ah beh ... se ci mettiamo a considerare quelli che fanno i collegamenti più assurdi e pilotano i pin alla "pene di segugio" (... dolce eufemismo per dire alla "c...o di cane") ... allora non ne usciamo più :grin: :grin: :grin:

A costoro consigliamo la Ruggeduino almeno limitano i danni ... XD XD XD

Guglielmo

Vi ringrazio, tutti quanti, alla fine oggi pomeriggio insieme ad un amico ho scoperto che il transistor si era bruciato, come non si sa però è andato.. Oltre questo ho rieseguito i calcoli che vengono descritti qui:

La resistenza da 100ohm l'ho dovuta mettere da 40ohm, poichè la bobina del rele funziona a 6volt (anche se collegandola direttamente sulla 5v all'atx del mio pc funzionava senza problemi).
Ne ho messe 3 da 100ohm in parallelo ottenendo circa 37ohm e non funzionava bene, ho rimosso totalmente questa resistenza ed ora funziona benissimo.
Max

probabilmente il relé assorbe più corrente di quanto non ne faccia passare una R da 33 ohm (37 è un valore improbabile, a meno che tu non abbia smontato resistenza da 100 ohm da un qualche TV del 1954 :grin:), un volt in più non lo danneggerà mai il relé quindi stai tranquillo.
I transistor in genere si bruciano quando vengono montati con la tecnica descritta da Guglielmo (p. di segugio)

@ Guglielmo: nel sw non sono così addentrato, però ho iniziato a studiare :wink: sulla parte hw invece confermo quanto ho scritto :slight_smile:

Piccolo appunto sui collegamenti dello schema primo post.
Ma con tutti i pin digitali, perchè sprecare lo 0 che è il RX ? Mah

Ciao
il 4148 sarà anche più veloce, ma il 4007 è nettamente più robusto, dipende dalla potenza della bobina del relè.