Problemi di disturbi con motore dc 5 volt

Ciao a tutti

Questo è il mio primo post.
Sto usando un esp 8266 wemos d1 mini con collegati diversi sensori.
Per il mio progetto devo usare un alimentatore di un telefonino da 5 volt.
Per alimentare il circuito ho quindi usato un alimentatore della Samsung con uscita 5 volt 2 Ampere.
Il circuito funziona perfettamente fino a quando non alimento un piccolo motore da 5 volt e succede una cosa stranissima.
Tutto funziona ma il sensore ds18b20 con protezione metallica comincia a scaldare moltissimo e non misura più.
Togliendo l'alimentazione al motorino tutto ritorna normale.
Il motorino ed il sensore sono immersi in acqua essendo il mio circuito per giardino automatico.
Naturalmente ho già visto diversi post che consigliavano di separare l'alimentazione del motore dal resto del circuito.
Ho fatto una prova attaccando esp 8266 e sensori all'alimentazione del Pc e il motore all'alimentatore 5 volt 2 Ampere. Risultato il sensore non scalda più ma dopo 2 minuti non misura più, passano 5 minuti e si riattiva poi si risconnette ancora, quindi ipotizzo che il motore fa ancora succedere qualcosa al mio circuito.
Come posso risolvere calcolando che non posso usare due alimentazioni?
Pensavo di abbassare la tensione sul motore a 4 volt ma non so come si fa.
Altra soluzione separare la tensione proveniente dal Samsung in due rami distinti che non si disturbano
tra loro?
ma anche qui le mie conoscenze elettroniche non sono sufficienti.
Altra cosa che mi sta facendo impazzire è l'alimentatore che sto usando un Samsung EP-TA300 dietro c'è scritto 12v 2,1 or 9v 1,67 or 5v 2.0 come cavolo fa a capire che tensione dare in uscita?
Posso assicurare che sto alimentando il mio esp dalla porta USB e sull'uscita 5volt misuro con volmetro 4,8volt.

Grazie a tutti

A presto

Leggi qui forse ti aiuta:

Ciao a tutti

Secondo voi un cosa del genere potrebbe aiutarmi?

Dalla foto sembra che ci sia un entrata usb-mini dove connettere il mio Samsung EP-TA300 e in uscita due tensioni separate fra loro visto che vedo due condensatori elettrolitici e due integrati.
Unico dubbio è che credo dovrebbe andare bene se imposti le uscite a 3,3 e 5 non credo che separi le alimentazioni se metto tutte e due le uscite a 5volt.
Qualcuno di voi lo ha provato o ne ha uno simile?

Grazie a tutti

A presto

Il tuo alimentatore Samsung ha un processore che interroga tramite USB con lo smartphone il quale dice al alimentatore quale tensione deve fornire, se il dispositivo non risponde l'alimentatore fornisce 5V

Buongiorno a tutti

Icio mi ha dato un grande suggerimento

Sto pensando di usare questo o simile:

https://www.amazon.it/SYUN-Rivelatore-Polling-Innescatore-Convertitore/dp/B08F9WRDQG/ref=sr_1_4?dchild=1&keywords=USB-C+carica+rapida+innesco&qid=1600678158&s=tools&sr=1-4

Potrei elevare la tensione a 9V e poi usare due LM7805 per portarla a 5 volt

Un ramo lo collegherei ad Arduino e sensori e un altro ramo al motore e alla striscia led
Cosa ne pensate?
In teoria (ma solo in teoria) il motore non dovrebbe disturbare il resto del circuito

A presto

Non hai un qualsiasi alimentatore a 9 o 12 Vdc da almeno un paio di Ampere ? ... se si, potresti usarlo con un paio di questi o simili (o se hai problemi di spazio, questi o simili), per derivare le due alimentazioni separate, piu una manciata di condensatori extra di filtraggio opportunamente disposti ed un paio di induttanze per il motorino, che aiutano sempre ...

Ciao Etemenanki

Naturalmente per provare l'alimentatore ce l'ho ma volevo usare questi alimentatori speciali per
il progetto finale che deve essere più "elegante" possibile in quanto partecipo ad un concorso di Design.
Per quanto riguarda i condensatori e le induttanze le mie conoscenze di elettronica sono limitate e non sò quali mettere e di che valore inserirli. Nei prossimi giorni faccio altre prove e vedo se poi qualcuno mi aiuta nella scelta dei componenti.
Intanto grazie

A presto

Per i condensatori e' semplice, in parallelo ad ognuna delle due alimentazioni metti un'elettrolitico da 100uF 16V con sempre in parallelo un ceramico da 100nF ... per le induttanze sul motorino, e' uno dei sistemi usati un po dappertutto dove ci sono motori per ridurne i disturbi ... supponendo che il tuo motorino abbia il case metallico (e che ovviamente non sia "immerso in acqua" come dici nel primo post, ma solo usato per pomparci acqua o roba simile :D), salda due induttanzine del tipo "a resistenza" direttamente sui capi del motore (ognuna su un capo, in modo che siano in serie con il motore) ...

Ma occhio, la cosa piu importante, prima di comperarle, e' vedere quanta corrente il tuo motorino assorbe al massimo, per evitare di prenderle che reggano troppo poca corrente e friggerle ... ad esempio, se il motorino al massimo (sotto sforzo, o meglio ancora in stallo) e' dichiarato per tipo 600mA o simile, puoi usare roba tipo queste o simili ... se e' piu alto, serve cercarne altri modelli ... e se non sai quale sia la corrente di stallo o la corrente massima, tocca misurarla, prendi un tester, portata in corrente continua, lo colleghi in serie al motore, alimenti il tutto direttamente con i 5V, e freni il motore a mano fino a farlo girare piano (non fermarlo per evitare di bruciarlo) e leggi la corrente assorbita ... un po "a spanne" ma funziona ... se il motore ha parecchia forza, usa un pezzo di cartoncino per frenarlo, non pelartici sopra le dita :smiley: ... questa prova se necessaria va ovviamente fatta prima di metterci le induttanze ...

Poi, fra i due capi del motore (dove hai saldato le induttanze), saldi un condensatore ceramico da 100nF, ed altri due fra ognuno dei capi del motore e la carcassa metallica dello stesso (se riesci a farlo senza problemi, altrimenti almeno quello fra i due capi ci deve essere) ...ed ovviamente il motore lo alimenti attraverso le induttanze, non piu direttamente ai suoi capi ... in questo modo dovresti riuscire ad eliminare la maggior parte dei disturbi prodotti dalle spazzole ...