Progetto (o meglio sogno) braccio meccanico

Ciao a tutti.
Come scritto nella presentazione mi accingo a entrare nel mondo Arduino, per realizzare quello che più o meno da sempre è stato un sogno, ovvero realizzare da solo un braccio meccanico.
So già che il percorso sarà lungo e non privo di difficoltà, ma come si dice, chi non risica non rosica!
Visto che parto più o meno da zero (le mie esperienze in fatto di hardware e software sono limitate alla gestione della rete del mio ufficio e alle gestione dell'intero parco macchine) vi posto il mio percorso futuro.

  • acquistare un kit Arduino (direi che fino a qui non dovrebbero esserci obiezioni :slight_smile: )
  • fare tutti i "compitini" ovvero tutti i primi progetti base per iniziare a capire la logica alla base della scheda.
  • realizzare un primo braccio, semplicissimo, con 2 DOF + la pinza con materiali e servi economici pilotato con joystick
  • una volta testato e collaudato, passare a un progetto più serio, con servi digitali e controllo remoto.
  • infine arrivare al punto che il braccio possa eseguire operazioni in maniera autonoma, tipo scrivere o spostare oggetti da un punto a un altro.

Che ne dite, va bene come percorso?

Infine un ultima domanda.
Premesso che ho intenzione di acquistare la scheda originale (aiutare il made in Italy credo sia doveroso, soprattutto in questo caso) credete sia meglio prendere la UNO o la MEGA, considerato il percorso che intendo intraprendere?

Grazie in anticipo a tutti quelli che vorranno aiutarmi

Ciao e benvenuto.
Non vorrei scoraggiarti ma partire da zero e pensare di realizzare subito un braccio robotico mi pare un passettino alquanto lungo per uno che è alle prime armi :wink:
Sarebbe meglio seguire la classica trafila che tutti hanno fatto, ossia partire dalle basi e poi pian piano, studiando elettronica e programmazione, aumentare la complessità dei propri progetti.
Quindi potresti pensare di acquistare lo Starter Kit, che contiene il materia per eseguire una quindicina di esercizi con grado di complessità sempre crescente, arrivando alla fine a sperimentare anche i motori.
Contemporaneamente sarebbe il caso di scaricarti delle guide online gratuite in modo da approfondire gli argomenti (se ne trovano di liberamente disponibili sia per il linguaggio C che per l'elettronica).

Altrimenti c'è il serio rischio di contrarre la sindrome di Gundam... :stuck_out_tongue:

Grazie per la risposta, concordo al 100% con quanto hai scritto.
A mia discolpa posso assicurarti che il mio approccio è il più umile che si possa trovare.
Non intendo certo partire dall'alto.
Il braccio robotico è l'arrivo, anche se quello che più mi interessa è il (lungo) percorso per arrivarci.

Venendo ai consigli di acquistare lo starter kit è al primo punto della mia "lista", mentre gli esercizi di base sono il secondo punto, quindi direi che sono sulla buona strada :slight_smile:

A questo punto credo che prenderò il kit base con la scheda UNO, se in futuro dovesse essere rivelarsi inadeguata la cambierò :wink:

Cerca robot arm lucailvec su youtube dovresti trovare il video del mio braccio che fa più o meno quello che dici tu :slight_smile: se ti interessa poi ho la tesi di 50 pagine da passarti :wink:

WOW!!
Il tuo progetto sarebbe un traguardo fantastico, ma se tu ci hai messo 2 anni io ne impiegherò almeno 10!!
Forse per la laurea di mia figlia potrà essere pronto (ora ha 10 anni :wink: )

Comunque sono interessato anche alla tesi con la descrizione, se hai un link per scaricarla la metto tra il materiale che sto raccogliendo per il futuro.