Programma forno a vapore per baghetto.

Ho un forno elettrico a vapore Garbini da 2500 w e vorrei apportare alcune modifiche.

Abbiamo tre led display per il settaggio temperatura, timer e percentuale di vapore. Il settaggio avviene per mezzo di due tasti + e - . Ora il problema è che è difficile settare questi tre parametri attraverso questi due tasti. Tenendoli premuti il settaggio corre troppo e premendo a scatti ci vuole troppo tempo per raggiungere il settaggio desiderato.

C'è anche un altro problema importante:
quando spengo il forno oppure c'è un blackout, i dati impostati (già con fatica) vengono persi e bisogna reimpostarli (con altrettanta fatica). Ma anche al di fuori di ciò, per me sarebbe comodo che quando riaccendo il forno mi ritrovo i dati precedenti, questo anche dopo aver risolto il difetto della temporizzazione.

Il programma dello svolgimento delle varie operazioni è abbastanza semplice.

  1. accensione dello scambiatore di calore e del fan fino al raggiungimento della temperatura impostata in due fasi.
  2. in una prima fase spegnimento del solo scambiatore di calore, mentre ancora il fan continuerà a girare fino al raggiungimento della temperatura con un'hysteresi di circa 10 gradi per poi rimprendere il ciclo.
  3. apertura dell'elettrovalvola dopo il raggiungimento dei 100ºC. Spruzzi di acqua per alcuni secondi la cui durata dipende dalla percentuale di vapore impostata, se l'impostazione è zero la valvola non si apre.

Poi ci sarebbe il programma dell'impostazione dei dati temperatura, timer e percentuale vapore.

Abbiamo tre display e sotto ognuno di essi un pulsante che abbilita la programmazione che andrà fatta con i due classici pulsanti + e -.

Nello stato normale il primo display è un termometro e visualizza la temperatura presente. Quando viene premuto il relativo pulsante sottostante abilita la programmazione e visualizza il dato impostato fino ad un massimo di 260ºC. Per l'impostazione poi si premono i pulsanti + e - (che stanno in disparte e usati anche per i rimanenti due parametri timer e vapore) ed infine per terminare si preme nuovamente il pulsante sottostante che tornerà a visualizzare la temperatura. Da ora il forno comincia a funzionare per il raggiungimento della temperatura impostata.

Il secondo display visualizza il tempo di cottura. Premendo il relativo tasto sottostante, analogamente come per il primo display, si abilita la programmazione che andrà fatta con gli stessi pulsanti di prima + e -. Alla fine verrà premuto nuovamente il pulsante sottostante. Qui però per avviare il timer andrà premuto un pulsante apposito start che farà visualizzare un puntino lampeggiante per indicare che il timer è stato avviato ed alla fine del tempo il forno si spegne dopo aver dato un lungo bip da cicalino assordante. Una volta spento a questo punto perde i dati impostati. Che nervi!!!! C'è anche un altro pulsante stop qualore si voglia interompere il timer.

Il terzo display è più semplice. Qui viene visualizzata la percentuale del vapore da 0 a 100% e premendo il relativo tasto sottostante si abilita l'impostazione di quest'ultimo parametro, che come gli altri si imposterà con gli stessi pulsanti + e - e si terminera ripremendo il relativo tasto sottostante.

Tutti i display hanno 3 cifre.

Ho chiesto in un altro forum e mi è stato risposto gentilmente che i pic di questi apparecchi commerciali solitamente non sono riprogrammabili perché all'atto della programmazione viene disabilitata la possibilità di un'ulteriore riprogrammazione.

Forse si può rifare tutto con arduino?

E' possibile?

Saluti.
Elena

Per il settaggio potresti utilizzare dei potenziometri collegati ad "analog in" su arduino e mascherati da una manopola.
Potresti poi anche utilizzare un sensore di umidità e calore per spegnere temporanemente il il forno una volta raggiunti i dati desiderati scrivendo il tutto su un monitor LCD al posto di quegli scomodi 7 segmenti (se ho capito bene hai i 7 seg.) per avere sempre sotto controllo la temperatura effetiva del forno e quella impostata dai tuoi potenziometri. Per quanto riguarda il timer puoi crearlo semplicemente (vedi tutorial nel forum) e la tua programmazione non verrà persa in quanto regolata con un potenziometro.

Cos'è un baghetto?

ciao
con arduino è fattibile, è necessario un grande lavoro

Grazie dell'idea, esistono dei potenziometri digitali a due pulsanti che mantengono i dati, ricordo l' x9511, ma ha solo 32 posizioni. E' da tempo che sto cercando un potenziometro da 500K per comandare un solid state e durante la ricerca mi sono imbattuta in vari potenziometri da 10k e 100k, alcuni di questi mantengono i dati.

L'idea del display lcd mi piace parecchio, ma sono troppo novella per avventurarmi su queste cose ammenocché qualcuno di voi non trovi il tempo per seguirmi. Vediamo se c'è qualche volontario per divertirci un po' insieme in questa passione.

Il baghetto e il baguette, il filone di pane francese, lungo, morbido dentro e croccante fuori.

Si stefa24, spero che con l'aggettivo "grande" voglia tu esprimere la bellezza di questo lavoro.

ElenaSgarbi:
E' da tempo che sto cercando un potenziometro da 500K per comandare un solid state e durante la ricerca mi sono imbattuta in vari potenziometri da 10k e 100k, alcuni di questi mantengono i dati.

Ma vuoi per forza un potenziometro digitale? Se lo usi meccanico, sicuramente i dati li mantiene finché non lo muovi tu.

se usi arduino sarà sicuramente un bel lavoro, se vuoi farti un potenziometro su misura puoi fartelo usando un commutatore rotativo tipo questo
http://valvole-audio.com/product_info_commutatore-rotativo-24-posizioni-4-vie.html
a cui collegare le resistenze che ti servono e fai un avvicinamento al valore voluto grossolano e poi un potenziometro per fare la regolazione fine

ci 6 su questa mappa?
http://www.guglio.net/ArduMAP/mappa.php?

E se lasciassimo tutto com’è? Si possono aggiungere dei potenziometri al circuito già esistente?

Stavo pensando…chissà se è possibile utilizzare un potenziometro a scatti che trasmette inpulsi al posto degli impulsi trasmessi dai due pulsanti quando questi vengono premuti uno ad uno. Se girando la manopola gli impulsi sono più veloci di quelli manuali uno ad uno attraverso i pulsanti si potrebbe risolvere il problema. La domanda è qual’è la velocità massima conseguibile.

si può usare arduino per mandare gli impulsi comandando un contatto in parallelo al pulsante che già hai, per la frequenza massima non so dirti, ma fare prove è poco oneroso

E allora che facciamo?

smonta e vedi un po come sono i pulsanti, se è possibile fisicamente collegare in parallelo dei contatti

Certo sarebbe la prima cosa da fare. Guardando dall'esterno sembrerebbe possibile. Io avevo pensato... sai a quei potenziometro con manopola gigante, che regola il volume degli amplificatore audio?
Non so come funziona, ma se funziona ad impulsi intanto lo monto e risolvo il primo problema.

Poi io francamente cambierei tutto, metterei arduino ed un display digitale bello grande e luminoso.

Per ora sono troppo asina, non sono ancora riuscita a capire un gran che nemmeno di come usare il programma arduino. La comunicazione con il mio Mac c'è, ho provato a caricare Fade, ma non ho capito cosa fa. C'era un led che prima lampeggiava e ora a smesso, rimane continuamente accesso. Chissa cosa avrò combinato. Non ho ancora un manuale. Ma un manuale proprio terra terra per me, è possibile trovarlo in qualche libreria o si deve per forza ordinare via internet. Hai qualche indicazione da darmi?

nello store di questo sito trovi
http://store.arduino.cc/category/26
io partivo con delle conoscenze anche se ho studiato altro, dipende da come sei messa, sulla mappa linkata dove sei?

Sono all'estero per lavoro, appena torno mi registro, oppure si può fare anche dall'estero?

Ma sono libri in inglese, che faccio studio un progetto tutto italiano in inglese? No, non se ne parla voglio la lingua di mamma.

cercando in rete ho trovato questo
https://www.google.it/webhp?sourceid=chrome-instant&ion=1&espv=2&ie=UTF-8#q=manuale%20arduino%20italiano