programmazione mangiatoia gatti

Ciao a tutti, non sono riuscito a trovare un topic che spiegasse quello che devo fare io pertanto provo ad aprirne uno nuovo.

Come detto nella mia presentazione non ho basi di programmazione, ma tanta voglia di applicarmi.

Devo fare una mangiatoia per i miei gatti da utilizzare quando sono via per un paio di giorni. Girovagando nel web ho optato per un erogatore di cereali abbinato ad un servo a 360° o a ad un motore passo passo o roba simile per far girare la manopola ed erogare le crocchette.

La manopola deve girare per tot tempo in base alla quantità che mi serve erogare.

Qui iniziano i problemi, non saprei proprio come gestire la parte di programmazione e se fare con servo o motore, il principio di funzionamento è :

alla tot ora deve compiere tot giri, questo ripetuto due volte al giorno per tutti i giorni che attacco tutto il sistema.

a presto.... Matteo

Per cominciare, "alle tot" vuol dire "prendi un RTC", e impara ad utilizzarlo. Inoltre identifica il motore e impara ad utilizzarlo. I passo passo hanno caratteristiche differenti rispetto ai servo. Poi monta l'hardware ed assicurati che non si disintegri (in questo non sono la persona adatta). Infine prepara il programma.
Due consigli:
Innanzi tutto prima di fare qualunque cosa, se ti é possibile, dedicati all'apprendimentondelle basi, dotandoti di starter kit e libro. Comincia a oensare al motore e al progetto in seguito.
Inoltre io ti consiglio di semplificafe usando, se possibile, un motorino semplice, una roba che dai corrente e gira, togli corrente e si ferma, che é più facile da capire. In tal kodo va convertito " giri" in "tempo" o in "conta gli impulsi di un bottone apposito"

yug91:
Ciao a tutti, non sono riuscito a trovare un topic che spiegasse quello che devo fare io pertanto provo ad aprirne uno nuovo.

Come detto nella mia presentazione non ho basi di programmazione, ma tanta voglia di applicarmi.

Devo fare una mangiatoia per i miei gatti da utilizzare quando sono via per un paio di giorni. Girovagando nel web ho optato per un erogatore di cereali abbinato ad un servo a 360° o a ad un motore passo passo o roba simile per far girare la manopola ed erogare le crocchette.

La manopola deve girare per tot tempo in base alla quantità che mi serve erogare.

Qui iniziano i problemi, non saprei proprio come gestire la parte di programmazione e se fare con servo o motore, il principio di funzionamento è :

alla tot ora deve compiere tot giri, questo ripetuto due volte al giorno per tutti i giorni che attacco tutto il sistema.

a presto.... Matteo

Dato che hai optato per i croccantini, non ti converrebbe utilizzare un bidoncino (tipo quelli delle macchinette per l'acqua) che alimenta una coclea che va a riempire la ciotola??? Così facendo potresti fare come dice silente. Colleghi alla coclea un semplicissimo motore che alimenti per tot.
Così facendo potresti anche mettere una cella di carico sotto la ciotola che quando è vuota fa partire la coclea e quando è piena la ferma.
E soprattutto non dovresti modificare qualche distributore commerciale in plasticaccia montandoci un inaffidabile servo o un motore passo passo, se qualche crocchetta incastrasse il sistema tu a mano ci dai una girata al contrario e lo sblocchi, questo il servo (che rischia di sgranarsi) e il motore passo passo (perderebbe passi) non lo fanno.

Io per i gatti uso un affare fatto da una specie di bottiglia montata al contrario su una vaschetta, esiste sia per le crocchette che per l'acqua.
Per me il problema sta nella lettiera.

Però risolvere il problema croccantini potrebbe essere utile per altre cose. Io ho visto progetti in rete ma non so quanto siano affidabili.

Puoi insegnargli a usare la tazza!!! Come faceva sfigatto!!! Hihihi. A parte gli scherzi è un bel problema. Bisognerebbe anche creare un distributore per l’umido, mangiare solo crocche per due giorni non so quanto possa esser salutare.

In rete ho visto un apparato di una sorta di lettiera autopulente, ci snon anche i video del funzionamento, ma non so che autonomia abbia prima di dover svuotare il serbatoio perché si tratta di oggetti pensati per coloro che non si vogliono mettere a pulire lettiere.
Avendo un laboratorio attrezzato credo che sarebbe possibile la duplicazione ma probabilmente difficoltoso. Al di fuori della mia portata.

Forte!!! Non è che potresti postare il link??? Mi incuriosisce!!!

Devi cercare CatGenie.
Però io ho cercato lettiera automatica perché non ricordavo il nome e fra i risultati c'è una Litter-Robot.
Se non me lo chiedevi tu non l'avrei mai trovato.

Edit:
Leggo che la CatGenie andrebbe collegata all'impianto idraulico sia per prendere l'acqua che per espellere il .... prodotto. Se è così avrebbe l'autonomia che mi serve.
Costa, però.

Bella. Si, è cara. Ma da una rapida occhiata ho visto che oltre l’investimento iniziale sono carucce anche le chiamiamole ricariche. Ma da vedere ogni quanto andrebbero cambiate. Però è un bell’oggetto del quale ignoravo l’esistenza... Grazie!!!

zoomx:
Io per i gatti uso un affare fatto da una specie di bottiglia montata al contrario su una vaschetta, esiste sia per le crocchette che per l'acqua.

I miei gatti se uso questo sistema finiscono la bottiglia in un ora, e diventano 20 kg in un mese.....

Lollo82:
mangiare solo crocche per due giorni non so quanto possa esser salutare.

I miei gatti sono abituati a mangiare per il 95% delle volte cibo secco, in quanto gli piace giocare e bere molta acqua non hanno scompensi alimentari. (ho una veterinaria in casa e finchè mi dice lei come dargli da mangiare mi sento tranquillo)

Lollo82:
Dato che hai optato per i croccantini, non ti converrebbe utilizzare un bidoncino (tipo quelli delle macchinette per l'acqua) che alimenta una coclea che va a riempire la ciotola??? Così facendo potresti fare come dice silente. Colleghi alla coclea un semplicissimo motore che alimenti per tot.
Così facendo potresti anche mettere una cella di carico sotto la ciotola che quando è vuota fa partire la coclea e quando è piena la ferma.
E soprattutto non dovresti modificare qualche distributore commerciale in plasticaccia montandoci un inaffidabile servo o un motore passo passo, se qualche crocchetta incastrasse il sistema tu a mano ci dai una girata al contrario e lo sblocchi, questo il servo (che rischia di sgranarsi) e il motore passo passo (perderebbe passi) non lo fanno.

Allora come concetto non fa una piega, solo che non mi è facile trovare una coclea della dimensione giusta, (almeno credo). Il bidoncino ne ho uno già a casa e ti posso assicurare che è di plastica moooolto dura, mi sarà caduto 100 volte e non ha fatto una piega. Ha già incorporato una girante che permette ai croccantini di scendere, non lavora come una coclea ma il concetto è simile. (con i cereali non si è mai incastrato).

Ho detto servo o passo passo perchè come ho già detto non ho molte conoscenze di elettronica, ma se è più facile far girare un banale motore elettrico, seguo questa strada. Ma il motore se non voglio avere ulteriori alimentatori lo devo prendere a 5 V e prendere l'alimentazione diretta dall'arduino, corretto o ho detto una fesseria?

Forse, se il motore ha una demoltiplica, la corrente fornita da Arduino ci basta ma sarebbe meglio usare un alimentatore con cui alimentare sia Arduino che il motore. Il servo ha già la demoltiplica.

I miei gatti non si ingozzano, per fortuna. I tuoi somigliano di più ai cani in questo. I primi tempi li tenevo d'occhio con una telecamera, se fosse successo qualcosa, ad esempio se fosse terminato qualcosa, specialmente l'acqua, oppure se avessero rovesciato qualche contenitore, avrei fatto intervenire parenti.

zoomx:
Forse, se il motore ha una demoltiplica, la corrente fornita da Arduino ci basta ma sarebbe meglio usare un alimentatore con cui alimentare sia Arduino che il motore. Il servo ha già la demoltiplica.

Mi riesci ad aiutare nella scelta del motore....?

basta la libreria servo
e delay

I servo sono caratterizzati da una coppia motrice, devi vedere quale coppia ti servirebbe per far ruotare il tuo affare. Oppure andare miseramente per prove, come in effetti farei io, a partire da un servo MG90S che ha una coppia di 1.8 kgf·cm (4.8V ), 2.2 kgf·cm (6 V). NElle specifiche c'è scritto che non va oltre i 6V.
Oppure ci sono questi normali


ma non so che coppia hanno, li usano per le macchinette robotiche molto economiche.
Poi su Aliexpress ne trovi in quantità.

zoomx:
I servo sono caratterizzati da una coppia motrice, devi vedere quale coppia ti servirebbe per far ruotare il tuo affare. Oppure andare miseramente per prove, come in effetti farei io, a partire da un servo MG90S che ha una coppia di 1.8 kgf·cm (4.8V ), 2.2 kgf·cm (6 V). NElle specifiche c'è scritto che non va oltre i 6V.
Oppure ci sono questi normali


ma non so che coppia hanno, li usano per le macchinette robotiche molto economiche.
Poi su Aliexpress ne trovi in quantità.

non sembra un servo
sembra un motorino con ingranaggi.

un ServoMotor credo abbia una CPU interna che legge segnali.
questo credo sia un seplice motorino con un riduttore di giri.

Credo...non l'ho mai smontato.

yug91:
I miei gatti sono abituati a mangiare per il 95% delle volte cibo secco, in quanto gli piace giocare e bere molta acqua non hanno scompensi alimentari. (ho una veterinaria in casa e finchè mi dice lei come dargli da mangiare mi sento tranquillo)

Non era una critica eh. Ci mancherebbe. Era uno spunto per un progetto alternativo nel quale mi piacerebbe cimentarmi.
Per la scelta dovresti fare un pò due prove a mano dello sforzo che fa a girare, il principio di funzionamento da quello che dici mi pare simile al distributore di cornflakes che si trovano negli alberghi al buffet della colazione.
Coclee ne trovi per tutti i gusti, il problema è che dovresti costruirti tutto.
Secondo me per far girare il meccanismo un motorino a 5V è un pò poco, puoi provare ridotto ma non so. Comunque secondo me dovrai ridurlo comunque perchè deve girare lento e ti serve più coppia, un paio di giri per riempire la ciotola dovrebbero bastare.

Puso:
non sembra un servo
sembra un motorino con ingranaggi.

zoomx lo ha scritto che quello non è un servo.
Sopra la foto ci sta scritto "Oppure ci sono questi normali"