Quanti Servi può controllare una scheda Arduiino UNO?

Salve ragazzi, ho letto un po in giro sul forum (e anche google) e, sarà la mia scarsa conoscienza in inglese, ma non ho capito una cosa:
Cercavo di capire quanti servi possono essere controllati tramite la Arduino uno e ho trovato varie risposte, ce chi scrive 9, ce chi scrive 12, chi dice 16-20, altri dicono 5…
Ora, ho capito che alcuni intendono con alimentazione dei servi esterna e altri con alimentazione diretta dalla scheda, altri ancora distinguono fra micro servi e servi standard, ma qualcuno sa darmi una cifra un po più precisa? dato che influirà sui miei progetti futuri :slight_smile:

Quanti servi controlla la scheda Arduino UNO v3 “senza alimentazione esterna?” (parlo sia di micro servi che servi standard)
Quanti servi controlla la scheda Arduino UNO v3 se aggiungo un’alimentazione esterna per i servi? (anche qui sia micro che standard)

scusate se la domanda pare stupida ma sono davvero confuso.

Grazie in anticipo :slight_smile:

1) senza alimentazione aggiuntiva 1-2 Servo. 2) con alimentazione esterna del Servo e con libreria Servo.h 12 Servo. Ciao Uwe

Perfetto!

Quindi al massimo ne uscirebbe un quadripode (lo so, non ho fatto manco il primo, guardo gia troppo lontano)

Grazie mille :)

usndo chip ed alimentaione esterna, praticamente infiniti. Certo devi lottare col tempo necessario per mandare i comandi a tutti i servo, o i limiti di periferiche sul bus usato.

Se non ti basta la UNO c'è la MEGA. ;) Poi aggiungi questa --> http://www.ebay.com/bhp/arduino-mega-sensor-shield

kalec84: .... Cercavo di capire quanti servi possono essere controllati tramite la Arduino uno e ho trovato varie risposte, ce chi scrive 9, ce chi scrive 12, chi dice 16-20, altri dicono 5... ....

Ciao, magari QUESTO oggetto ti può interessare, così come il relativo TUTORIAL ;)

Buon divertimento ...

Guglielmo

Ottimo, grazie mille, inizio a capirci qualcosa in più! :) Una cosa che non ho capito (tanto per cambiare haha!) Ma collegando questa scheda che consente il controllo di 16 servi, posso utilizzare i restanti pin della arduino (quindi 16 + 11)? o i pin rimanenti non possono (perche disabilitati o perche non conviene) essere utilizzati?

I pin che sono liberi e che non vengono utilizzati da accessori/librerie, puoi normalmente usarli per i tuoi scopi ;)

Guglielmo

Ricorda che ci sono dei limiti di corrente per l'utilizzo di un singolo pin, di tutti quelli di una porta e di tutto il micro.

Ciao PaoloP,

quoto quanto hai detto

Ricorda che ci sono dei limiti di corrente per l'utilizzo di un singolo pin, di tutti quelli di una porta e di tutto il micro.

Puoi indicarmi una fonte, un tutorial, ove poter capire come dimensionare i miei circuiti da interfacciare con Arduino?

Se alimento Arduino tramite USB ho, teoricamente, a disposizione tutti i 500 mA? E se alimento Arduino tramite un pacco batterie? Ho a disposizione tutta la capacità della batteria relativamente agli A/h?

Considerando, ovviamente che tutti i pin possono assorbire/erogare al massimo 40 mA.

Mi è un po' oscura come fase questa.

Indipendentetemente da come alimenti Arduino, ciascun pin può dare al massimo, per un breve periodo, fino a 40 mA, ma per la salute del chip, non ti consiglio di superare il 60-70% di detto valore.

Comunque la metti, la somma della corrente massima erogabile da chip (quindi la somma di quanto assorbi da ogni sinolo pin) è, per un breve periodo, 200 mA ... ma anche qui ti consiglio di stare attorno al 60-70% di detto valore.

Tutte queste informazioni, e molte altre, le avresti se ti leggessi il datashet del chip Atmel ATmega 328p ;)

Guglielmo

Come ha detto Guglielmo, sono tutti dati che si ricavano dai datasheet. Ricordati di procurarteli per ogni componente che intendi collegare o impiegare nel circuito. Li trovi in genere su internet tramite una ricerca sul nome del componente, tramite i negozi online (quelli seri li mettono nelle pagine dei loro prodotti) o nei siti dei produttori.

Bene,
grazie ragazzi.

Sai, spesso in rete si trovano esempi, soprattutto con i servo, in cui interfacciano direttamente ai pin 5v e GND al massimo due servo.

Questi hanno in genere correnti di spunto anche di 150 mA, e, secondo i conti di Guglielmo questa cosa oltre essere dannosa pare proprio non essere possibile.

sonique: Questi hanno in genere correnti di spunto anche di 150 mA, e, secondo i conti di Guglielmo questa cosa oltre essere dannosa pare proprio non essere possibile.

I servo possono avere spunti anche di un paio di Ampere, dipende da quanta coppia e velocità possono sviluppare, però l'assorbimento su i 5V non ha nulla a che vedere con la corrente erogabile da un pin del 328, riguarda solo la corrente erogabile dalla USB, max 500 mA, o dal regolatore presente su Arduino, max 800 mA, se la corrente richiesta sul 5V supera questi limiti Arduino può sia resettare che dare i numeri, può anche andare in protezione la porta USB del pc. Regola prima, i servo vanno sempre, e ribadisco sempre, alimentati con una idonea batteria separata dalla alimentazione di Arduino.

Ciao Astrobeed,

Regola prima, i servo vanno sempre, e ribadisco sempre, alimentati con una idonea batteria separata dalla alimentazione di Arduino.

E' quello che volevo sottolineare quando appunto dicevo che svariati esempi in rete mostrano i servo alimentati direttamente ai pin (5V, GND) di Arduino. 8)

va bene finchè sono senza carico, o muovono cose molto leggere che non oppongono resistenza

Mi è arrivato il Kit arduino UNO e ho iniziato a pacioccare, seguendo anche qualche tutorial in italiano su youtube. All'inizio arrancavo ma, almeno credo, ho capito come funzionano i collegamenti con la scheda (ci ho messo due giorni in pratica). Sto provando a far andare 3 mini servi. Per i servi utilizzo un porta pile stilo da 4, con 4 pile ricaricabili, quindi 1.2Vx4= 4,8V. direi che vi sta. Per La Arduino UNO ho trovato un jack maschio adatto a quello della scheda e gli ho attaccato una presa per la pila da 9V, e ora sto ricaricando una pila da 9V (ricaricabile ovviamente) che avevo nel cassetto (ahhh quando mi dicevano"che la tieni a fare sta roba che tanto non ti servirà mai!"... Tiè!!!) e domani controllo se funziona, anche se so gia che va bene visto che lo fan praticamente tutti :P Ho anche un porta pile da 2 e uno da 6 (sempre tutte stilo) con cui vedrò di farci qualcosa più in la :)

Comunque la scheda da sola (i primi tutorial mi facevano collegare i servi direttamente alla scheda :( ) riesce effettivamente a tirare 2 servi, al terzo si spegne. NOTA: non so se sia una cosa pericolosa per la scheda ma: 1: non si è rovinata 2:Ora che so come alimentare i servi per i fatti propri non li alimenterò mai più dalla scheda u.u

Per chi (come me fino a stamattina) no sapesse come comandare i servi alimentati da batteria anziche da arduino


EDIT NOTA: NON È una guida su cosa fare, è SOLO quel che ho fatto io alla mia prima esperienza e potrebbe essere sbagliato e/o pericoloso per la scheda.


Sulla arduino UNO, di fianco ai 5V ci sono due pin GRD (la terra). In uno fate entrare la terra (o negativo) della batteria (di solito il filo nero), nell'altro collegate il filo che deve andare alla terra (o negativo) del servo. Il positivo (di solito rosso) andra al servo o ala tavoletta sperimentale :) NON collegate il positivo ai 5V in quanto così alimentereste la scheda e saremmo da punto a capo (e se date tropo voltaggio penso rischate di cuocerla, ma questo lo sto solo ipotizzando) Il rimanente cavo/pin del servo, quello che riceve il comando, è quello che va ai pin numerati della scheda (1-2-3-4 ecc...)

SE... ho detto castronerie spero di essere corretto rapidamente prima che qualcuno faccia danno a causa mia ç_ç

Comunque la scheda da sola (i primi tutorial mi facevano collegare i servi direttamente alla scheda ) riesce effettivamente a tirare 2 servi, al terzo si spegne. NOTA: non so se sia una cosa pericolosa per la scheda ma: 1: non si è rovinata 2:Ora che so come alimentare i servi per i fatti propri non li alimenterò mai più dalla scheda u.u

Avrai sicuramente superato gli 800mA di corrente massima consentita.

Sulla arduino UNO, di fianco ai 5V ci sono due pin GRD (la terra). In uno fate entrare la terra (o negativo) della batteria (di solito il filo nero), nell'altro collegate il filo che deve andare alla terra (o negativo) del servo. Il positivo (di solito rosso) andra al servo o ala tavoletta sperimentale

Ne bastava uno solo. 8)

di GND? no, devono essere tutti in comune. Il gnd è il riferimento dello zero, dato che tutto è relativo ognuno ha il suo zero... ma se metti gli zero in comune, hai uno zero che vale per tutti.

edit: ah, le batterie stilo non danno ababstanza ampere, prova con un pacco ogni 2 o 3 servi al massimo

kalec84: Per chi (come me fino a stamattina) no sapesse come comandare i servi alimentati da batteria anziche da arduino

Sulla arduino UNO, di fianco ai 5V ci sono due pin GRD (la terra). In uno fate entrare la terra (o negativo) della batteria (di solito il filo nero), nell'altro collegate il filo che deve andare alla terra (o negativo) del servo. Il positivo (di solito rosso) andra al servo o ala tavoletta sperimentale :) NON collegate il positivo ai 5V in quanto così alimentereste la scheda e saremmo da punto a capo (e se date tropo voltaggio penso rischate di cuocerla, ma questo lo sto solo ipotizzando) Il rimanente cavo/pin del servo, quello che riceve il comando, è quello che va ai pin numerati della scheda (1-2-3-4 ecc...)

SE... ho detto castronerie spero di essere corretto rapidamente prima che qualcuno faccia danno a causa mia ç_ç

@Kalec Capisco che hai voglia di condividere i tuoi traguardi personali, ma visto che sei alle prime armi, ti consiglio di evitare di scrivere miniguide, rischi, anche se hai scritto un "disclaimer", che qualcuno bruci la sua Arduino e poi dia la colpa a te. ;) E' non è bello. :sweat_smile: