rasaerba

Buongiorno, Avrei bisogno di chiedere una cosa, io vorrei costruire il progetto del rasaerba pubblicato su elettronica in di questo mese però al posto dei normali motoriduttori vorrei utilizzare i motori dei tergicristalli e quindi ho chiesto nella sezione hardware e mi è stato consigliato di utilizzare un ponte H al posto della motorshield, però ora avrei bisogno di cercare di capire se i piedini di comando della motorshield sono standard oppure sono configurabili da software in modo da casper collegare i ponti ad h correttamente grazie Roberto IZ2ZMW

Sono sicuramente impostabili via software, però.. o prevedi un ponte ad H in grado di gestire almeno 10 A oppure usa dei RElè per comandare il moto, i motori dei tergicristalli hanno un ottima coppia ma richiedono uno spunto di alcuni Ampere.. e la corrente di stallo supera tranquillamente l'ampere.. occhio quindi alla scelta dei componenti, pena una bella fumata bianca...

Detto questo, aggiungo un altra cosa, io ne ho fatto uno, molto prima di loro, uso dei motoriduttori come quello da loro pubblicato però, avevo provato con i motori da tergicristallo in virtù del loro prezzo conveniente ma poi, visti i consumi energetici li ho abbandonati.. un motoriduttore come quelli sotto sforzo mangia meno di mezzo Ampere.. e meno consumano più autonomia hai...

grazie per le tue informazioni questo lo sto facendo piu per divertimento e per utilizzare un po di parti che giaciono in cantina da un po di tempo :) sto cercando di capire in che righe di programmazione sono definiti i pin ma non riesco a capirlo è possibile pubblicare il pezzo di programma delle variabili?

se è possibile postare una parte dello sketch del loro progetto(solo la parte delle variabili almeno riuscite a farmi vedere dove sono elencati i pin di collegamento della motor shield che non riesco a capirlo…grazie saluti Roberto IZ2ZMW

//Digital pin

#define PWMA_pin       3  // PWM for motor A
#define DIRA_pin       4  // motor DIRA

#define PWMB_pin      11  // PWM for motor B
#define DIRB_pin      12  // motor DIRB

ROBYS988: se è possibile postare una parte dello sketch del loro progetto

Qui c'è tutta la descrizione del progetto e lo sketch, è il blog di Elettronica IN/Futura Elettronica dove pubblicano i progetti più interessanti, quindi nessuna violazione del copyright.

ROBYS988: se è possibile postare una parte dello sketch del loro progetto(solo la parte delle variabili almeno riuscite a farmi vedere dove sono elencati i pin di collegamento della motor shield che non riesco a capirlo...grazie saluti Roberto IZ2ZMW

Comunque per la precisione quello che cerchi non è nello sketch ma nel file "Configuration.h" che viene poi richiamato dallo sketch

grazie per le informazioni, quindi io avendo un ponte ad H come da schema

http://s.eeweb.com/members/von_wong/answers/1335122304-h-bridge.gif

premettendo che utilizzo i tip3055 che erogano 15A(sufficienti per un motore del genere)

dovrei collegare sul pin A sul n°3 ed il B sul pin n°4?

ROBYS988: grazie per le informazioni, quindi io avendo un ponte ad H come da schema

Quello è solo lo schema di principio di un ponte H, la cosa è molto, ma molto, più complessa oltre che critica non appena si sale con gli Ampere. Te l'ho già detto, compra un vero ponte H idoneo, lascia perdere l'autocostruzione, perdi solo tempo e denaro. Sei un radioamatore pertanto devi avere almeno i rudimenti base dell'elettronica generale, però ragioni come un niubbio totale (elettronicamente parlando), la cosa mi lascia molto perplesso.

Astrobeed il problema non è il fattore economico dell'acquisto del ponte è che io piu che per una questione di utilità lo sto facendo per una questione di divertimento (probabilmente lo monterò su un'asse di legno e poi verrà smontato) e quindi poi un componente del genere non lo utilizzerò mai piu in vita mia(motori cosi alti di assorbimento non li utilizzo) a differenza dei componenti "normali che li utilizzo sempre ed adirittura molti ne ho anche in casa...è solo per questa cosa e basta

ROBYS988: e quindi poi un componente del genere non lo utilizzerò mai piu in vita mia(motori cosi alti di assorbimento non li utilizzo) a differenza dei componenti "normali che li utilizzo sempre ed adirittura molti ne ho anche in casa...è solo per questa cosa e basta

Se devi solo fare esperimenti usa un normale L298 e un motore più piccolo, non puoi autocostruirti un ponte H ad elevate correnti senza avere il necessario background tecnico. Ti faccio un esempio semplice, io di radiofrequenza non capisco quasi nulla (si fa per dire) e voglio autocostruirmi un trasmettitore 144 MHz da 50 Watt, sicuramente tu mi dici di lasciar perdere perché è fuori dalla mia portata, il concetto è lo stesso.

e volendo utilizzare la scheda che ho gia disponibile L298 (utilizzando motori piu bassi di assorbimento) potrei utilizzare una sola scheda visto che l298 è un doppio ponte giusto? quindi dovrei utilizzare ing1 e 2 per un motore e 3/4 per l'altro se non mi ricordo male visto che non ho sottomano il datasheet (sono via per lavoro ora) e l'enable per dare il comando in pwm?

ROBYS988: e volendo utilizzare la scheda che ho gia disponibile L298 (utilizzando motori piu bassi di assorbimento) potrei utilizzare una sola scheda visto che l298 è un doppio ponte giusto?

Con un L298 puoi comandare due distinti motori con assorbimento massimo 2A, oppure uno solo fino a 4A mettendo in parallelo i due ponti come spiega il data sheet. Tutti i ponti della seria L29x vanno comandati in modo LAP, ovvero si applica il pwm a i due IN in controfase, basta usare un inverter, e l'enable deve restare a 1, oppure a zero per spegnere il ponte. La corrente massima è limitata anche dal case usato dal 298 e dall'aletta di raffredamento, per poter reggere i 2A deve essere bella grossa ed è normale che il 298 diventa bollente, le shield col 298 spesso e volentieri usano la versione in case smd che sfrutta il pcb per il, parziale, smaltimento del calore, in questo caso la corrente massima non va oltre i 600-800 mA. Il pwm sul enable è una cavolata che gira da tempo immemore ripresa da millemila siti, è un errore grave che porta al surriscaldamento del ponte e del motore, ovvero perdi molto in efficienza.

ROBYS988: Astrobeed il problema non è il fattore economico dell'acquisto del ponte è che io piu che per una questione di utilità lo sto facendo per una questione di divertimento (probabilmente lo monterò su un'asse di legno e poi verrà smontato) e quindi poi un componente del genere non lo utilizzerò mai piu in vita mia(motori cosi alti di assorbimento non li utilizzo) a differenza dei componenti "normali che li utilizzo sempre ed adirittura molti ne ho anche in casa...è solo per questa cosa e basta

E' un pò come dire "ho un martello in un cassetto che non so che farmene, quasi quasi per divertimento lo prendo e me lo batto sui testicoli..." Si fa per scherzare eh :)

per il pwm sull'enable mi era stato spiegato quando ero al professionale (7 anni fa) quindi dovrei collegare l'imput 1 all'imput 2 in modo che una sia negata respetto all'altra od ho capito male? ed il motor dir dovrei collegarlo sull'enable?

ed il motor dir dovrei collegarlo sull’enable?

No, il senso e la velocita’ lo gestisci totalmente con il segnale PWM, l’Enable lo usi solo se vuoi spegnere il ponte.

Con un Duty cycle al 50% il motore e’ fermo e via via che ti sposti verso gli estremi ( 0% - 100% ) scegli il verso e la velocita
0% = Indietro ( o avanti ) massima velocità
100% = Avanti ( o indietro ) massima velocità

Allora utilizzo solo il pwm e basta?ma allora il piedino motor dir a che cosa serve

ROBYS988: Allora utilizzo solo il pwm e basta?ma allora il piedino motor dir a che cosa serve

per selezionare la direzione di rotazione del motore. Ciao Uwe

Sto andando in confusione, se brunello ha appena scritto che il senso viene deciso dal duty cycle,in teoria non dovrebbe servire nient'altro che determini il senso