Realizzazione "spandifertilizzante" per droni

Salve a tutti,

Quest’anno la mia scuola (Un istituto agrario) ha organizzato una gara delle scienze.

Da amante dei droni mi è venuta un idea, forse è un progetto un po’ ambizioso, ma ci vorrei provare.

Posseggo un Phantom 3 Advanced, drone sul quale vorrei costruire il tutto.

In pratica vorrei realizzare un sistema che possa spandere sul campo concime solido (in granelli), per far ciò ho in mente di stampare la struttura in 3D, compresa di serbatoio, supporti ecc.

Il meccanismo sul drone lo vorrei far controllare da una scheda Arduino, che dovrebbe (per ora) azionare 1/2 motori (regolando la velocità) e tracciare dov’è passato con un modulo gps.

Per controllarlo da terra avevo pensato a un raspberry PI3 con schermo touch.

I miei dubbi sono i seguenti, non sono molto esperto in arduino, raspberry ecc.:

  • Come “farli comunicare” con distanze fino a 2/3 km?
  • È possibile realizzare quello che ho in mente?
  • Consigli? Critiche? Miglioramenti ecc. ecc. ?

Grazie mille,
Lorenzo

Ti fermo subito ... per legge NON puoi farlo, è contrario alla normativa enac sui droni ... se poi passa Astrobeed, che la conosce molto bene, ti spiega con precisione la cosa.

Guglielmo

Visto che non ho voglia di leggere tutto il regolamento, se l'hanno cambiato per l'ennesima volta. Non posso neanche se viene fatto volare su suolo privato?

... non sono esperto in materia, per questo ti ho consigliato di attendere il passaggio di Astrobeed che è molto addentro alla cosa.

Guglielmo

Va bin, aspetterò.

Comunque, mettendo che rimanga solo un prototipo e non lo faccia volare, consigli su come realizzarlo?

Lorenzoss: Non posso neanche se viene fatto volare su suolo privato?

Con l'attuale regolamento ENAC non puoi nemmeno volare con un aeromodello, i droni per uso amatoriale rientrano in questa categoria, al di fuori dei preposti campi volo, il suolo può essere privato ma lo spazio aereo no, rientra sempre e comunque nella competenza ENAC. Su i droni amatoriali non è permesso installare nessun apparato che può essere utilizzato per scopi lavorativi, sono permessi solo dispositivi di ripresa video, purché in banda ottica e solo per riprese ad uso personale. In pratica la legge ti vieta di usare un drone, anche se per scopo scolastico, come spandifertilizzante, poi se vogliamo dirla tutta il payload di un Phantom 3 è ridicolo, non basta per quello che vorresti fare.

Quindi devo abbandonare a priori il progetto? Non tanto per il regolamento enac ma per la fattibilità?

Abbiamo cambiato progetto, purtroppo ha ragione astrobeed, è troppo piccolo il phantom 3 per sollevare il tutto.

Apro un nuovo topic con il nuovo progetto?

Si, certo, se si tratta di altro argomento apri un nuovo topic :)

Guglielmo