regalo studente ingegneria elettronica

Ciao a tutti ragazzi! Fra poco è il compleanno del mio ragazzo. Lui ha iniziato quest’anno a frequentare il corso di ingegneria elettronica. A Natale gli ho comprato lo starter kit arduino. Per il suo compleanno invece pensavo di regalare un oscilloscopio.
Secondo voi un oscilloscopio potrebbe essere un regalo utile?
In alternativa conoscete qualcosa da abbinare allo starter kit arduino?
Grazie a tutti!

Buongiorno,
essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento della sezione Italiana del forum (… punto 13, primo capoverso), ti chiedo cortesemente di presentarti IN QUESTO THREAD (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione … possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con MOLTA attenzione tutto il su citato REGOLAMENTO … Grazie. :slight_smile:

Guglielmo

P.S.: Ti ricordo che, fino a quando non sarà fatta la presentazione, nessuno ti potrà rispondere, quindi ti consiglio di farla al più presto. :wink:

gina95:
Secondo voi un oscilloscopio potrebbe essere un regalo utile?

… se ne hai la possibilità è sicuramente un regalo che si rivelerà più che utile, spesso fondamentale per la risoluzione di certi problemi. :slight_smile:

Guglielmo

ciao

domanda magari stupida ...
ma un saldatore già ce l'ha?

se si, allora un'oscilloscopio va più che bene :slight_smile:

attenzione che non costano poco però :frowning:

MD

gpb01:
... se ne hai la possibilità è sicuramente un regalo che si rivelerà più che utile, spesso fondamentale per la risoluzione di certi problemi. :slight_smile:

Mah mi sembra eccessivo: non so che conoscenze abbia di elettronica visto che ha appena iniziato, ma per uno che a Natale ha appena ricevuto uno Starter kit Arduino, non credo possa avere già necessità di un oscilloscopio (e poi forse non al primo anno, ai miei tempi misure elettriche era del terzo...).

Semmai mettendomi nei suoi panni potrebbe essergli utile una o più tra un tavolo da lavoro (se non ne ha già uno) e/o una stazione saldante e/o un alimentatore da laboratorio.

... non sono d'accordo sul fatto che una stazione saldante sia da prendere prima dell'oscilloscopio. I suoi primi esperimenti li farà probabilmente su breadboard e un normale saldatorino inizialmente andrà bene, mentre ... diagnosticare problemi (... anche su breadboard) senza un oscilloscopio, può essere un problema.

A parità d'importanza, prima delle cose dette, metto allora un buon multimetro !!!

Guglielmo

Grazie per le risposte.
Il mio ragazzo ha già un tavolo da lavoro e un multimetro.
Quindi adesso sono indecisa tra l'oscilloscopio e l'alimentatore da laboratorio.
Secondo voi quale delle due cose è più utile?

Mah, mio solito punto di vista alternativo
Il ragazzo ha la passione per l'elettronica?
Se sì lo ha già detto da un pezzo quello che desidera
Altrimenti lo 'scopio è sprecato
Prima dello 'scopio metterei multimetro, set di ferri (pinze tronchese ecc ecc), stazione saldante, kit di componenti base, cassettiere, tante cassettiere
Poi, per me, e qui esprimo solo le mie convinzioni, lo 'scopio non azzecca con arduino, serve per applicazioni differenti
Semmai un analizzatore digitale, ma è molto presto per quello

Ah, ok sovrapposto
Alimentatore, alimentatore
Che serve per qualsiasi cosa
Lo 'scopio serve solo per certe applicazioni, e se ha appena attaccato con arduino è molto presto
Comunque meglio sarebbe se l'alimentatore se lo facesse lui, a partire dai progetti che ogni tanto posta qui il diavolo del silicio

L’ oscilloscopio e’ fondamentale per chi si occupa di elettronica perche’ ti consente di vedere e di capire quello che succede ... e serve per imparare.

Marco

Non concordo
negli anni 80 eravamo 5 tecnici elettronici e giravamo il nord italia, in tutto avevamo un solo 'scopio, in laboratorio
è utile, utilissimo, ma non è fondamentale, meno che meno con arduino, che viaggia sempre e solo in on off e non sempre le uscite sono sincrone o cicliche, servono macchine più evolute di un semplice 'scopio, oltretutto non scelto dall'utilizzatore, ovvero scelto da una persona che non sa che caratteristiche servono
ci sono cose più importanti, ad esempio un alimentatore da banco
che misure si farebbero su un "coso" SENZA alimentatore?

Considera la notevole differenza di prezzo: un alimentatore lo trovi intorno agli 80€, ma se gli regali un oscilloscopio non prendere un giocattolo, con cui potrà fare ben poco: un classico è il Rigol ds1054z, che costa 330~340€.

Ciao Gina,

mi sembra di capire che l'obiettivo del tuo ragazzo sia studiare, capire, imparare.

Tieni conto che con Arduino si possono fare un sacco di cose senza un alimentatore da laboratorio, o addirittura senza un alimentatore qualsiasi, visto che si puo' alimentare anche dall'USB, ma soprattutto considera che un alimentatore ha un contenuto educativo/didattico molto basso.

Un oscilloscopio, oltre ad essere uno strumento fondamentale per chi si occupa seriamente di elettronica (anche se c'e' chi dice che non e' vero :roll_eyes: ) ha un enorme contenuto educativo/didattico: in altre parole oltre ad essere utile per capire perche' un circuito non funziona e' anche utile per capire perche' un circuito funziona.

La contropartita di questo e', come osserva Dataman, che un oscilloscopio costa molto di piu' di un alimentatore.

Per finire trovo veramente bizzarra l'affermazione:

meno che meno con arduino, che viaggia sempre e solo in on off e non sempre le uscite sono sincrone o cicliche

Come se l'oscilloscopio servisse solo per i segnali analogici o delle belle onde quadre! :o :o

Solo un esempio:
come avrebbe fatto, senza un oscilloscopio, l'OP di Questo thread a capire che il suo circuito non funzionava correttamente, e come avrebbe fatto a verificare che con alcune modifiche al firmware tutto si poteva sistemare?

Marco

Un buon alimentatore, un “carico fittizio” (dummy load) ed un oscilloscopio e poi inizia il divertimento!

In realtà un alimentatore da banco è indispensabile, con almeno due uscite indipendenti. Segue un multimetro “decente”.

un "carico fittizio" (dummy load)

:o :o Per testare l'alimentatore? :o :o

no, per testare i miei cicloconvertitori....
non credo serva all'inizio un carico fittizio, ammenocche non si faccia elettronica di potenza e/o radiofrequenza

... o studi sulle curve di scarica delle batterie.

Grazie a tutti.
Alla fine ho optato per un RIGOL DS1054Z.

gina95:
Alla fine ho optato per un RIGOL DS1054Z.

... ottima scelta :slight_smile:

Guglielmo

Adesso hanno le funzioni matematiche già sbloccate di serie. Manca solo il passaggio a 100 MHz.