Resistenze

Salve,
Inizio il mio primo Topic con il salutare tutti, mi presento sono Francesco non ho mai studiano Elettronica in verità non ne capisco nulla ma ne sono sempre stato affascinato, in mio aiuto è arrivato Arduino passo passo progetto dopo sono riuscito sempre di più a comprendere il mondo dell’elettronica.
Ho dato risposte ai miei dubbi leggendo i forum e le guide a un unica cosa ad oggi non sono riuscito a comprendere e spero che voi riusciate a darmi una risposta.
Nel Progetto nr 1 dello starterKit prima del anodo del LED viene posta una resistenza che va dall’alimentazione all’anodo del led e il catodo alla massa. Fino a qui tutto chiaro in quanto la resistenza da come ho capito non permette un gran flusso di energia al LED evitando di bruciarlo.
Ma poi dal progetto 2 in poi la resistenza viene messa sempre dopo il catodo del led e non và più all’alimentazione ma alla massa.
Potete spiegarmi perchè se la resistenza non fà scorrere grande energia verso un componente perchè viene posta dopo questo componente?

in attesa di vostri chiarimenti ringrazio tutti.

2.png

Ti invitiamo a presentarti (dicci quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione) qui: Presentazioni e a leggere il regolamento se non lo hai già fatto: Regolamento Qui una serie di link utili, non inerenti al tuo problema: - qui una serie di schede by xxxPighi per i collegamenti elettronici vari: ABC - Arduino Basic Connections - qui le pinout delle varie schede by xxxPighi: Pinout - qui una serie di link [u]generali[/u] utili: Link Utili

Un elettronico te lo spiegherà meglio. In realtà è indifferente dove metti quella resistenza. Su anodo o catodo non cambia per le leggi di Kirchhoff. Quel led e resistenza sono sullo stesso ramo/nodo che la R sia prima o dopo, quindi la I viene abbassata dalla resistenza comunque. A volte pensare l'elettricità come i tubi dell'acqua (e quindi R come strozzatura) è fuorviante.

grazie mille di tutti i link che mi hai postato da un primo sguardo sembra tutto molto interessante grazie.

ora vado subito a presentarmi scusatemi!

muerzo: ora vado subito a presentarmi scusatemi!

Di nulla, figurati. E' un invito, non un obbligo :)

Se metti una resistenza in serie a un LED la corrente che passa attraverso la resistenza deve anche passare attraverso il LED. Questo é indipenente se la resistenza sta prima o dopo il LED.

Il LED con una data corrente ha una certa tensione ai suoi capi. La tensione dipende dal colore del LED (il semiconduttore con cui é costruito). se sottrai quella tensione dalla tensione di alimentazione (i 5V) ottieni la tensione ai capi della resistenza. Con la legge di Ohm puoi calcolare il valore della resistenza per ottenere una corrente voluta

R = U/I

La tensione del LED e la corrente massima consentita lo trovi nei dati del LED. Indicativamente si puó mettere una corrente tra 10 e 20 mA e una tensione di 1,6V per Rosso, 1,8 per giallo e verde e ca 3,4V per blu e bianco. 1,4V pe i LED infrarosso.

Ciao Uwe

per iniziare, PRIMA di leggere il post di uwefed datti uno sguardo ai principi di Kirchhoff, io dopo averli letti ho iniziato a capire veramente l'argomento

Pensa a questo:

  • due elementi in parallelo sono sottoposti alla stessa tensione
    Pensa a due resistori in parallelo (o qualunque coppia di “cose a due terminali” anche diversi).
    In questo caso ti è chiaro immediatamente che è indifferente quale dei due metti a destra e quale dei due metti a sinistra… (immaginando di disegnarli uno a destra ed uno a sinistra).

  • due elementi in serie sono percorsi dalla stessa corrente
    Immagina di disegnarli uno in alto ed uno in basso. E’ indifferente quale dei due metti sopra e quale metti sotto.
    Nel tuo dubbio, i due elementi sono un resistore ed un LED.
    Sono in serie quindi STESSA CORRENTE sia attraverso il resistore che attraverso il LED.
    Per convincerti, pensa che la corrente è data da elettroni che fluiscono nel circuito. Il numero di elettroni al secondo che passano attraverso una sezione circuitale è la corrente (lasciando perdere la conversione delle unità di misura per avere ampere).
    Prendi i tuoi due elementi in serie, resistore e LED, messi come vuoi tu, disegnati in verticale uno sopra ed uno sotto. Immagina che gli elettroni scorrano verso il basso, falli entrare da sopra e falli uscire da sotto.
    Il numero di elettroni al secondo che entrano da sopra deve essere uguale al numero di elettroni al secondo che escono da sotto, altrimenti vi sarebbe un accumulo di elettroni da qualche parte se quelli che escono fossero meno di quelli che entrano o vi sarebbe una sorgente di elettroni se quelli che escono fossero di più di quelli che entrano. Lo stesso vale in qualunque punto della serie resistore - LED.
    Quindi il resistore lo puoi mettere sopra o sotto…

Spiegazione forse un po’ del piffero ma dovrebbe rendere l’idea.

grazie a tutti per le risposte...un pò di chiarezza sta nascendo in me...