Resistenze

Buongiorno, vorrei chiedere se nella realizzazione di un progetto scritto nel libro, cambiare la "potenza" delle resistenze può comprometterne il funzionamento.

So che probabilmente è una domanda stupida…ma se qualcuno lo sa lo prego di rispondermi

Mmmm ... cominciamo malucio ...

... per prima cosa, essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento della sezione Italiana del forum (… punto 13, primo capoverso), ti chiedo cortesemente di presentarti IN QUESTO THREAD (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con molta attenzione tutto il su citato REGOLAMENTO ...

... poi, con riferimento al punto 16.11 del suddetto regolamento, ti prego di contestualizzare la domanda in ambito Arduino o ... dovrò eliminare il thread ...

... infine, sempre secondo il succitato regolamento, ti rammento NON è permesso fare "up" di una domanda se non sono passate almeno 48 ore. Grazie.

Guglielmo

P.S.: Ti ricordo che, purtroppo, fino a quando non sarà fatta la presentazione nell’apposito thread e contestualizzata la domanda, nessuno ti potrà rispondere, quindi ti consiglio di fare il tutto al più presto. :wink:

Scusi per questa prima impressione, se fosse possibile ripartirei da capo. :-[
Mi sono presentato, ora devo riformulare la domanda?

Un ultima cosa… cosa vuol dire fare UP di una domanda?

dayago_:
Scusi per questa prima impressione, se fosse possibile ripartirei da capo. :-[

Nessun problema ... :slight_smile: ... e qui ci diamo tutti del tu :wink:

dayago_:
Mi sono presentato, ora devo riformulare la domanda?

No, no, ma devi dirci cosa c'entra Arduino con la domanda ... per i motivi che sono spiegati al punto 16.11 del REGOLAMENTO :wink:

dayago_:
Un ultima cosa... cosa vuol dire fare UP di una domanda?

... significa "sollecitare una risposta", "richiamare l'attenzione", ecc. ecc. :slight_smile:

Guglielmo

Sto costruendo l'interfaccia per astronave, un progetto del libro, ma, dopo aver scritto tutto il codice non riesco a capire se il progetto non funzione per qualche errore nello script o come avevo detto prima a causa di resistenze con "potenza" diversa da quella indicata nel libro.

PS: qual è il termine corretto per indicare la "potenza" delle resistenze?

Guglielmo, credo che @dayago si riferisca ad uno degli esercizi del libro di Arduino.

@Dayago, non tutti hanno quel libro, metti il link a quale libro ti riferisci o spiega quale esercizio stai facendo.

Cambiare il valore della resistenza può essere errato ad esempio se serve per impedire ad un led di bruciarsi.
A 5V di solito led rosso metti R da 220ohm, se metti una R da 22ohm il led potrebbe bruciarsi, arrivandogli troppa corrente. Se invece metti 1K probabilmente il led non si accende.

Se il led serve a fare pullup o pulldown di pulsante, di solito 10K se la vari un pò non cambia (es. 4.7K).

Grazie mille per la risposta,
sono riuscito a risolvere non so nemmeno io come...
spero solo che non mi capiti mai di bruciare un led :fearful:
Dayago

... se invece con il termine "potenza" ti riferisci al wattaggio della resistenza, quella è la massima "potenza" che essa può dissipare (potenza che calcoli con la legge di Ohm). Se il wattaggio scelto è superiore a quello necessario, non succede assolutamente nulla (salvo che, di solito, maggiore è il wattaggio, maggiori sono le dimensoni), mentre se è inferiori ... te ne accorgi perché la resistenza scalda fino anche a bruciare (nel senso che fa realmente fuoco).

Guglielmo

dayago_:
sono riuscito a risolvere non so nemmeno io come…

Beh, è un classico, soprattutto i primi tempi, e le cause più frequenti sono legate a cattivi contatti (breadboard ossidata, cavetti non ben inseriti, ecc.) o errori di cablaggio (massa non collegata, un cavetto al pin sbagliato, ecc.). Certo, riuscire a capire è sempre la cosa migliore perché ti eviterà di ripetere lo stesso errore in futuro o quantomeo identificarlo più rapidamente.

spero solo che non mi capiti mai di bruciare un led :fearful:

Eeeh, non preoccuparti, lo farai: non sai quanti ne ho bruciati pure io… :wink:

La potenza nominale di una resistenza è la massima potenza che può dissipare, quindi può esserne usata una di potenza superiore a quanto richiesto. Puoi solo avere problemi per il diametro dei reofori (i terminali, i "fili"): se la resistenza è da 1 o 2W possono non entrare nelle mollette della breadboard o danneggiarle.

Nota: la potenza nominale dichiarata è valida solo riuscendo a mantenere il corpo della resistenza a 25°C. Poiché ciò è normalmente impossibile per una resistenza che abbia una potenza nominale pari a quella dissipata, bisogna sempre usare resistenze di potenza nominale almeno doppia rispetto a quella che devono dissipare. Per la maggior parte delle resistenze che si usano nei piccoli circuiti elettronici, comunque, va bene 1/4W (o anche 1/8W).

This topic was automatically closed 120 days after the last reply. New replies are no longer allowed.