Rfid e smartphone

Buonasera ragazzi. Quello che sto per chiedervi forse non c'entra molto con arduino ma spero mi sappiate rispondere lo stesso. Il mio obbiettivo è quello di capire in quale stanza di una casa è una certa persona. Se quindi vado in camera, il server centrale deve saperlo, e quando vado in bagno, il server dovrà subito aggiornarsi. Questa cosa vale con tutte le persone della famiglia quindi bisognerà identificare ciascuna persona. Sono subito partito con l'idea che l'unico modo per identificare una persona (lasciando perdere il riconoscimento facciale) è quello di sfruttare il cellulare che tutte le persone hanno in tasca e ho quindi pensato a queste cose: 1. mettere un ricevitore wifi in ogni stanza: mi sono subito reso conto che non può funzionare perchè il wifi è troppo potente e il cellulare può connettersi solamente ad una rete alla volta quindi o è connesso a internet o si connete al ricevitore. 2. Mettere un ricevitore bluetooth in ogni stanza: potrebbe starci ma non mi convince nemmeno questa come idea (non è proprio il meglio penso) 3. poi cercando su internet ho scoperto gli Rfid che riescono a lavorare anche ad 1 metro di distanza. Pensavo quindi di metterli alla porta in modo da identificare l'entrata e l'uscita di un cellulare da una stanza. Il fatto è che non so se è possibile far communicare direttamente il cellulare con il tag Rfid, magari con il wifi o il bluetooth e volevo sapere cosa ne pensavate. Se questa possibilità dovesse venire bocciata, secondo voi, c'è qualche altro modo per ottenere lo stesso obbiettivo? l'unico requisito è che la persona non deve accorgersi di niente e non deve pensare a quello che fa e i dati dovranno arrivare ad una centralina (la casa è completamente coperta dal wifi). Se riuscite a darmi qualche consiglio o a chiarirmi le idee sarebbe fantastico. Grazie mille a tutti coloro che mi risponderanno

aha, aspiri a 1984? Ciao Uwe

Bella vita vuoi far vivere ai tuoi familiari, saranno sicuramente tutti contenti XD , ............impiantati da qualche parte un rfid a forma di capsula (come quella dei cani) di tipo unique della sokymat o simile , ..................o meglio ...un rfid in un anello che quando prendi la maniglia della porta aquisisce...........o meglio ................un rfid nella suola della scarpa e quando passi la soglia della porta una bobina di un metro quadrato appena sotto il pavimento aquisisce il tag

lascia perdere il mio consiglio, servono 2 bobine... :~

Tralasciando di discutere sull'utilità di un progetto, così come tu lo hai descritto (... probabilmente, mi auguro, lo scopo è un altro che non di sapere ... chi in un certo momento è al cesso) ... vediamo i tuoi punti

Nolex: 1. mettere un ricevitore wifi in ogni stanza: mi sono subito reso conto che non può funzionare perchè il wifi è troppo potente e il cellulare può connettersi solamente ad una rete alla volta quindi o è connesso a internet o si connete al ricevitore.

Come hai capito è praticamente impossibile ... il cellulare si connette al WiFi più o meno in ogni punto di casa e quindi non puoi usarlo.

Nolex: 2. Mettere un ricevitore bluetooth in ogni stanza: potrebbe starci ma non mi convince nemmeno questa come idea (non è proprio il meglio penso)

Anche se con un raggio d'azione inferiore al WiFi, comunque puoi avere gli stessi problemi. Il bluetooth ha una copertura di una decina di metri quindi ... il cellulare si potrebbe collegare sia ad un modulo in una stanza che a quello della stanza affianco ... Non ne esci ...

Nolex: 3. poi cercando su internet ho scoperto gli Rfid che riescono a lavorare anche ad 1 metro di distanza. Pensavo quindi di metterli alla porta in modo da identificare l'entrata e l'uscita di un cellulare da una stanza. Il fatto è che non so se è possibile far communicare direttamente il cellulare con il tag Rfid

Premesso che, almeno attualmente, RFID non ha nulla a che vedere con i cellulari ... potresti comunque immaginare di incollare un TAG RFID dietro ad ogni cellulare e mettere un lettore di RFID ad ogni varco di porta. In questo modo, se usi lettori con la portata di 1 mt. dovresti essere in grado di ricevere l'identificativo del TAG che transita attraverso la porta. Certo, così uno deve avere sempre dietro il cellulare (... anche quando va in bagno ??? :astonished:) su cui hai incollato il TAG ... oppure potresti usare un "ciondolo" da tenere appeso alla cinta con il TAG all'interno.

Altrimenti ... come per i cani (... ma in USA ormai li usano anche alcune discoteche per gli umani) ... TAG iniettato (... da un dottore) sotto pelle ... ma non so se per quei TAG il campo di lettura arriva al mt. :roll_eyes:

Vedi tu ... se trovi chi è disposto a farsi monitorare così ... :grin:

Guglielmo

Premetto che ciò che sto per dire non si basa su una conoscenza approfondita del protocollo bluetooth.
Il protocollo bluetooth prevede la misurazione dell’intensità del segnale spedito da un altro apparecchio? Se così fosse basterebbe inserire in ogni stanza un dispositivo bluetooth e dotare la persona di un cell bluetooth. Il cell dovrebbe leggere i segnali bluetooth dei dispositivi intorno a lui e collegarsi a quello col segnale più forte (immagino che se entri in cucina, il cell si colleghi al rilevatore della cucina e non a quello della stanza accanto). Il cell spedisce il suo ID ed il sistema sa dove la persona è.

Se pò fà? :sweat_smile:

Se di incolla un TAG RFID su un oggetto metallico (il telefonino) non é il telefonino che scherma in parte il RFID? Se per caso il RFID va a trovarsi dietro il cellulare quando la persona passa vicino al lettore il RFID viene letto? Ciao Uwe

Mmmm ... non la vedo molto affidabile ... la radiofrequenza è una brutta bestia e nulla ti garantisce che il tuo telefono si colleghi ad un modulo bluetooth piuttosto che ad un altro nelle vicinanze ... :roll_eyes:

Magari si potrebbe pensare al BLE (Bluetooth Low Energy) che ha una portata un po' più limitata ... ma comunque mi sembra sempre molto meno affidabile di un lettore RFID al varco di una porta ... con quello non scappi ;)

Guglielmo

uwefed: Se di incolla un TAG RFID su un oggetto metallico (il telefonino) non é il telefonino che scherma in parte il RFID? Se per caso il RFID va a trovarsi dietro il cellulare quando la persona passa vicino al lettore il RFID viene letto? Ciao Uwe

C'è da fare delle verifiche ... ... ormai i TAG RFID sono utilizzati un po' ovunque senza problemi, quindi ... non credo.

Uno di quelli piatti o cilindrici, piuttosto piccoli, potrebbe essere incollato alla base del cellulare (invece che dietro) ed essere molto meno soggetto al problema a cui accennavi ;)

Oppure, come dicevo, attaccato ad ... un portachiavi che tieni appeso alla cinta, ad un braccialetto che hai al polso (... questo l'ho sfruttato in una mia applicazione ;)) o ... chi più ne ha più ne metta XD

Guglielmo