Riconoscere colore

Rieccomi =)
il robottino schizzinoso nn ha avuto molto successo, pensavo così di dedicarmi a qualcosa che già è stato fatto, ma forse mai con arduino, ma questo non conta.
Voglio costruire un utilissimo e indispensabile robottino che divida le M&M's o meglio le smarties per colore, ma i soli sensori che ho trovato in rete sono bestiacce industriali dal presumibile costo proibitivo.
Qualche idea/suggerimento per ovviare al problema?

Avevo visto in giro, ma nn trovo più, qualcosa del genere costruito, se non ricordo male, da un led rgb e una fotoresistenza, ma ho solo una vaga idea di come possa funzionare e, sinceramente, molti dubbi sulla fattibilità :frowning:

Grazie a chiunque mi possa dare una mano! :smiley:


:o Aggiornamento! :o

Trovato questo: http://itp.nyu.edu/physcomp/sensors/Reports/DIYColorSensor

Manco a dirlo trovare led rgb dalle mie parti (ma anche su ebay) è praticamente un'utopia :stuck_out_tongue:

Ciao.
Sono piuttosto nuovo di arduino e di questo forum.
La tua idea mi stimola, tempo fa avevo ragionato un po ' su un sensore simile a questo.

Ho guardato molto in fretta (non ho mai tempo) il link che hai inviato, tanto da capire che il problema di questo sensore potrebbe essere il tempo di lettura.
Infatti, il led emette in sequenza i tre colori, e la fotoresistenza legge in sequenza le tre luminosità riflesse dall'oggetto sotto esame.

Si potrebbe invece partire da un punto di vista diverso, ovvero utilizzare tre fotoresistenze (o altri sensori simili) per leggere contemporaneamente il contenuto RGB, in un solo colpo.

Oppure, si potrebbe utilizzare una piccola camera digitale ccd, ma qui andiamo sul difficile...

In tutti i casi, potrebbe essere necessario effettuare il bilanciamento del bianco, ovvero analizzare, prima dell'impiego del sensore, la temperatura colore della luce, questo soprattutto se è necessario distinguere un colore specifico dagli altri, oppure se la luce ambiente è molto forte e non solare.

Un altro punto da tenere in considerazione è la dimensione dell'oggetto da analizzare. In pratica, potrebbe essere necessario una sorta di obiettivo, in modo da inquadrare esattamente l'oggetto e tagliare fuori lo sfondo. Per capirci, quale lettura si ottiene con uno smarties rosso su sfondo blu? Se la lettura viene fatta su uno sfondo con superficie doppia rispetto a quella dello smarties, il risultato è 66% blu, 33% rosso...

Ai tempi del mio interessamento, avevo osservato la parte interna dell'obiettivo di una telecamera professionale a colori a tre tubi.
In questa telecamera, l'obiettivo era collegato ad un sistema con un prisma, che suddivideva l'immagine nei tre colori, e su oigni faccia del prisma c'era un tubo.
Se qualcuno sapesse come costruire oppure dove trovare questi prismi, si potrebbe costruire un sensore molto affidabile e versatile
Spero con questo intervento di avere stimolato altri a ragionare su un argomento che mi interessa, e di non avere scoraggiato alcuni...

I progetti che vedo in rete si basano sul sistema Lego NXT, ma il solo sensore non si trova in commercio. L'idea di costruire un sensore a tubi è interessante ma dimensioni e costi, per non parlare della reperibilità dei componenti, renderebbe il tutto più complesso.
Il bilanciamento del bianco e del nero sono integrati nel sistema che hai visto prima nel link, si può anche modificare in modo che venga effettuata in automatico.
Gli smarties verrebbero posti sotto il sensore da un disco nero mosso da un servo, quindi si mettono sotto tutti i colori disponibili e si misurano i valori di media della luce riflessa, che verranno così utilizzati per riconoscere i valori definitivi. Su tale disco basta disporre un cerchietto bianco per fare il bilanciamento.

Non è così complicato :slight_smile:

Si, in effetti il mio interessamento di molti anni fa era riferito all'autocostruzione di un esposimetro fotografico... Più complesso...

Parlando del sistema a prisma, intendevo solamente proporre l'impiego del prisma con obiettivo da un lato e tre fotoresistenze dall'altro.

Pensandoci ora, però, il prisma potrebbe anche essere un sistema per unire in un solo obiettivo (o in un solo foro) led e fotoresistenza...
Resta il fatto che procurarsi il prisma non è semplice...

Per il led rgb, invece,. non è così complesso da reperire, anzi...

A proposito del sensore di lego ntx, invece...
Da buon elettronico-hacker, so che sicuramente la lego acquista il sensore da qualche produttore giapponese, che probabilmente vende anche a piccole quantità
E' questione di aprire un lego e vedere cosa c'è dentro...

I led rgb dalle mie parti non si trovano, su ebay ci sono ormai solo quelli che cambiano colore automaticamente, ma non mi garbano granchè.
la vera questione del lego nxt è... averne uno da aprire :slight_smile:

qui c'è qualcosa molto simile all'idea di costruirlo con arduino, ineffetti la parte elettronica sarebbe sostituita dagli ingressi di arduino stesso :slight_smile: