Rifasare segnale sul collettore

Buongiorno ragazzi, mi trovo di fronte ad un problema stupido e del quale mi vergogno quasi a chiederne la soluzione…
Allora ho realizzato con arduino e i suoi timer un emulatore di encoder 6 canali, ok, funziona ma… Non tutti hanno l’uscita a 5 volt (con il pin di alimentazione dell’encoder alimento l’arduino e tutto il sistema)… Mi trovo a dover emulare un encoder (i segnali sono praticamente gli stessi e identici) con uscita a 10 volt, quindi i 5 di arduino non mi bastano più, così mi sono detto uso il sistema più semplice un transistor npn come interruttore. Ho usato lo schema semplicissimo, una resistenza da 1k sulla base, e una da 10k tra alimentatore (da 10 volt) e collettore, emettitore a massa.
Allora, funziona, prelevo il segnale tra il collettore e la massa e ho la mia onda quadra a 10 volt, ma negata… La domanda è: come faccio a riportarla in fase???
Ho anche provato con un pnp, ma non funziona, tramite il pin non mi fa la commutazione, la commutazione la fa solamente se a mano collego la base al gnd dell’arduino. Come se quando l’uscita diventa low non andasse a massa. Ma son sicuro che sbaglio qualcosa io, ma non riesco a capire cosa…
Help me!!! Grazie mille a tutti.

Puoi mettere un altro NPN per invertire nuovamente il segnale.
Prova a postare lo schema con il PNP per vedere se è corretto.

In questi casi la configurazione più collaudata è utilizzare un transistor npn con:

  • Emittitore connesso sull'uscita di arduino.
  • Collettore connesso con resistenza da 10k verso i 10v e dallo stesso nodo prelevi il segnale.
  • Base connessa con una resistenza da 4.7k ai 5V di arduino

Ok!!! L’ideale sarebbe riuscire a farlo con un solo transistor ovviamente se vi è la possibilità… Allego la foto dello schema (ho usato i vari suggerimenti trovati googolando in rete), sicuramente c’è qualcosa di sbagliato.

lelebum:
In questi casi la configurazione più collaudata è utilizzare un transistor npn con:

  • Emittitore connesso sull'uscita di arduino.
  • Collettore connesso con resistenza da 10k verso i 10v e dallo stesso nodo prelevi il segnale.
  • Base connessa con una resistenza da 4.7k ai 5V di arduino

Grande provo subito!!! Ma un dubbio... Le due masse dove le collego??? Rimangono insieme ma isolate??? Quindi prendo il segnale tra il nodo che creo tra collettore e resistenza e massa??? Provo, al massimo brucio tutto e risolvo il problema alla radice. :slight_smile:

Lollo82:
Le due masse dove le collego??? Rimangono insieme ma isolate???

:smiley: :smiley: :smiley: Insieme ma isolate non l'avevo ancora sentita :slight_smile: si, per forza collegate tra loro, perché i due circuiti comunque devono avere lo stesso riferimento di GND.

lelebum:
In questi casi la configurazione più collaudata è utilizzare un transistor npn con:

  • Emittitore connesso sull'uscita di arduino.
  • Collettore connesso con resistenza da 10k verso i 10v e dallo stesso nodo prelevi il segnale.
  • Base connessa con una resistenza da 4.7k ai 5V di arduino

Fantastico... Non ho parole... Grazie... Davvero.
Comunque se poteste dare lo stesso un'occhiata allo schema del pnp, così tanto da capire cosa c'è di sbagliato. Grazie mille ancora.

Claudio_FF:
:smiley: :smiley: :smiley: Insieme ma isolate non l'avevo ancora sentita :slight_smile: si, per forza collegate tra loro, perché i due circuiti comunque devono avere lo stesso riferimento di GND.

Si vabbè, dai non pignolare. ;D Intendevo connesse assieme ma a nessun pin del transistor. In un punto isolato della breadboard. :grin: :grin: :grin:

Per evitare malintesi preferisco allegarti due schemi.
Il primo si riferisce al mio suggerimento con un solo transistor NPN, il secondo a cosa avresti dovuto fare se volevi utilizzare un transistor PNP.

Comunque se poteste dare lo stesso un’occhiata allo schema del pnp, così tanto da capire cosa c’è di sbagliato.

Diciamo che sei stato fortunato a non “fumarti” l’uscita di Arduino, in quanto hai applicato quasi 10Volt sul pin.

Lollo82:
Comunque se poteste dare lo stesso un'occhiata allo schema del pnp, così tanto da capire cosa c'è di sbagliato.

Per spegnere quel PNP bisogna dare in ingresso alla resistenza di base più di 9V. Con 5V il PNP rimane sempre acceso. Se la Rbase fosse portata da 560 a 13280Ω forse, proprio forse, riuscirebbe a funzionare, ma sarebbe un circuito critico, cioè male :slight_smile:

lelebum:
Per evitare malintesi preferisco allegarti due schemi.
Il primo si riferisce al mio suggerimento con un solo transistor NPN, il secondo a cosa avresti dovuto fare se volevi utilizzare un transistor PNP.

Diciamo che sei stato fortunato a non “fumarti” l’uscita di Arduino, in quanto hai applicato quasi 10Volt sul pin.

Grazie mille ragazzi. Ho usato la prima soluzione con un solo transistor funziona ed è quella che cercavo.
Si, mentre andavo a tastoni mi son reso conto in un secondo tempo che probabilmente stavo dando in pasto al pin 10 V… Strano che ho avuto fortuna, di solito… :smiley: :smiley: :smiley:
Ti ringrazio ancora tantissimo, mi salvo i due schemi e ne faccio tesoro.

Claudio_FF:
Per spegnere quel PNP bisogna dare in ingresso alla resistenza di base più di 9V. Con 5V il PNP rimane sempre acceso. Se la Rbase fosse portata da 560 a 13280Ω forse, proprio forse, riuscirebbe a funzionare, ma sarebbe un circuito critico, cioè male :slight_smile:

Questo è il motivo per cui su uno di quei siti trovati googolando dicevano di mettere la resistenza da 1K tra la base e il +10, ma come diceva giustamente lelebum mi è andata di culo perchè quei 10 volt son finiti pure sul pin…
Grazie mille, pian piano sto cercando di capire il circuito migliore per le varie eventualità.