[Risolto] Atmega328p-pu vs atmega32u4

Salve a tutti! Volevo provare a costruire (solo a scopo propedeutico) un arduino standalone che abbia la possibilità di comunicare con il pc tramite la seriale. Più o meno come fa l'arduino leonardo con il suo chip 32u4. Ovviamente quest'ultimo è inutilizzabile poichè è in formato SMD. Per far comunicare con il pc una 328p-pu è necessario accostare una 16u2, però anch'essa è in formato SMD. Quello che volevo capire è la differenza tra la 328p-pu e la 32u4, come mai quest'ultima è capace di comunicare col pc e la 328p-pu no? E' il tipo di bootloader o il chip in sè? E se è il chip in sè, esiste qualcosa in formato DIP che svolge le stesse funzioni della 16u2?

E' il chip in sé, contiene la parte relativa alla gestione della comunicazione USB. Che io sappia non c'è un micro Atmel in formato DIP equivalente, per cui devi usare o un convertitore (sulla 2009 è usato l'FT232, sulle UNO/MEGA/DUE è usato un 16U2 programmato per tale scopo) oppure ripiegare su altre soluzioni, come ad esempio schedine prefabbricate in cui il chip e la relativa circuiteria/porta è già saldata su scheda.

Grazie mille leo per la risposta :) L'FT232 non è DIP e quindi non mi è molto comodo. Avevo visto un progetto con i tiny dal cui schema sembra che una tiny DIP sia collegata direttamente all'USB. Le schedine prefabbricati sarebbero la soluzione migliore nella pratica, ma volevo costruirmi qualcosa di propedeutico con queste caratteristiche.

Se non hai bisogno dei segnali di reset puoi usare un PIC (se non ricordo male un PIC14k50, ovviamente in DIP).

Non usare il reset significa non poter programmare tramite seriale giusto? (se si è un po' un problema) Secondo voi una cosa del genere è fattibile?

C'era una discussione vecchia, avrà 1 anno minimo. Se la cerchi la dovresti trovare, proprio sulla Metaboard, sulla V-USB ecc.. Io ho fatto dei test ed a volte mi funzionava altre no. Qualcuno ha provato quell'USBasploader che altro non è che il bootloader alla base della Metaboard che ti menzionavo più sopra ed ha detto che funzionava.

Non c'è una regola fissa, diciamo che risente molto di diversi fattori e non è affidabile al 1000 per 1000,

Ti serve un oggetto del genere:

![](http://i.ebayimg.com/t/1pcs-FT232RL-USB-TO-232-Arduino-download-cable-USB-to-Serial-adapter-module-AB18-/00/s/NzAwWDcwMA==/z/CrgAAMXQh5JRky6q/$(KGrHqZHJEUFGKTmHB-eBRky6qYh1w~~60_3.JPG)

Colleghi i pin TX-RX dell'ATmega328 agli RX-TX (incrociando) della piccola board FT232.

Ed il reset.
Inoltre sul chip da programmare serve la presenza del bootloader Arduino altrimenti quel convertitore è inutile (senza utilità).

Ho cercato in lungo e in largo riguardo alla metaboard e sono arrivato alla conclusione che per quello che fa non ne vale la pena ed inoltre il saltuario funzionamento non aiuta di certo! E' molto meglio usare un modulino tipo questi. Pensavo fosse più semplice. Vi ringrazio del supporto che mi avete fornito.

cece99: Se non hai bisogno dei segnali di reset puoi usare un PIC (se non ricordo male un PIC14k50, ovviamente in DIP).

Perché mai non dovrebbe avere il reset usando un pic, non importa quale modello dotato di usb, come interfaccia usb-uart ? L'autoreset altro non è che il segnale DTR della seriale, basta che gestisci un pin del pic con tale segnale, sulla Vcom usb sono disponibili tutti i segnali rs232, ed ecco che hai anche l'autoreset.