[RISOLTO] Led Driver TLC 5947 - montaggio

Ciao a tutti.
A seguito di consiglio da parte del forum, al posto di usare dei MAX9221 come led driver mi sono orientato verso i nati di casa Texas Instruments, il TLC 5940 e 5947, procurandomeli entrambi.
La differenza “terra terra” è il numero di uscite pilotabili, e per questo mi ero orientato (anche se solo per 2-3 uscite) sul TLC5947, diversamente avrei dovuto usare due TLC5940 solo per avere 2 uscite in più.
Poi, mi sono fisicamente arrivati i due tipi di integrato e lì mi sono un attimo bloccato: il TLC5940 è come me lo aspettavo.
Discorso diverso per il TLC5947: mi ero reso conto che fosse quadrato e del tipo SMD invece che rettangolare, e pensavo di usare uno zoccolo quadrato idoneo, ma non mi ero reso conto (nè me lo sarei aspettato) di vedermi recapitare dei quadratini di 0.5 cm di lato con una miriade di minipin sparsi (mi aspettavo una dimensione più gestibile…)
Non ho mai usato componenti così ridotti; consigli, suggerimenti, qualunque cosa mi possa essere utile per riuscire ad usarli???
Sarebbero eccezionali, magari affiancati ad un ATTiny, per ridurre di molto le dimensioni di quello che devo fare, ma l’idea di utlizzarli con saldatore etc etc mi spaventa non poco.
Grazie
Andrea

ce poco da dire quel tipo di pakage è un pò ostico, per saldarlo, devi fare un PCB con la sua impronta naturalmente e magari aggiustarla un pò a finche il tutto sia più saldabile, poi ci vuole un ottima stazione saldante, magari con una punta abbastanza sottile e piatterella, e stagno sottile.

con queste cose e con tanta santissima pazienza, dovresti riuscire a gestire il mostro ]:)

pensavo ad una cosa del genere

http://fab.cba.mit.edu/classes/S62.12/people/moritz.kassner/pcb_fabbing.html

vedi le foto....

sennò ce la soluzione "imprecazioni a manetta" cioè ci saldi dei filetti ai pin che ti interessano e poi li infili in un podrt integrato tipo DIP, io l'ho fatto per dei operazionali e ti garantisco che quanto detto sopra tra virgoletta si sprecarono :)

Oltre al case e al numero di pin i 2 Driver sono due cose complettamente differenti a livello pilotaggio. Se vuoi provare il TLC5947 usa il breakout della Adafruit http://learn.adafruit.com/tlc5947-tlc59711-pwm-led-driver-breakout/overview

Ciao Uwe

Puoi riordinarlo con un package diverso , in SSOP a 32 pin

pensavo ad una cosa del genere

http://fab.cba.mit.edu/classes/S62.12/people/moritz.kassner/pcb_fabbing.html

vedi le foto....

sennò ce la soluzione "imprecazioni a manetta"

Ottimo punto di partenza, che cercherò sicuramente di sfruttare. quanto ai moccoli....mi sa di si che si sprecheranno....

Oltre al case e al numero di pin i 2 Driver sono due cose complettamente differenti a livello pilotaggio. Se vuoi provare il TLC5947 usa il breakout della Adafruit http://learn.adafruit.com/tlc5947-tlc59711-pwm-led-driver-breakout/overview

Non voglio essere pessimista, ma spero di riuscire a risolvere qualcosa da solo, altrimenti farò un pensierino a questi. Domanda (non mi uccidere): che intendi quando dici che sono diversi circa il pilotaggio?

Puoi riordinarlo con un package diverso , in SSOP a 32 pin

Purtroppo il costo non è proprio irrisorio (anche avendoli presi in Cina). Il package ho sbagliato completamente lo ammetto... E poichè ne ho presi 5, spero di riuscire comunque a utilizzarli. Cmq, nel caso le prossime volte mi oriento sicuramente su quel package e non su quello cho preso adesso...

In ogni caso, purtroppo per il momento mi tocchera rimandare l'uso per qualche tempo (periodo di ristrutturazione casa....).

Grazie a tutti per i suggerimenti

Andrea

Attenzione al fatto che gli Attiny non hanno l'SPI e che quindi per pilotare il TCL5940 devi poi settare la periferica USI interna, non è una cosa da utenti alle prime armi. http://forum.arduino.cc/index.php?topic=101518.0 http://www.avrfreaks.net/index.php?name=PNphpBB2&file=viewtopic&t=120401

Tu che livello di conoscenza hai di queste MCU?

Tu che livello di conoscenza hai di queste MCU?

Eh.....stenderei velo pietoso. Mi interessa il mondo elettronico (e Arduino mi da tanti begli input), mi ci diverto, sperimento, ma non ci lavoro, quindi il mio livello rimane sempre sul basso andante. Se poi riesco a imparare/fare qualcosa e ottenere un risultato, ovviamente ne sono contento.

Andrea

Beh, allora pensa all'utilizzo di un Atmega in standalone piuttosto che di un Attiny per pilotare i TLC5940 altrimenti vai incontro ad un bagno di sangue... il tuo! ;)

Un Atmega in standalone è il solo chip con i componenti minimi per funzionare (il quarzo con i suoi 2 condensatori, una resistenza di pull-up sul reset). Programmi il chip con il metodo ISP (vedi la guida dell'utente Michele Menniti) e poi sei a posto.

Tornando al discorso del saldatore che facevi all'inizio, devi entrare nell'ottica di imparare ad usarlo un minimo. Con i componenti a foro passante sei facilitato perché non occorre una gran perizia, dai :D

leo72: Beh, allora pensa all'utilizzo di un Atmega in standalone piuttosto che di un Attiny per pilotare i TLC5940 altrimenti vai incontro ad un bagno di sangue... il tuo! ;)

Un Atmega in standalone è il solo chip con i componenti minimi per funzionare (il quarzo con i suoi 2 condensatori, una resistenza di pull-up sul reset). Programmi il chip con il metodo ISP (vedi la guida dell'utente Michele Menniti) e poi sei a posto.

Tornando al discorso del saldatore che facevi all'inizio, devi entrare nell'ottica di imparare ad usarlo un minimo. Con i componenti a foro passante sei facilitato perché non occorre una gran perizia, dai :D

Ok pensero all'AT mega standalone (non che abbia queste grandi dimensioni, però mi solleticava l'idea di ridurre ancora di più le dimensioni; vorrà dire per questa variante rimanderò a quando - se - prenderò la mano con l'ATTiny)

Quanto al saldatore hai ragione, sono abituato ai fori passanti, ma i tempi cambiano e mi sa che mi dovrò modernizzare.

Andrea

proprio per questo questa classe di componenti vengono costruiti solo con package piccolissimi , sui tabelloni e pannelli luminosi ne usano a migliaia di pezzi

leo72: ... Con i componenti a foro passante sei facilitato perché non occorre una gran perizia, dai :D

Sicuro ? ... mai mettere limiti alla perversita' dei produttori di materiale elettronico ... ad esempio:

34 contatti su 4 file con passo 0.15mm x 0.30mm a foro passante ... comodissimo da saldare ... :P XD

Sicuro che sia " 0.15mm x 0.30mm" , a me risulta molto di più…

icio: Sicuro che sia " 0.15mm x 0.30mm" , a me risulta molto di più..

QUESTO Icio ... ;)

Appunto è 0.15 pollici cioè 3.81mm , non 0.15mm , quello di Rs che ha scritto la pagina era ubriaco, non esistono componenti PTH con pitch da 0.15mm

XD :grin: XD :grin: XD :grin: XD ... vero, guadando il datasheet la cosa è chiara !

Guglielmo

Ah, ecco, mi sembrava strano :P ... non che non esistano connettori "assurdi" (uno degli apparati che ho montato aveva un connettore circolare a saldare con passo 0.65mm su 8 file, non ti dico il divertimento ad assemblare il cavo :P XD) ... ma 0.15mm, sarebbe stato realmente "troppo" assurdo ...

Il piu piccolo che mi e' capitato di saldare fin'ora passante da stampato, e' stato uno 0.8x1.15mm a 4 file ... e anche quello non scherzava :P

Update... Spinto dalla curiosità, mi sono procurato il led driver della AdaFruit... In effetti è una gran cosa, relativamente economica, e mi risolve il problema cecità (per le microsaldature....). In ogni caso appena rimetto in piedi il laboratorio domestico, mi cimenterò con la versione micro (non mi sembra il caso di buttare soldi). Grazie a tutti per l'aiuto. Andrea