ROV - sottomarino a comando remoto

Be', il problema e' quando ci devi mandare troppa roba :P ... nel nostro cavo, ad esempio, passa l'alimentazione (260VAC, che diventano 290 quando attivi i motori, per compensare la caduta), piu i comandi in modulazione RF a 10 ed 11 MHz (stringhe FSK su portante a 750KHz, in quello nuovo, cosi ci si puo mandare fino a 40 segnali, anziche' solo 16), piu il canale video di ritorno (due, su quello nuovo) in banda analogica sui 50MHz, il tutto sovrapposto ... un discreto casino :P XD

A proposito di segnali incasinati ... qualcuno sa se c'e' il modo di remotare una RS485 in bidirezionale su portante RF modulata (magari fra 10 e 20 MHz), almeno in half-duplex ? ... di gia fatto non mi sembra, almeno io non sono riuscito a trovare nulla di simile ...

Etemenanki: Dubito che un cavo subacqueo possa fare da antenna, visto che per radiocomandare qualcosa a piu di pochi metri sott'acqua bisogna usare potenze assurde o trasmettitori "radio" a 300KHz e simili frequenze :P

Probabilmente e' la parte che timane fuori dall'acqua che fa da "antenna"m convogliando parte del segnale al ricevitore, ma non mi sembra un sistema molto efficente ... troppe incognite ...

Di che profondita' parliamo ?

Lui dice di aver usato un radiocomando Hitec Zebra 4, mi sembra trasmetta ad una frequenza attorno ai 40MHz. Se non erro, nella "lista della spesa" parlava di 50 metri di cavo, quindi profondità abbastanza limitata. Rimane il fatto che stiamo discutendo della teoria contro la pratica, mi sembra tanto la storia del calabrone...

Etemenanki: Be', il problema e' quando ci devi mandare troppa roba :P ... nel nostro cavo, ad esempio, passa l'alimentazione (260VAC, che diventano 290 quando attivi i motori, per compensare la caduta), piu i comandi in modulazione RF a 10 ed 11 MHz (stringhe FSK su portante a

Non voglio fare il rompi :), però tutta la parte comandi e telemetria la fai passare su RS485, impegni una coppia del cavo UTP, la parte video su una seconda coppia tramite gli appositi adattatori, ci passano tranquillamente quattro segnali video PAL come banda disponibile, le restanti due coppie si usano per l'alimentazione, ci passano fino a 10 Ampere che a 260V sono 2600 VA come potenza massima teorica, poi tocca fare i conti con le perdite. Meglio ancora, due coppie per l'alimentazione e due coppie per una connessione ethernet, hai 100 Mbps utili di banda dove hai voglia a far passare canali video, pure HD, e comandi/telemetria :)

Se poi usi una batteria tampone sul ROV per i picchi di potenza, forse puoi veicolare anche i 12V, bisognerebbe fare due conti.

mauriver: Lui dice di aver usato un radiocomando Hitec Zebra 4,

Bella schifezza, è quanto di peggio puoi usare. :D

mi sembra trasmetta ad una frequenza attorno ai 40MHz.

Frequenza che non si può più usare per i radiocomandi in tutta le UE, devi passare alle bande ISM 868 MHz (pure questa andrà in disuso perché riassegnata al LTE) o 2.4 GHz

Se non erro, nella "lista della spesa" parlava di 50 metri di cavo, quindi profondità abbastanza limitata.

La lunghezza del cavo è importante per le perdite sulla alimentazione, a meno che il ROV non ha le batterie a bordo, e la banda passante utile, 50 metri non sono un problema in nessun caso.

Rimane il fatto che stiamo discutendo della teoria contro la pratica, mi sembra tanto al storia del calabrone...

Quella del calabrone è una leggenda metropolitana nata negli anni 30, agli scienziati piace scherzare però ci sono sempre i "polli" che ci cascano :) Con solo la teoria non fai molta strada, idem con solo la pratica, ci vogliono sempre tutti e due.

astrobeed: ... impegni una coppia del cavo UTP ...

Ehm ... il suo, forse ... il nostro e' 400 metri di cavo RG schermato ad assetto neutro :P XD

Comunque si, una cosa simile l'ho fatta con un sonar a calata "prototipo", per il quale abbiamo provato ad usare 300 metri di cavo ethernet ... una coppia per la linea del sonar (RS485), una per il video (balun con ricevitore attivo), una coppia per trasferirci un paio di comandi (accendere le luci e chiudere la "pinza") ed una coppia per mantenere sempre in "carica tampone" la batteria (altrimenti niente luci quando servono :P)