RX TX Arduino

Salve, sto cercando di programmare arduino utilizzando RX e TX senza passare dall'adattatore USB-Seriale (come esercizio personale nella gestione e conversione dei segnali TTL e RS232) detto ciò il datasheets dice che arduino utilizza RX e TX in logica TTL (dunque se non erro 0V=0 5V=1) sta di fatto che con l'oscilloscopio misuro valori (per il TX) che sono o 0V o -10V è normale ciò? è effettivamente così che funziona la logica TTL? Comunque sono riuscito a far funzionare la comunicazione PC->Arduino RX (convertendo il segnale da TTL a RS232) ma il viceversa non riesco a farlo... Idee? Grazie, Marco Martines

ciao

Arduino opera a 5v e i segnali logici sono 0 / 5v

0 / -10v è bizzaro… dove hai collegato la massa della sonda dell’oscilloscopio? secondo ma hai preso un riferimento errato

m

Salve, grazie della risposta! ho collegato la massa dell'oscilloscopio a GND di arduino.

strano... -10v vorrebbe dire arduino guasta..

ma riesci a caricare i programmi via usb?

m

ciao evildeejay Scrivi che sei riuscito a "funzionare la comunicazione PC->Arduino RX (convertendo il segnale da TTL a RS232) ma il viceversa non riesco a farlo..."

allora (non per essere pignoli, ma per essere chiari) in direzione PC -> Arduino devi convertire RS 232 -> TTL percui +12V/-12V ( potrebbero essere anche +10V/-10V) a 0V/5V (attenzione le tensioni negative significano livello logico 1)

Come fai questa conversione? Quale circuito usi? Manda uno schema o cita la pagina da dove hai preso il circuito; manda qualche foto.

Ciao Uwe

@Massimo Per fortuna via usb tutto perfetto. Ora non ho sottomano l'oscilloscopio rincontrollerò per scrupolo, ma son quasi sicuro.

@Uwe in effetti son stato poco chiaro, uso un convertitore USB-Seriale (che stranamente con l'oscilloscopio mi genera un segnale TTL) vedo valori 0-5V questi segnali li mando come ingresso ad un max232 che li converte il RS232 e da li al RX dell'arduino. (questo perché dopo aver visto che l'arduino comunicava con 0/-10V pensavo usasse una logica RS232) quindi PC->CONVERTITORE USB-SERIALE->TTL/RS232->RX... lo schema utilizzato l'ho trovato qui sul forum di arduino (mi sembra l'avessi postato proprio te :P) comunque concettualmente era simile a questo Ho provato a fare il viceversa, TX ->RS232/TTL->CONVERTITORE USB-SERIALE->PC ma niente.. Forse mi sta venendo in mente che il problema sia del convertitore usb seriale made in china che fa cose che non dovrebbe :S

Ciao evildeejay Dipende che interfaccia USB-seriale usi; quelli per i telefonini in genere danno livelli TTL; Se usi uno USB-RS232 (per intenderci quelli per abere una RS232 su un portatile che non ne ha) dovrebbe avere livelli -/+10V.

NO, L'Arduino ha i livelli 0 e +5V sull RX e TX; anzi se ti va male così lo rompi.

Se hai un adattatore USB-Seriale che ti da 0 e 5V puoi collegarlo dirattamnete sul Arduino. L'unico problema potrebbe essere l' FT232Rl sulla scheda Arduino 2009 perchè non puoi mettere in paralello 2 segnali RX provenienti da 2 fonti diverse. Ma visto che ci sono 2 resistenze da 1kOhm tra FT232 e Arduino potrebbe anche funzionare collegare una seconda seriale direttamente sui Pin 0 e 1 del ATmega.

va PC -> CONVERTITORE USB-SERIALE(TTL) -> RX...

Lo schema è giusto se Ti serve una uscita seriale RS232 sul Arduino perchè lo colleghi ad un apparecchio o PC con una RS232.

Come adattatore di livelli puoi usare anche il circuito usato sul Arduino seriale. http://webzone.k3.mah.se/k3dacu/arduino/releases/serial_v2/arduino_rs232_v2.png

Non lamentarti troppo sul made in cina ecc (e tutti gli altri paesi asiatici) che tanto, tanti altri produttori Europei (Smartprojekt escluso) , le rivendono a loro nome e molto pìu caro. Vuoi pagarlo poco; Quanti minuti vorresti lavorare per comprati un interfaccia?

Ciao Uwe

Ciao uew, grazie per l'interessamento....

Dipende che interfaccia USB-seriale usi; quelli per i telefonini in genere danno livelli TTL; Se usi uno USB-RS232 (per intenderci quelli per abere una RS232 su un portatile che non ne ha) dovrebbe avere livelli -/+10V.

Allora l'interfaccia è una USB-RS232 che in uscita da proprio la porta 9pin seriale "classica", come giustamente dici tu dovrebbe avere +10/-10, concorderai con me che non ha senso che restituisca un segnale TTL altrimenti il 99% delle periferiche con interfaccia seriale RS232 non funzionerebbero :D (Prima cosa strana)

Se hai un adattatore USB-Seriale che ti da 0 e 5V puoi collegarlo dirattamnete sul Arduino.

Effettivamente l'ho provato ma con scarsi risultati :( (Seconda cosa strana se si ammette che l'uscita sia +5V/0V)

Lo schema è giusto se Ti serve una uscita seriale RS232 sul Arduino perchè lo colleghi ad un apparecchio o PC con una RS232.

In realtà tutto ciò lo sto facendo semplicemente per conoscere meglio TTL e RS232, ovviamente ai fini pratici ha poco senso, però dopo aver letto come funzionassero questi protocolli ho pensato di sperimentare... Detto ciò non mi resta che ricontrollare tutto in laboratorio dove ho l'oscilloscopio perché ci stanno troppe cose che non tornano :( L'unica cosa di cui sono sicuro è che il circuito di conversione converte 5V->-9.98 V e 0V->9.98V il che mi sembra corretto. In ultimo altra cosa strana funziona la ricezione su arduino se faccio PC->USB-Seriale->DA TTL A RS232 -> RX Arduino... bah

Non lamentarti troppo sul made in cina ecc (e tutti gli altri paesi asiatici) che tanto, tanti altri produttori Europei (Smartprojekt escluso) , le rivendono a loro nome e molto pìu caro. Vuoi pagarlo poco; Quanti minuti vorresti lavorare per comprati un interfaccia?

La qualità del made in china low cost per quella che è la mia esperienza (molto distante da ciò che è l'elettronica come singolo integrato) è abbastanza scadente, finalizzata solo al risparmio sui componenti. Se poi molti produttori comprano e rivendono rincarando il prezzo, cosa a cui credo senza fatica, mi può solo che incitare a comprare in posti dove sono sicuro che ciò non accada. A me la bandierina sull'arduino piace e non poco :P Poi il problema tra l'altro è che la loro competività, senza rivali, nel prezzo è frutto di una "gestione" non proprio etica del lavoratore. Se posso dunque evito di rivolgermi e quindi di far fiorire ulteriormente il loro mercato. Anche se chiudo questa parentesi con la probabilità che la loro interfaccia magari funziona benissimo ed è più probabile che sia un mio errore :P