scheda rele' affidabile

Ciao a tutti, più volte ho visto progetti con schede relè interfacciabili con arduino, e più volte ho visto sconsigliarne l'utilizzo per varie cause ( cinesate, piste troppo vicine, scarsa affidabilità etc etc). Mi linkate per piacere un qualche modulo relè ( non shield) che voi avete usato ed è sicuro e testato ? I moduli con relè SSR per arduino sono stati provati da qualcuno? Grazie!

Dipende tutto dall'uso che ne devi fare ... personalmente se mi serve una scheda rele', me la costruisco con le piste della sezione che mi serve, e le distanze in base alle tensioni che ci devo usare ...

Non hai scritto che tensioni e che correnti prevedi.

Per 230V dico che non ho visto nessuna scheda che userei tranquillamnete e mi fiderei cecamente.

Ciao Uwe

Ciao Uwe,grazie per la risposta. Infatti tutte le schede più comuni dicono 220V 10a, ma proprio tu mi sembra le sconsigliassi a molte persone.

Alternative per collegare un apparecchio a 220V ad arduino?

Un ssr come questo? http://www.ebay.it/itm/SSR-25DA-250V-25A-Solid-State-Relay-DC3-32V-AC24-380V-Temperature-Control-New-/261396811404?pt=Automazione_domestica&hash=item3cdc76ce8c

Costano un pò di più, ma sono di buona qualità :wink:

gazza_mo: Ciao Uwe,grazie per la risposta. Infatti tutte le schede più comuni dicono 220V 10a, ma proprio tu mi sembra le sconsigliassi a molte persone.

Non ci siamo capiti, anche adesso li sconsiglio.

gazza_mo: Alternative per collegare un apparecchio a 220V ad arduino?

Un ssr come questo? http://www.ebay.it/itm/SSR-25DA-250V-25A-Solid-State-Relay-DC3-32V-AC24-380V-Temperature-Control-New-/261396811404?pt=Automazione_domestica&hash=item3cdc76ce8c

Il SSR é piú serio. Ma vale sempre il discorso che non é possibile modificare l' imianto elettrico senza dover rifare la certificazione. Chi chiede come fare dimostra che non ha le basi per fare un impianto elettrico a regola d' arte.

Ciao Uwe

marinaio67: http://denkovi.com/relay-boards-5v Costano un pò di più, ma sono di buona qualità ;)

Sono allo stesso livello di quelle solite per Arduino, vanno bene per fare esperimenti in bassa tensione sul banco di lavoro, non metterle mai su un impianto elettrico di casa.

Tranquilli, visto tutte le vostre controindicazioni non mi metterò a modificare l'impianto di casa, seppur ho due parenti elettricisti a cui chiedere supporto.

Era più un discorso riguardante l'affidabilità di gestire un relè con arduino tramite un componente affidabile, supportato da gente con le conoscenze adeguate.

Cioè a tutti quelli che hanno collegato un relè ad arduino gli è bruciata la casa??? :o :D

No, non proprio a tutti ... un paio si sono salvati ... :P :D

E' solo che, se devo pilotare carichi a 220V, le schede di potenza preferisco farmele con i componenti che voglio io, dimensionati secondo l'uso che mi serve ...

Per pilotarci invece carichi a 12 o 24 V, anche quelle "commerciali" possono andare ...

Etemenanki hai un qualche link o esempio da farmi [u]vedere per curiosità[/u] ? Non sono un elettronico ma vorrei cercare di capire dove difettano quelle generiche che si trovano sui vari store online.

Le schedine Relé hanno i seguenti diffetti per poterli usare 230V:
Distanze di superfice tra varie parti 230V e parte a bassa tensione insufficenti.
Sezioni piste insufficenti
Distanze troppo basse tra parti sotto 230V (contatti dei relé) e viti per fissaggio.
Il prezzo fa spesso pensare che non é possibile che abbiano usati relé o altri componenti di prima scelta.

Ciao Uwe

Solo come esempio … questo e’ parte di una scheda con rele’ delle mie, prevista per la 220, con carichi di max 3A per rele’ … lo spessore delle piste dovrebbe essere di circa 55 mils, io per sicurezza ne uso 66 (a volte se ci stanno anche 76) … la distanza minima fra le piste dovrebbe essere di almeno 1.5mm, io per sicurezza ne lascio almeno 3 (fra le piste dei contatti, perche’ fra piste a 220 e piste a 12V ne lascio sempre di piu, in genere almeno 4 o 5, ed ogni volta che ci riesco le faccio passare sull’altro lato, quando non e’ possibile mantenere la distanza che voglio io) … ed i rele’ usati sono Omron con contatti da 10A, anche se il carico e’ previsto da 3 … ed inoltre le rivesto sempre di lacca isolante, sopra prima dell’assemblaggio e sotto dopo le saldature, e dopo aver tagliato i terminali in modo che non restino “punte” che possono facilitare scariche …

… non credo che quelle commerciali siano realizzate in modo cosi “paranoico” :stuck_out_tongue: :smiley:

distanza-spessore.png

Bè, magari ce ne fossero di realizzate così bene e in modo sicuro! Si risolverebbero un bel po' di situazioni grazie ad arduino e un relè ben fatto!