Schema EAGLE e GND

Ciao,
mi sto cimentanto con EAGLE nel tantativo di capirci qualcosa ho disegnato lo schema di un driver RGB che sto cercando di sviluppare con arduino, tentando di creare poi la versione con chip standalone.
Nel disegnare lo schema, e poi tentando di disegnare la board, mi sono scontrato con il problema delle masse che io ho collegato tutte assieme e questo poi mi genera problemi (credo) nel disegno della board.
La domanda che mi pongo è questa, il mio approccio è giusto oppure è meglio mettere tanti GND ed evitare di collegare tutte le masse assieme ad un unico GND?
Per chiarezza allego lo schema EAGLE che ho disegnato, spero che in questo modo sia più chiaro ciò che ho scritto. Se ci sono altri errori commessi nel disegnare lo schema e me li segnalate vi sarei immensamente grato

Ciao

RGB_LEd_Driver.sch (578 KB)

ciao

per eagle è indifferente... normalmente per avere uno schematics più pulito si utilizzano più copie del simbolo di massa
bye

Ciao, grazie per la risposta arrivata con la velocità della luce. Supponevo fosse così ma poi nel brd i ransnets sono tutti colleagati assieme e diventa difficile posizionare i componenti. Credo che inserirò più di un GRN
Grazie di nuovo

ciao

aspetta però... in entrambi i casi nel brd avrai tutti i punti a massa collegati (a prescindere che usi uno o più simboli nello schematics) ma questo è corretto!

Fai la stessa cosa con Vcc, nella sezione board, come già ti è stato spiegato, è normale che tu veda i collegamenti tutti assieme, tu cerca di posizionare i componenti in modo da vedere meno incroci possibile nei "fili gialli", quando esegui l'autoroute poi ci pensa Eagle a gestirli in modo tale da creare piste brevi e meno incrociate possibile.
L'uso dei simboli Vcc e GND nello schema elettrico NON influisce sull'autoroute ma migliora decisamente la lettura dello schema, così come l'hai fatto tu è davvero brutto, scusa, ma vedrai che eliminando tutte quelle piste avrà un altro aspetto.

Grazie a ambedue che mi state aiutando, faccio le modifiche e poi vedo.
@Menniti scusa dovrei chiederlo io per l’orrido circuito disegnato :smiley:

Approfitto per chiederti: che funzione hanno i tre pulsanti sulla destra? l'altro capo forse dovresti collegarlo a Vcc o GND e contestualmente dovresti aggiungere una pull-down o pull-up, altrimenti hai voglia di premere :grin:

menniti:
Approfitto per chiederti: che funzione hanno i tre pulsanti sulla destra? l’altro capo forse dovresti collegarlo a Vcc o GND e contestualmente dovresti aggiungere una pull-down o pull-up, altrimenti hai voglia di premere :grin:

Si in effetti nello schema postato i tre pulsanti non erano connessi a massa e ho omesso di linkare l’altra discussione dove l’idea di questo driver è nata… velocemente i tre pulsanti servono per richiamare o memorizzare tre colori della striscia led, così come i pulsanti N1 e N2, diciamo che è un esercizio per imparare premendo un pulsante si richiama i valori di R, G e B e li mando alla striscia se metto lo switch in manuale, modifico tramite le resistenze da 100K la percentuale dei tre colori e tengo premuto un pulsante per 3/5 secondi memorizzo questi valori per poi poterli richiamare velocemente. N1 e N2 richiamano due stati di colore a bassa luminosità per la notte e lo switch enable/disable accende o spegne la striscia led, in questo modo pensavo di tener acceso il micro per poterlo riprogrammare avendo la striscia led disattivata, se invece voglio spengere tutto agisco su main switch e tolgo l’alimentazione a tutto.
ne aprofitto per mettere lo schema aggiornato, nella speranza di aver capito come funziona i vcc e di aver creato un circuito migliore, ho anche aggiunto un condensatore sull’alimentazione del micro come ho letto in altri post…
[Edit]
Non ho messo pull-up o down perchè dietro sugegrimenento di uwe attivo le pull-up interne per i pin dei pulsanti
Un’ultima cosami viene fuori un messaggiod i warning in alto nello schema a colte “F/B annotation has been severed” cosa significa?
[/Edit]

RGB_LEd_Driver.sch (580 KB)

Il simbolo Vcc lo devi mettere anche sui pin 7 e 20 del 328, il C è da 100nF NON µF
L'errore indica probabilmente un "disallineamento" tra schema e board; dovrebbe essere sufficiente eliminare il file .brd e ricrearlo, tanto ancora il PCB non l'hai lavorato.

menniti:
Il simbolo Vcc lo devi mettere anche sui pin 7 e 20 del 328, il C è da 100nF NON µF
L'errore indica probabilmente un "disallineamento" tra schema e board; dovrebbe essere sufficiente eliminare il file .brd e ricrearlo, tanto ancora il PCB non l'hai lavorato.

Quando trovo componenti non allineati di solito cambio la risoluzione della griglia, funziona ugualmente.
Prima di andare a modificare le impostazioni della griglia prova a premere il tasto ALT che ti imposta di suo la griglia a una risoluzione maggiore.
Ciao

Quando trovo componenti non allineati di solito cambio la risoluzione della griglia, funziona ugualmente.
Prima di andare a modificare le impostazioni della griglia prova a premere il tasto ALT che ti imposta di suo la griglia a una risoluzione maggiore.
Ciao
[/quote]
Scusa ma non ti seguo, sono abbastanza ignorante in termini di EAGLE, non è che trovo componenti dissalineati ma mi viene notificato in alto il messaggio "F/B annotation has beeen severed" con uno sfondo giallo e nero tipo cantiere. Ho eliminato il brd ma salta fuori comunque, comincio a pensare che il problema stia nei nomi che ho dato ai componenti tipo enable/disable e quella / gli dia fastidio...
se puoi nion ti riferivi a quello ma a come ho disegnato lo schema potresti spiegarmi meglio cosa intendi?

Ciao

Pelletta:

menniti:
Il simbolo Vcc lo devi mettere anche sui pin 7 e 20 del 328, il C è da 100nF NON µF
L'errore indica probabilmente un "disallineamento" tra schema e board; dovrebbe essere sufficiente eliminare il file .brd e ricrearlo, tanto ancora il PCB non l'hai lavorato.

Quando trovo componenti non allineati di solito cambio la risoluzione della griglia, funziona ugualmente.
Prima di andare a modificare le impostazioni della griglia prova a premere il tasto ALT che ti imposta di suo la griglia a una risoluzione maggiore.
Ciao

BUD mi sono espresso male, intendevo che lo schema ed il PCB non sono sincronizzati, succede se una qualche volta apri solo lo schema e NON confermi l'apertura del file board, poi lavori sullo schema e salvi, alla successiva riapertura esce un errore che te lo fa presente; allora io cancello il brd lo ricreo e tuto si sistema.

Ciao a tutti, ho cercato di adattare lo schema in base ai suggerimenti forniti e ho creato la board.
Essendo la primissima volta ho pensato di postarla un po’ perchè a qualcuno potrebbe servire e, soprattutto, perché se qualcuno ha volgia di guardarla e fornire suggeriementi o consigli…

Ciao

Board.png

Hai detto mi pare che userai le pull-up interne, quindi va bene per i pulsanti verso GND.
Non conosco le led strip quindi ti chiedo: non c'è bisogno di una R di limitazione? sono costruite in modo da poterle alimentare direttamente a 12V?
sul PCB vorrei sapere se lo hai disegnato in monofaccia, in questo caso dovresti allargare le piste, dove puoi, specialmente se pensi di realizzarlo in casa.
Inoltre io aggiungerei un bel piano di massa, in genere non fa male.

ciao, le strip led solitamente hanno le resistenze a bordo e possono essere alimentate direttamente a 12 v stabilizzati. il circuito é monofaccia, allargheró le piste a 12 e aggiungo il piano di massa. L'obiettivo è procedere per gradi (è la primissima volta per me) quindi prendo i componenti testo tutto con arduino e breadboard, metto tutto Su una millefori e se tutto funziona ancora mi cimenteró con il pcb, è per questo che ho fatto il monofaccia
ciao