Segnale pwm con oscilloscopio

Salve a tutti ;
premetto che lo strumento in questione nella foto allegata mi vergogno a chiamarlo oscilloscopio ;non ne ho mai avuto uno vero tra le mani . A parte questo ho provato con Arduino a generare con una semplice stringa un segnale pwm con duty cycle 50% . Secondo voi è corretto che mi mostri un’onda quadra con la componente negativa anche ? Non dovrebbe essere 0-5 volt con frequenza fissa e duty cycle variabile ? Frequenza e duty cycle non cambiano comunque anche variando il valore nella stringa di output .

Nella prova ho inserito così una resistenza da circa 2Kohm tra il pin 3 e gnd e i puntali dell’oscilloscopio in parallelo alla resistenza . Se qualcuno puo’ aiutarmi a capire meglio , grazie comunque )))
Questo è il codice .

int led = 3;

void setup(){

  pinMode(led, OUTPUT);

}

void loop(){

  analogWrite(led,127);

}

Prima di tutto ti ricordo che in conformità al regolamento, punto 7, devi editare il tuo post (quindi NON scrivendo un nuovo post, ma utilizzando il bottone More → Modify che si trova in basso a destra del tuo post) e racchiudere il codice (anche poche righe) all’interno dei tag CODE (… sono quelli che in edit inserisce il bottone con icona fatta così: </>, tutto a sinistra). In pratica, tutto il tuo codice dovrà trovarsi racchiuso tra due tag: [code] _il _tuo_ codice_ [/code] così da non venire interpretato e non dare adito alla formazione di caratteri indesiderati o cattiva formattazione del testo …

… poi, probabilmente stai facendo una misura in AC invece che in DC o hai lo zero spostato.

Guglielmo

C'è qualcosa che non va... Il duty cycle è 50%, ma legge +2,40V e -2,00V: se fosse accoppiato in AC, sarebbero +/-2,20V... Supponiamo che sia accoppiato in AC e ci sia un 10% di tolleranza sull'offset!

Lo zero dell'oscilloscopio, comunque, è spostato, perché vedo una freccia sulla destra che non coincide con la linea centrale.

Inoltre, a 4,4Vpp di un'onda quadra con il 50% di duty cycle corrispondono 2,2Vrms (o efficaci), infatti le semionde negative graficamente possono riempire esattamente gli spazi che ci sono fra le semionde positive formando una tensione continua pari al valore di picco, che è la metà del valore picco-picco.

Grazie Datman ;
l'accoppiamento è in DC comunque secondo lo strumento ; effettivamente fa "confusione" con Veff. e non è mai stato ultra sincronizzato . Quindi dalle tue considerazioni inizio a pensare che lo strumento non sia fedele . Mi rimane il dubbio perchè se genero un'onda anche quadra con altri strumenti sembra rispecchiare cosa creo ))) Grazie ancora

Un problema con le masse?

L'arduino è attaccato con usb al PC , lo strumento quando lo uso va a batteria . Se attaccassi anche lui comunque al PC inizierebbe a sfalsare tutto ,, voltaggi indefiniti e quant'altro

Temevo che l'oscilloscopio avesse la massa dell'ingresso fissata a metà della tensione di alimentazione e il negativo di alimentazione fosse in comune in qualche modo con Arduino.

Grazie dell'idea delle masse ,, provo a isolare dal Pc l'Arduino collegandolo con batteria ))