sensori di corrente

Ciao a tutti,

vorrei tramite arduino controllare il consumo istantaneo di corrente e avrei bisogno di sapere se qualcuno di voi conosce l'affidabilità di questi 3 sensori.

ACS756KCA-050B-PFF-T ACS712 SCT 013-030

Per affidabilità non intendo che debbano essere precisissimi, ma che il loro funzionamento dia valori attendibili (non superando la soglia max).

vi ringrazio anticipatamente

sono tutti e 3 buoni

gateway74: Ciao a tutti,

vorrei tramite arduino controllare il consumo istantaneo di corrente e ...

Un po di informazioni per favore. Che utenza vuoi controllare, Che grandezza di corrente e é corrente continua o alternata? Ciao Uwe

opinione personale. io senza ombra di dubbio sceglierei SCT. ACS, ne ho acquistato un paio, visti e archiviati subito, non voglio bruciare casa, io, con quel che mi è costata. smiley-lol

sct, sono non invasivi per l'impianto, si tolgono si spostano e si mettono in un'attimo., intendo dire, senza tagliare fili, togliere tensione all'impianto ecc. di loro ,sono precisi, poi la precisione della lettura dipende da quel che c'è dopo.

ad esempio, qualche giorno fa, su una produzione di 21Kw giornaliera del fotovoltaico, ho notato uno scarto di poco piu' di un centinaio di watt, tra quello che segna l'inverter ed il mio monitor.

per me, SCT, promossi a pieni voti.

ciao

Avevo quasi deciso di acquistare quel sensore per i motivi da te descritti, ma volevo dei consigli prima di fare una spesa (anche se di 16 Euro)

Un po di informazioni per favore. Che utenza vuoi controllare, Che grandezza di corrente e é corrente continua o alternata? Ciao Uwe

l'utenza è domestica, con contatore da 3 kw a 220v. (un appartamento con frigorifero, condizionatori, tv, forno ecc..)

Vorrei seguire queste info: http://playground.arduino.cc/italiano/emoncms#.Uy8Ns_l5PYp avete suggerimenti?

grazie

SCT 013-030 é la scelta migliore. Ciao Uwe

uwefed: SCT 013-030 é la scelta migliore.

confermo :P

grazie a tutti ho acquistato l’ SCT

mi è arrivato il sensore SCT 013-030 misurando la sua resistenza interna mi sono accorto che è di 37 ohm. nella tabela qui sotto risulta di 62 ohm è guasto il sensore?

Ciao, anticipo che non son un tecnico quindi potrei dire qualche fesseria (e spero di venire corretto in tal caso). La resistenza di burden è interna e collegato agli avvolgimenti, non credo proprio corrisponda alla resistenza misurabile sul connettore... Cmq se ti può rassicurare, ho fatto la tua stessa misurazione ottenendo risultati del tutto analoghi, sulle pinze che attualmente uso in casa e che funzionano correttamente :stuck_out_tongue_closed_eyes:

Cmq se ti può rassicurare, ho fatto la tua stessa misurazione ottenendo risultati del tutto analoghi, sulle pinze che attualmente uso in casa e che funzionano correttamente

mi potresti dire come ti misuri la corrente ? ho provato ad usare questo codice:

/*
  Arduino & OpenEnergyMonitor 
  Test & Calibration sketch
  author Mirco Piccin aka pitusso
*/

// Include Emon Library
#include "EmonLib.h"                   

//Calibrations
const int volt = 220;
const float ct_calibration = 30;


//Sensor pins
;
const int currentSensorPin = A2;


float Irms = 0;


// Create an Emon instance
EnergyMonitor emon1;                   

void setup() {
  // start serial port:
  Serial.begin(9600);
  Serial.println("Sensors test starting...");

  //initialize Emon instance
  emon1.current(currentSensorPin, ct_calibration); 
}

void loop() {
  
  //read sensors
  
  
  Irms = emon1.calcIrms(1480);

  //print values

  Serial.print(" ; Power : ");
  Serial.println(Irms*volt);

}

ma mi dà una lettura di 130-170 senza carico acceso

goldx: l'unica cosa che ti posso dire è che io ho quelli da 100A e sono tutti da 100 ohm. non so se la cosa ha valore, (probabilmente no) ma a naso, potrebbe anche essere giusto, voglio dire, 100 ohm---> 100 A .......30 ohm----> 30 A. ....

Come dice giustamente Pitusso ... ... praticamente state facendo delle misure senza senso ... per due fondamentali motivi ...

  1. state appunto misurando ai capi di un avvolgimento che, in corrente continua (c*ome state effettuando la misura*) ha comunque una sua resistenza.

  2. se vi foste presi la briga di leggere il datasheet del SCT013-000 (quello per i 100A), vi sareste accorti che ... non contiene alcuna resistenza burden (... contiene due diodi in contrapposizione tra loro) ... a dimostrazione che quella che state misurando, per questo sensore, è, in realtà, la resistenza del filo ]:D

Guglielmo

se vi foste presi la briga di leggere il datasheet del SCT013-000 (quello per i 100A), vi sareste accorti che ... non contiene alcuna resistenza burden (... contiene due diodi in contrapposizione tra loro) ... a dimostrazione che quella che state misurando, per questo sensore, è, in realtà, la resistenza del filo

in realtà il SCT 013-030 ha una resistenza burden di 62 ohm, ma non è questo il mio problema. Ho notato che utilizzando il codice sopra riportato, il sensore senza carico mi legge 100 - 130

gateway74: in realtà il SCT 013-030 ha una resistenza burden di 62 ohm

Certo, difatti quello senza resistenza, come da me indicato è il SCT013-000 che, a goldx ... da 100 Ohm ... che è appunto la resistenza del filo e non della burden che non c'è. ]:D

Nota che quello da 100 A e quello da 30A ... richiedono due circuiti diversi ... proprio per il fatto l'uno di non avere la burden e l'altro di averla !

Guglielmo

Nota che quello da 100 A e quello da 30A ... richiedono due circuiti diversi ... proprio per il fatto l'uno di non avere la burden e l'altro di averla !

lo so che hanno bisogno di due circuiti diversi

quello da 100 ha bisogno in più di quello da 30 la resistenza burden.

ma ribadisco che non è questo il mio problema. io ho il sensore da 30 con la resistenza burden. ma non mi spiego perchè il sensore senza carico legge 100-130.

gateway74: ma ribadisco che non è questo il mio problema. io ho il sensore da 30 con la resistenza burden. ma non mi spiego perchè il sensore senza carico legge 100-130.

Ahahahah XD XD XD ... ho capito, ma io stavo rispondendo a QUESTA altra affermazione ...

... per il problema che tu hai con il valore letto ... mi spiace, devi aspettare qualcuno che li usa con la EmonLib e che la conosce ... ;)

Guglielmo

ho capito, ma io stavo rispondendo a QUESTA altra affermazione

sono arrivato alla conclusione che il sensore funziona, sicuramente il valore in ohm che io leggo è quello della resistenza burden + valore resistenza "bobina" collegata in serie Rimango in attesa per il valore letto senza carico... :) :) :sleeping: :sleeping:

i millivolt che leggi, non dicono niente, quando sara' collegato al tuo lettore (arduino ?) bisogna operare la taratura per avere valori reali. non puoi collegarlo brutalmente all'ingresso di arduino, ma serve un circuitino di "adattamento", con un paio di resistenze ed un condensatore. mi pare di aver visto qualche cosa al riguardo anche qui su arduino.cc. altrimenti va nel forum di open energy monitor e li c'è spiegato tutto.

il circuitino l'ho già fatto, 2 R da 10k + 1 C da 10mf. il codice è questo:

/*
  Arduino & OpenEnergyMonitor 
  Test & Calibration sketch
  author Mirco Piccin aka pitusso
*/

// Include Emon Library
#include "EmonLib.h"                   

//Calibrations
const int volt = 224;
const float ct_calibration = 29.89;
int watt;

//Sensor pins
;
const int currentSensorPin = A2;


float Irms = 0;


// Create an Emon instance
EnergyMonitor emon1;                   

void setup() {
  // start serial port:
  Serial.begin(9600);
  Serial.println("Sensors test starting...");

  //initialize Emon instance
  emon1.current(currentSensorPin, ct_calibration); 
}

void loop() {
  
  //read sensors
  
  
  Irms = (emon1.calcIrms(1480)-0.10); // -0.10 è per tarare il circuito( avvicinare Irms allo zero senza carico, 

  //print values

  Serial.print(" ; Watt : ");
  watt = Irms*volt;
  Serial.println( watt);
   Serial.print(" ; Ampere : "); 
  Serial.println(Irms);

}

con piu' corrente fai la taratura, piu' l'ambaradam sara' preciso. potrei avere detto cose ovvie per te, in tal caso, come non detto

per i test sto usando una stufetta da 2000 watt e i dati letti corrispondono, ma vorrei eliminare quei 100-130 watt senza carico ( che oscillano 30- 91-40-130-50 ecc..). Tu pensi che mettendo le resistenze di precisione migliori qualcosa?

@gateway74 che board stai usando? Hai seguito la procedura di taratura?

che board stai usando? Hai seguito la procedura di taratura?

ho arduino uno r3 ho fatto la taratura e il sensore sotto carico funziona bene (con l'offset impostato) , senza carico rimane questo valore ballerino.. 80, 130, 65, 20,40, cambia il valore ogni lettura (visualizzato con il comando Serial.println( watt) )

non vorrei dire castronerie, ma guarda la tensione di rete, se quella varia in continuazione,(ed è molto probabile che lo faccia) è normale che anche quello che leggi abbia delle variazioni.

la tensione di rete è costante, varia da 224,5, 224,7 ma questo valore non influenza il funzionamento del sensore senza carico, il problema mi succede senza carico =( =( =( =( =( =( =( =( =( =( =( =( =( .