sensori fotoresistenze

Volevo chiedervi se collegando dei sensori fotoresistenze / fotodiodi all'ingresso analogico dell'Arduino, tipo:

http://www.ebay.it/itm/10-pz-Fotoresistenza-fotocellula-fotosensore-arduino-ART-CF07-/231424761407?hash=item35e1fd9e3f:g:KpMAAOSwAYtWOc1f

si potevano gestire allo stesso modo di quelli con già allegato un circuito di controllo, tipo:

http://www.ebay.it/itm/SHIELD-Fotoresistenza-fotocellula-fotosensore-modulo-LDR07-ARDUINO-ART-CF02-/261429934853?hash=item3cde703b05:g:ZqYAAOxy039TLBdS

Cioè, converrebbero i singoli sensori (più economici) piuttosto delle schedine: al massimo utili solo se sono finiti gli ingressi analogici?

Inoltre i fotodiodi sono più "direzionali" delle fotocellule?

Ciao, esatto se hai pin analogici sufficienti puoi serenzamente usare le fotoresistenze anzichè i moduli. I fotodiodi sono diversi non per la direzionalità (basta un tubetto di plastica e sei a posto) quanto l'impiego. La fotoresistenza è una resistenza che varia proporzionalmente all'intensità luminosa ed è "lenta" a rispondere alle differenze di luce mentre il fotodiodo ha una soglia di luce che lo mette in conduzione ed è molto veloce alle variazioni di luce. Ognuno ha il suo campo di utilizzo: per un esposimetro o una fotocellula per illuminazione stradale ci sarà la fotoresistenza, per una barriera antifurto o un ricevitore a fibra ottica un fotodiodo.

Stefano

Ok, grazie Stefano. Io volevo usarli per vedere se ci sono luci accese in una stanza, magari anche capire se ce ne sono accese più di una (controllando l'intensità luminosa) ed eventualmente evitare false indicazioni dovute al sole dalla finestra. Per questo pensavo alla direzionalità per metterne col sole alle spalle e puntato verso la lampada. Penso sarà un po' difficile distinguere... la troppa luce indicherà che c'è sole, ma non mi dice se sono accese/spente. Magari mettendo più sensori molto vicini alle sorgenti di luce artificiale? Oppure mi accontento di saperlo solo verso sera ;)

Penserei a fotoresistenza per luminosità generale della stanza, gestendola anche secondo gli orari della giornata.

Un'altra cosa: come distanze dall'Arduino quanto posso spingermi? I fili degli ingressi analogici dovrebbero essere più corti di quelli digitali?

Per vedere se le luci sono accese o spente che funzioni anche di giorno puoi o mettere i sensori vicino alle lampadine o mettere dei sensori di corrente toroidali sui fili delle lampadine per verificarne il carico o ancora leggere l'alimentazione mediante un circuito di riduzione di tensione + fotoaccoppiatore che come ingombri è simile al sensore di corrente. Si gli ingressi analogici sono più delicati dei digitali, eventualmente un cavetto schermato + un filtro (resistenza + condensatore) all'ingresso potrebbe essere utile..... dipende dal sensore

Perfetto, molto esauriente. Ciao.