servo motore a rotazione continua comandato da un pulsante

Ciao a tutti.
Vi chiedo un consiglio, vorrei collegare un servo motore al mio arduino e comandarlo con un pulsante.
In sostanza, mi serve per fare delle foto. L'idea è quella di compiere 360° in 18 posizioni. In sostanza, al via del pulsante, il servo parte per tot millisecondi, e poi si blocca, al prossimo via deve compiere la stessa rotazione, così per 18 volte.
Quale secondo voi è il servo più adatto? Diciamo che per sicurezza lo vorrei sovradimensionare, così che se dovessi caricare pesi elevati non abbia problemi.

Ci sono pochi servo che fanno piú di 180 Gradi.

Poi che peso hanno gli oggetti che vuoi fotografare o vuoi girare la macchina fotografica per fare dei panorami? Quella quanto pesa?

Ciao Uwe

dovrebbe girare il piatto con il prodotto da fotografare, diciamo che potrebbe avere un peso di 5 kg. Il piatto sarebbe comunque sostenuto da un telaio.
A quale tipo di motore potrei rivolgermi secondo te?

ma la non risposta devo vederla come un "..ma sei scemo?" :sob: capisco... Per chiarire un pò le idee il motorino viene collegato ad una cinghia e un ingranaggio di riduzione. Quindi il motorino è disassato rispetto al centro della piastra, il fulcro sarà l'ingranaggio :wink: . Un motorino 12 V può essere la soluzione?
lo comanderei con PWM e non so se un potenziometro.
grazie

Ciao!!!

Per chiarire un pò le idee il motorino viene collegato ad una cinghia e un ingranaggio di riduzione. Quindi il motorino è disassato rispetto al centro della piastra, il fulcro sarà l'ingranaggio ;) . Un motorino 12 V può essere la soluzione?

Se vuoi semplicita' di controllo, uno stepper motor, cosi' gli dici di fare Tot passi e lui si posiziona. Se il marchingegno e' costruito bene, ti basta uno switch di fine corsa per sapere dove sei.
Altrimenti, come dici tu un motorino a 12V.
Pero' ( anche se hai gia' una riduzione ) ti serve comunque un motorino con riduzione incorporata ( altrimenti prende il volo ) e un qualcosa che ti dia la posizione in cui ti trovi.
Che puo' essere un encoder , ottimo, ma già complesso da montare e gestire
Oppure un potenziometro ( di quelli che fanno alcuni giri ), ma oltre a essere sempre un problema il montaggio, c'e' anche la minore precisione e la sempre piu' complicata gestione.

Anche per me la soluzione migliore è quella con il potenziometro, se la trasmissione meccanica utilizzera l'intera corsa del potenziometro ti troverai con 1024 posizioni possibili differenti che però per una migliore stabilità del closed-loop ridurrei a 256 sempre che ti siano sufficienti

Come avevo gia proposto in un'altro thread quasi identico, usa come base uno di quei supportini girevoli per vetrina, quelli che fanno ruotare lentamente un prodotto, di solito alimentati da celle solari o da un piccolo alimentatore esterno (ormai non costano piu molto) ... si tiene la meccanica, che fornisce il supporto (base piu piatto di appoggio e riduttore) e si sostituisce il motorino, o con uno stepper (con il quale si calcola la posizione mediante gli step) o lasciando il motorino originale ed incollando sotto il bordo del piatto un disco di carta stampato "a encoder", da leggere con un sensore a riflessione, in modo da sapere di quanto si muove di volta in volta :wink: