Sono nuovo in questo mondo ed ho un progetto,non so cosa fare per realizzarlo

Ciao a tutti.Girovagando per internet,sono giunto su questo sito.Mi è venuto in mente un progetto ma non ho idea di quale scheda dovrei acquistare.Ora vi spiego le mie intenzioni.Allora,c'è un automobilina e vorrei integrarla di le per ogni vano(sotto il cruscotto e tutti gli altri)e quindi mi servirebbe una scheda per gestire queste luci.Ora,essendo poco esperto,a me sembrano tutte uguali,quale mi consigliate?Spero di imparare al più presto,Saluti e grazie

Buongiorno, essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento della sezione Italiana del forum (… punto 13, primo capoverso), ti chiedo cortesemente di presentarti IN QUESTO THREAD ([u]spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione[/u] ... possibilmente [u]evitando[/u] di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con MOLTA attenzione il su citato REGOLAMENTO ... Grazie. :)

Qui una serie di link utili, non inerenti al tuo problema: - qui una serie di schede by xxxPighi per i collegamenti elettronici vari: ABC - Arduino Basic Connections - qui le pinout delle varie schede by xxxPighi: Pinout - qui una serie di link [u]generali[/u] utili: Link Utili

ciao io sono andato sui tuoi link ma non mi caricano le schede,quindi chiedo ancora aiuto e scusa ma sono inespertissimo

Quanto spazio disponibile c’è all’interno della macchinina? Già quello è un vincolo importante da tenere in considerazione. La scheda Arduino dev’essere riparata e isolata il più possibile dall’esterno, inoltre bisogna assicurarle un minimo di aerazione per evitare che si cuocia.

I LED devono essere sempre accesi o vuoi farli lampeggiare? Se devono lampeggiare, il lampeggio lo vuoi variabile a seconda di certe condizioni oppure deve essere fisso?

Se il lampeggio non deve essere variabile, invece di usare un Arduino puoi optare per un classico NE555 che non richiede una programmazione ed occupa poco spazio.

Il caso più semplice è se devono rimanere sempre accesi. Li colleghi direttamente a una batteria, tramite delle opportune resistenze di limitazione di corrente, e sei a posto :D.

La macchina è telecomandata? I LED devono accendersi mentre è in movimento o anche da ferma?
Potresti postare qualche foto della macchinina e dei relativi vani ed alloggiamenti interni perché ci si possa rendere conto degli ingombri, ma soprattutto dovresti dettagliare il più possibile il tuo obiettivo finale.

Allora,spazio e aria ci sono.Vorrei far fare ai led qualche giochino e vorrei poterli modificare a mio piacimento e la macchina non è radiocomandata,si userebbe la stessa scheda per u catena di luci natalizie,giusto?

Tizioluca_: Allora,spazio e aria ci sono.Vorrei far fare ai led qualche giochino e vorrei poterli modificare a mio piacimento e la macchina non è radiocomandata

Quanti LED devi controllare in totale? Il controllo deve essere differenziato per ogni singolo LED oppure li vuoi controllare a gruppi?

Esempio:

1° gruppo LED composto da 5 elementi: accesi 500 ms, spenti 500 ms 2° gruppo LED composto da 10 elementi: accesi 1000 ms, spenti 250 ms 3° gruppo LED composto da 3 elementi: accesi 200 ms, spenti 300 ms

Sono più sul controllarli a gruppi,ma mi potresti dare informazioni riguardo le schede relative alle due esigenze?(a gruppi o singolarmente)

Tizioluca_:
Sono più sul controllarli a gruppi,ma mi potresti dare informazioni riguardo le schede relative alle due esigenze?(a gruppi o singolarmente)

Controllo a singolo LED: a ogni PIN corrisponde la connessione di un LED
Controllo a gruppi di LED: a ogni PIN sono collegati tot LED in parallelo che presentano un comportamento esterno identico

Detto questo, ripeto che l’impiego di una scheda piuttosto che un’altra è diretta conseguenza del numero di LED. La scheda Arduino UNO, la più diffusa e semplice fra quelle a catalogo di Arduino.cc, gestisce 14 I/O digitali (ufficiali) e 6 ingressi analogici che possono essere sfruttati anch’essi come I/O digitali (ufficiosi).
I/O è la contrazione di Input/Output - Ingressi/Uscite - e con questa sigla si indica che da software un PIN di Arduino può essere configurato a scelta come ingresso oppure come uscita.
A 20 PIN definiti come OUTPUT si possono collegare 20 LED, oppure 20 gruppi di LED. Dipende poi da cosa intendi per giochi di luce, se ti limiti ai lampeggi è un conto e fare il controllo a gruppi è semplice e lineare. Se vuoi fare accensioni sequenziali, alla supercar o in modi analoghi, è un altro discorso ancora e questo implicherebbe il controllo di un LED per volta, quindi il controllo a gruppi non è praticabile. Un’altra applicazione particolare è l’accensione/spegnimento a dissolvenza (fading), cioè l’illuminazione graduale, e questo ti limita a 6 particolari uscite facenti parte degli I/O, differenti dalle altre perché offrono l’ulteriore possibilità del controllo in PWM. Il controllo in PWM è il metodo che permette di gestire la dissolvenza dei LED.

Se questo numero di uscite è insufficiente, ci sono altri modelli che dispongono di più I/O. L’Arduino MEGA è la prima alternativa ad Arduino UNO se non bastano, immaginalo come un’espansione. Tabella comparativa dei modelli di Arduino:
https://www.arduino.cc/en/Products/Compare

Non so quali siano le tue conoscenze di elettronica, tieni però ben presente che i LED non li puoi collegare direttamente ad Arduino. Servono transistor e resistori da interporre fra le uscite Arduino e i LED. Arduino da solo non ce la fa, si rompe proprio, se gli colleghi carichi che assorbono più corrente di quella che supporta. Occorre predisporre circuiti tipo questo:

Il valore del resistore dipende dal colore dei LED: blu, rosso, verde, giallo, ecc.
Questo perché LED di colori diversi funzionano a tensioni diverse. Il resistore, in serie al singolo LED, va dimensionato opportunamente per limitare la corrente in ciascun caso.

Per quel che riguarda il transistor, di tipo NPN nel circuito, si usano modelli standard tipo il BC337.

Tieni anche presente l’alimentazione dei LED, che immagino sarà a batteria. Devi fare il conto di quanta corrente assorbono i LED, verificare se la batteria ne eroga a sufficienza, e fare una stima della durata della batteria.

calcolare-la-durata-di-una-batteria

:) solo una precisazione:

ingressi analogici che possono essere sfruttati anch'essi come I/O digitali (ufficiosi) (sicuri!).

saluti :)

Patrick_M: :) solo una precisazione: saluti :)

Sì sì, intendevo solo dire che normalmente non vengono utilizzati in quel modo :D. Cioè visto che ufficialmente sono dichiarati come input analogici, non è automatico sapere che si possono usare anche come I/O digitali.

Va bene grazie mille e gentilissimi