Soppressione disturbi

Buongiorno a tutti.
Per prima cosa chiedo perdono se non scrivo nella sezione adatta.

Dunque,
ho un sistema che alimenta, tramite attivazione di un relè, un motore; allo stesso sistema sono anche collegati sensori ed ovviamente un arduino.
Ho notato che a volte quando si attiva o disattiva il motore, i sensori leggono temporaneamente valori errati (anche di molto) ed ho quindi dedotto che il carico induttivo porta sporcizia nel circuito.

Attualmente la logica (5V) ed il motore (12V) sono alimentati da un unico alimentatore per HDD esterno che possiede sia la +5V che la +12V con GND comune, ma il sistema prevede la possibilità di alimentare anche motori direttamente a 220Vac (il relè supporta fino a 5A).

Chiedo quindi se un VDR opportunamente dimensionato, posto tra C ed NA di ciascun contatto del relè (ha due contatti in scambio indipendenti) sia sufficiente per ridurre od eliminare i disturbi e nello stesso tempo, se dimensionato per la massima alimentazione (220Vac) sia efficace anche per i 12V.

No e No.

Sei sicuro che non chiedi troppa corrente al alimenatore quando accendi il motore?

Ciao Uwe

No, il mio attuale alimentatore da 2A sulla +5V e 2A sulla +12V, il motore ha come unico dato di targa un assorbimento di 0,63A...

Prova a mettere un diodo 1N4007 in anti parallelo sui contatti del motore.

In alternativa puoi usarlo in serie con uno zener da 15V da almeno 1W.

http://www.elektro.it/disturbi_carichi_induttivi/disturbi_carichi_induttivi_03.html

Grazie dell'aiuto. Proverò senz'altro lo zener + diodo!