StandBy - ArduinoUno

Ciao!, possiedo un Arduino uno R3 e sto sviluppando un'allarme, le schede e i sensori che ho collegato ad esso sono:

  • 1 sensore umidità;
  • 1 buzzer;
  • 1 lcd(20x4) con schedina i2c per moderare il numero di pin;
  • 1 RFIDRC-522;
  • 1 ethernetShield;
  • 1 laser;
  • 1 fotocellula;
  • 3 tasti;
  • 1 relè;

Visto il numero di componenti e soprattutto visto il tempo che scorrerà Arduino acceso(di solito tutta la notte)...non vorrei pensare dopo quanto la batteria(9v) si scarica :o ...Ci sarebbe un modo per ridurre il consumo ma nello stesso tempo fare alcuni controlli indispensabili come controllare se il laser punta ancora sulla fotocellula?

Non puoi utilizzare l'alimentatore di Arduino Uno?

nikneno: Non puoi utilizzare l'alimentatore di Arduino Uno?

...si potrebbe optare ad un vecchio caricatore e gli collego la presa dell'alimentazione di arduino?

A me servirebbe una batteria in modo che arduino non si colleghi con la presa da 220v(questioni sia di estetica che di comodità…) logicamente che duri…quindi non si potrebbe diminuire il consumo?..oppure mi consigliate di prendere un’altro tipo di batteria?

premetto che non sono un esperto, ma in qualche altra discussione ho letto che 6 batterie da 1,5V sono meglio di una da 9V... sia per la corrente disponibile che per la durata... ma aspetto pareri più autorevoli.

in alternativa potresti pensare ad un circuito di alimentazione che alimenti arduino e contemporaneamente ricarichi una batteria ricaricabile che fa da batteria tampone se staccano la corrente. ovviemente non ho la minima idea di come realizzarlo... quindi anche qui aspetta pareri più auteroveli.

Non hai grossi consumi, per limitare il consumo potresti pensare di disattivare lcd quando non serve,ma consuma di più quando è retro illuminato.

Premetto che non sono un esperto di elettrotecnica o elettronica.

Ma le pile si possono collegare in serie ma anche in parallelo.

In serie moltiplichi la tensione, esempio due pile da 9 Volt genereranno una tensione da 18.

In parallelo hai la stessa tensione in uscita, ma raddoppi la durata, di conseguenza il tuo sistema avrà un autonomia maggiore.

Puoi dare un occhiata a questo link

http://www.rosarioberardi.it/sitoberardi/elettrotecnica1/schede/COLLEGAMENTIGENEUTI.pdf

torn24: ... Ma le pile si possono collegare in serie ma anche in parallelo. ...

ATTENZIONE ... se colleghi delle batterie con livelli di carica differenti in serie, male che vada una si scarica prima e ti riduce la tensione e la corrente disponibile (nel peggiore dei casi perde elettrolita) ... ma se fai un pacco di batterie mettendole in parallelo, bisogna assolutamente controllare che siano sempre dello stesso lotto di produzione (cosa che sarebbe comunque da fare sempre, anche per i pacchi in serie), altrimenti c'e' il rischio che una o piu batterie esplodano, alla lunga ...

Considerando che è un sistema di allarme, per esempio, se vai in ferie puoi mancare di casa per diversi giorni. Detto ciò opterei per una batteria in grado di lavorare molti giorni senza dover essere ricaricata, causa per esempio il differenziale che ti può scattare in seguito ad un temporale. Per esempio puoi usare una batteria 12V da 7.2 Ah . Il circuito per caricare la batteria lo puoi fare usando un classico lm317. cerca in rete che vedrai che trovi molti schemi. Dalla batteria, dato che il circuito assorbe pochissimo, puoi costruire il tuo piccolo alimentatore per arduino con un semplice 7805 circondato da due capacità di 100 nF e il gioco è fatto.

Grazie a tutti dei vari consigli!..io opterei più sulle pile che sulla batteria da 12 volt perchè appunto come avevo detto in precedenza vorrei avere sia l’estetica che la comodità quindi vorrei il tutto dentro in una scatola, quindi senza alimentatore(da 220v a 9v) o batteria da 12v…
Mi interessa molto l’idea delle batterie in parallelo…se non erro il collegamento dovrebbe essere questo che ho allegato…(è fatto alla cavolo però il concetto c’è…)

Ah scusatemi...non avevo visto il link di torn24... ::) Comunque io direi di optare per le pile in parallelo...se avete qualche altra idea riguardo a un alimentatore non ingombrante come due pile, fate sapere, grazie!

La maggior parte dei componenti che usi non sono fatti per essere spenti o hanno un modo standby dove consumano pochissima corrente. Per questo il Tuo progetto non é adatto per uso a batterie. Anche se usi 6 Batterie stila al posto di una da 9V in tempi brevi sará vuota anche essa.

Visto che hai una scheda Ethernet puoi se previsto aggiungere un modulo power over Ethernet per alimentare tutto.

Consiglio generale per sistema d' alarme: comprati una soluzione comerciale che é piú affidabile sia da punto di vista del funzionamento che da punto di vista di manomissioni di persone che vogliono intromettersi in casa Tua. Oltre quello costa di meno.

Ciao Uwe