stazione dati portatile bipa

Ciao a tutti! è da un po che mi sono avvicinato al mondo arduino, ipotizzando vari progetti (per ora tutti in cantiere) e oggi vorrei cominciare con il primo (il più semplice). Vorrei creare una piccola stazioncina dati portatile per la mia bici elettrica. Mi spiego nel dettaglio :D vorrei che arduino leggesse da: un sensore di temperatura (termocoppia?); un sensore di pressione ambiente; un sensore di velocità (magari montando un elemento "attivo" sul telaio bici e un elemento "passivo sui raggi ?)

e restituisse i valori su un bel display (niente di troppo avanzato :grin:)

penso che per cominciare sia un progetto abbastanza semplice...magari in un secondo momento si potrebbe pensare di implementare tutta una serie di sensori (inclinazione laterale; inclinazione verticale; stato delle batterie; sistema automatico di accensione e spegnimento luci ecc. ecc.)

dato che devo spendere dei soldini vorrei chiedervi se potreste darmi una mano con la scelta dei componenti (devo comprare tutto :sweat_smile:)

qualcuno sa darmi qualche dritta?

per il sensore di temperatura una termocoppia è esagerata (serve per alte temperature), un DS18S20 per esempio fa temperatura e umidità.

per la pressione va bene un barometro, anche da 10 o 15€ basta e avanza.

per la velocità serve una coppia di sensori reed, e ti costruisci un sistema al 100% uguale a quelli che vendono commercialmente.

in teoria, escluso arduino, non dovresti spendere più di una trentina di euro spedizioni incluse :)

Lesto, dove hai letto che il DS18B20 misura anche l'umidità? :astonished: Quando parli di reed ti rifeisci ai sensori di tipo magnetico? Mi linkeresti una di questa coppie usate proprio per scopo di misurazione della velocità? Grazie :)

per i DS18B20 mi son sbagliato, per la velocità basta prendere un reed switch e una calamita, quando la calamita passa sullo switch lancia un impulso (bhe più di uno, ma basta un debounce come sui bottoni e sei a posto)

ora, sai che ogni impulso è un giro, se conosci la distanza tra lo switch e il centro della ruota hai il raggio, da cui puoi facilmente ricavare il perimetro del cerchio compiuto dalla calamita. quel perimetro è esattamente lo spazio percorso dalla bici ogni volta che lo switch viene chiuso (o aperto, a seconda del sensore). a questo punto con delle semplici proporzioni e con l'aiuto di millis() puoi facilmente ricavare la velocità in m/s o km/h.

per sapere la frequenza minima di lavoro del sensore reed da prendere, fai il calcolo inverso e vedi ad una velocità di 50km/h (o più se ti interessa) quante letture del sensore avrai al secondo, e otterrai la frequenza di lavoro richiesta (ma credo che qualsiasi reeed vada più che bene)

ps. non ho mai usato un reed, sto solo andando a logica

Ah, ora ho capito, in pratica bisognerebbe fissare un magnete al cerchio della ruota e mettere il reed sulla forcella, era questo che mi sfuggiva, tutto il resto invece è lampante. Grazie.

lesto:
se conosci la distanza tra lo switch e il centro della ruota hai il raggio, da cui puoi facilmente ricavare il perimetro del cerchio compiuto dalla calamita. quel perimetro è esattamente lo spazio percorso dalla bici ogni volta che lo switch viene chiuso

Sbagliato. :astonished:
Lo spazio percorso dalla bici è pari alla circonferenza esterna della ruota. La distanza del sensore dal mozzo è irrilevante. :stuck_out_tongue:

hai ragione, bisogna usare il raggio della ruota

lesto: hai ragione, bisogna usare il raggio della ruota

non è giornata :grin:

Innanzitutto grazie a tutti per l'interessamento :) nell'attesa delle risposte mi sono buttato di petto sul kit di futura elettronica con display, sensore di temperatura, ecc. ecc. e preso da compulsività da shopping arduiniano me lo sono comprato :grin: dato che la mia idea è quella di creare una piccola centralina che possa controllare tutti i piccoli sistemi della bici elettrica, ma anche fungere da sistema di telemetria, che cosa pensate ci si possa inventare con i componenti uscenti dal kit? (vi faccio un bell'elenco: 1 Display LCD 2 righe e 16 caratteri con controller HD44780 1 breadboard 170 contatti 1 sensore IR con preamplificatore, demodulatore e filtro tarato sulla frequenza di 38 kHz - 600 µs con amplificatore/squadratore incorporato 1 Motore elettrico miniaturizzato 3 Vdc / 300 mA 1 fotoresistenza 1 termistore 9 led vario colore 5 minipulsanti montaggio su pcb 5 transistor 1 potenziometro 1 Servo micro 9g -23x12,5x30mm. 1 led infrarosso 5 mm resistenze varie 1 DS18B20 Sonda Termometro.)

avevo pensato di cominiare dal termometro con relativa visualizzazione su display e magari utilizzare (se fosse possibile) la fotoresistenza percomandare le luci della bici e farle accendere al calare del sole (o quando entro in galleria 8) ) secondo voi è possibile? secondo voi posso inventarmi qualcosaltro con il materiale a disposizione? Grazie mille a tutti XD

Quello che vuoi realizzare è possibilissimo con il materiale di cui disponi. Riguardo la velocità potresti tentare di usare la coppia LED/SENSORE IR, ma la cosa non è semplicissima; quindi ti consiglierei: parti con temperatura e luci (per le luci devi vedere quanto assorbono e capire se i transistor che ti danno sono sufficienti quanto a corrente erogabile) col display, ne avrai già da fare, poi affronteremo la questione velocità.

Grazie! appena mi arriverà il materiale comincio con la temperatura e relativa visualizzazione a led e poi vengo di nuovo a rompervi le scatole per vedere come fare a regolare le luci tramite fotoresistenza e il circuito velocità...intanto Grazie a Tutti! :grin:

nicolacx: Grazie! appena mi arriverà il materiale comincio con la temperatura e relativa visualizzazione a led e poi vengo di nuovo a rompervi le scatole per vedere come fare a regolare le luci tramite fotoresistenza e il circuito velocità...intanto Grazie a Tutti! :grin:

Per le luci nell'IDE hai l'esempio "fade", è proprio quello che ti serve, fa una lettura analogica e regola il pwm in uscita.

Ciao,

con il "Motore elettrico miniaturizzato" puoi fare un generatore per alimentare la centralina/ricaricare batteria accopiandolo in qualche modo alle parti in movimento della bici.

Ciao, Marco.

Questo è un progetto per uno scooter: http://www.janspace.com/b2evolution/arduino.php/2010/06/26/scooterputer

[quote author=Marco Benini link=topic=94040.msg707413#msg707413 date=1330434062] Ciao,

con il "Motore elettrico miniaturizzato" puoi fare un generatore per alimentare la centralina/ricaricare batteria accopiandolo in qualche modo alle parti in movimento della bici.

Ciao, Marco. [/quote] Bellissima idea, ma le bici non ce l'hanno ancora la dinamo per le luci? La domanda sarà vetero-testamentale ma sono più di trent'anni che non tocco una bici :grin: Se c'è si potrebbe sfruttare quella, ovviamente con opportuna circuiteria aggiuntiva.

Il reed con magnete è il sistema normalmente usato sui contachilometri digitali per biciclette. Siccome ho passato un sacco d'anni in sella ad una bici, ne ho comprati (e finiti...) diversi per cui è un argomento che conosco bene.

Si tratta di fissare un magnete ai raggi della ruota anteriore (o post, poco cambia) ed il reed su uno stelo della forca. La distanza dal mozzo centrale non è influente perché non dobbiamo misurare la velocità radiante ma la velocità angolare, che rimane costante a qualunque distanza dal centro. Va impostato necessariamente il diametro della ruota perché è con esso che possiamo conoscere il perimetro della circonferenza della stessa ed ottenere la velocità di spostamento del mezzo.

Datosi che V=S/T Velocità=Spazio/Tempo, basta misurare il tempo fra un passaggio del magnete dal reed ed il successivo. Avendo la circonferenza della ruota, è facile sapere la velocità perché ad ogni impulso corrisponde una rivoluzione completa della ruota quindi a "terra" si percorre esattamente una distanza equivalente al perimetro del copertone.

Esempio: diametro della ruota 60 cm, impulsi cadenzati di 1s. Perimetro ruota= 0,6*3,14=1,88m Da cui V=S/T -> V=1,88m/1s -> V=1,88m/s -> 1,88m*3600s -> 6768 m/h -> 6,77 Km/h Se gli impulsi fossero cadenzati di 0,5s significherebbe che staremmo andando al doppio della velocità, cioè 13,54 Km/h

Dai Gimondi che sei primoooooo! :grin:

...e non dimenticare il sellino ]:D :D La soluzione esposta da leo è quella classica e forse anche la più semplice, con arduino leggerai il periodo tramite pulsein.

ok ragazzi, ho il formicolio alle mani e non vedo l'ora di cominciare a smanettare su arduino... :grin:

PaoloP: Questo è un progetto per uno scooter: http://www.janspace.com/b2evolution/arduino.php/2010/06/26/scooterputer

WoW! penso che ci vorrà un po prima di arrivare a questo! bellissimo progetto...mi sa mi sa che ne prenderò spunto!

Per quel chge riguarda l'accoppiata magnete reed avete qualche consiglio o magari qualche bella sigla? :)

menniti: [quote author=Marco Benini link=topic=94040.msg707413#msg707413 date=1330434062] Ciao,

con il "Motore elettrico miniaturizzato" puoi fare un generatore per alimentare la centralina/ricaricare batteria accopiandolo in qualche modo alle parti in movimento della bici.

Ciao, Marco.

Bellissima idea, ma le bici non ce l'hanno ancora la dinamo per le luci? La domanda sarà vetero-testamentale ma sono più di trent'anni che non tocco una bici :grin: Se c'è si potrebbe sfruttare quella, ovviamente con opportuna circuiteria aggiuntiva. [/quote]

l'idea di utilizzare il motorino come generatore per il recupero della batteria è fantastica! l'unico problema è che non ho la dinamo (che tra le altre cose affatica e non poco in pedalata :D ) ma potrei pensare di attuare un sistema simile tramite una rotellina di plastica (di robustezza adatta) opportunamente fissata all'alberino motore...mumble mumble (la cosa comincia a farsi sempre più intrigante). In alternativa potrei sfruttare il movimento alternativo della forcella e trasformarlo in rotativo tramite una piccola asta a cremagliera...che ne pensate?

non vorrei dire baggianate, ma arduino consuma talmente poco che basta un pannellino solare tipo quello delle calcolatrici, o forse addirittura il sensore reed stesso! Anche in caso di dinamo ne basta una molto "morbida" perchè il consumo è veramente minimo, sopratutto se usi gli stati di sleep del micro.

Sconsiglio l'uso della pulseln(), sia perchè è bloccante, sia perchè è buggata(ebbene sì, dalla versione 22 in poi, se non prima, e anche sulla 1.0)