Striscia LED 9V ed arduino

Salve, sto cercando di illuminare in modo più nascosto possibile un mini plastico, con dei LED sfusi che ho. I led hanno tensione massima di alimentazione di 3,8V, luminosità di 20kmcd, ma non so l'assorbimento in mA! Solitamente per i calcoli uso 35mA (ma dovrebbe essere meno), anche perché arduino li alimenta perfettamente quindi non supero il limite di 40mA a pin.

Vorrei collegare sia arduino che i LED ad una pila da 9V ed utilizzare una fotoresistenza per far si che il modellino plastico si accenda quando fa buio!

Ovviamente collegando ben 12 LED (circa) in miniserie da 3LED (in modo da avere 3V a led; 3x3=9V), arduino non riesce a darmi quel voltaggio e nemmeno l'amperaggio.

Volevo perciò usare un transitor come interruttore, ma non riesco a trovare uno schema semplice da capire (sono molto arrugginito da scuola ormai).

Pensavo di usare un 2N2222 alla cui base collego il pin di arduino, al collettore metto il negativo dei led che verranno alimentati dalla pila da 9V direttamente, ed all'emettitore collego il negativo comune del circuito. Con la stessa pila, in parallelo alimento arduino con un LM7805 per dargli 5V fissi.

Mi pare di aver visto delle resistenze nel circuito del transitor però, mi aiutate a calcolarle ed a capire come vanno calcolate in base alle mie esigenze ogni volta?

Grazie :)

Prima di tutto, essendo il tuo primo post, ti consiglio di presentarti QUI (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione) e di leggere con attenzione il REGOLAMENTO

… poi, invece di un transistor usa un MOSFET, se lo piloti in PWM riesci a fare anche alcuni effetti di aumento e diminuzione della luminosità (… in funzione della luminosità ambiente) e, per come collegare … guarda in basso a sinistra nell’allegato :wink:

Guglielmo

scheda_3.pdf (408 KB)

… ah … se poi invece che dei semplici LED usi una striscia di LED RGB … fai anche effetti di colore (alba/tramonto). Per la connessione, vedi quest’altro allegato in alto a destra (li piloti sempre in PWM).

Guglielmo

scheda_5.pdf (429 KB)

Ciao, mi sono presentato scusa! :) Purtroppo mi sono diplomato nel 2008, e nn ricordo molto se pensi che la pratica la facevano nel biennio e gli altri 3 anni sono stati di formule e situazioni teoriche :\ Inoltre faccio un mestiere totalmente diverso quindi...

Comunque, ho visto lo schema: ma i valori 100Ohm e 22KOhm sono fissi? Che succede se cambio da 9V a 12V l'alimentazione dei led? O se cambio il numero dei led sul carico?

Non posso usare strip led perché sono led nascosti nel modellino (ad esempio in una casetta un led sta sul tetto a simulare su lampadario, ecc..).

Inoltre mi hai consigliato il Mosfet perché supporta Amperaggi maggiori, perché l'NPN ha molta dispersione, o semplicemente per fare gli effetti sulle luci? :D

Ultima domanda (che non centra nulla con i led) visto che nello schema si parla anche di Relè: Se volessi sempre con arduino accendere una lampadina che sta sopra il plastico, collegata alla corrente di casa a 220V, come posso fare il collegamento del Relay? E quale devo utilizzare?

Rispetto alla tua idea di usare un BJT, il MOSFET (se scegli quello giusto, come l'IRL540), così configurato, ti da il vantaggio che si comporta come un interruttore e la dissipazione è minima. I valori delle resistenze vanno bene sia che lo usi a 9V che a 12V.

Per il relè ... come collegarlo lo hai nel primo schema, copia quello schema. ;)

Guglielmo

Allora, le resistenze si calcolano in base alla corrente che vuoi far scorrere nei led (vecchia ma sempre attuale legge di Ohm ;)) ... togliendo dal valore della tensione la caduta sui led ... dato che hai led (suppongo bianchi) da 3.8V, la soluzione migliore e' fare serie di 2 led (caduta di 7.6V), e calcoli la resistenza sulla tensione rimanente, per far passare, diciamo, 10mA (tanto per fare delle prove, comunque in genere quei led bianchi sia da 5mm che da 3mm funzionano fino a 20mA senza problemi, se non ci sono dati certi meglio non superarli), in questo modo: (12-7.6)/0.01 = 440 ohm ... dato che i valori standard piu vicini sono 470 e 390, usa 390 (12-7.6)/390 = 11mA circa ...

Questo per alimentare i led a 12V ;)

Per quanto riguarda i mosfet, non intendo contraddire gpb01, ma in genere si usano quando servono commutazioni veloci e correnti alte, nel tuo caso non sono indispensabili (parli di 12 led, quindi 6 serie da 2, anche alimentati a 20mA sarebbero al massimo 120mA, quindi se non trovi il mosfet o non lo vuoi usare, con un normale BC337, che regge fino a 500mA masimi, te la cavi) ... per il transistor, fra base e massa metti una resistenza da 47K o simile, e fra il pin di arduino e la base una resistenza da 1K, piu che sufficente ...

EDIT: poi, francamente, usare una MCU per far spegnere il plastico di giorno lo vedo un po uno spreco, basterebbero un paio di transistor ... se invece lo scopo e' di pilotarci i led in fading o a zone, magari con tempi differenti e/o in base a dove cade la luce, rilevata con qualche fotoresistenza, allora il discorso cambia ;)

Etemenanki: EDIT: poi, francamente, usare una MCU per far spegnere il plastico di giorno lo vedo un po uno spreco, basterebbero un paio di transistor ... se invece lo scopo e' di pilotarci i led in fading o a zone, magari con tempi differenti e/o in base a dove cade la luce, rilevata con qualche fotoresistenza, allora il discorso cambia ;)

... difatti, onestamente, questa era l'idea per cui continuavo a spingere sui MOSFET ... per fare dei bei effetti PWM ... altrimenti gli conviene comprare un interruttore crepuscolare e fa prima :grin: :D :grin:

Guglielmo

Grazie Mille ragazzi! :D

L'idea è quella di mostrare il plastico a luci accese e poi spegnere le luci e lasciare di stucco la gente vedendo il plastico illuminato :D

Ci saranno anche altri effetti si, ma non salgo di molto di corrente perché sono sempre quei led...

Alla fine utilizzerò il BC337 perché come per il 2N2222 riesco a reperirlo più facilmente in quantità maggiori :)

Alimenterò a 9V, quindi 9V-7V (3.5V tensione a cui voglio far lavorare i led) / 0.02 = 100Ohm (Ho le 100, le 220, e le 470 disponibili a casa :D )

Le resistenze da 47K per emettitore-terra, e 1K per Arduino-Base, come le hai calcolate? Se dovessi cambiare transistor mi piacerebbe saperle calcolare anche io... :)

I led non scegli tu la tensione a cui farli lavorare, ma solo la corrente che vuoi fargli circolare attraverso, perche' sono dispositivi che funzionano in corrente ... la tensione e' quella di soglia che ti da il costruttore, quindi se fai i calcoli correttamente, devi farli con quella tensione ;)

Le resistenze per la base del transistor sono generiche ... si mette sempre una resistenza fra 47K e 100K fra base e massa quando si usa un transistor come interruttore, in modo da prevenire azionamenti accidentali se il pilotaggio si scollega ... mentre la 1K in serie, limita la corrente dal pin di arduino a circa 4.5mA, piu che sufficenti comunque per mandare in saturazione il BC337, che ha un guadagno tipico di 400 (alcune versioni 250, ma sempre sufficente)

Ok perfetto! :)

Grazie mille a tutti! :)