Switch macchina fotografica rotto

Ciao a tutti
Ho recuperato la mia vecchia macchinetta fotografica digitale FujiFilm A202 che si era rotta dopo una caduta.
Aprendola ho scoperto che l'unico danno è stato a due switch che vengono premuti quandi si fa click sui rispettivi pulsanti sul case della macchinetta.

In sostanza i pulsanti ora sono sempre premuti e "non tornano su", è possibile aggiustarli o sostituirli secondo voi senza distruggere il resto? Mi piacerebbe utilizzarla per un mio robottino dato che ha ancora la sua memory card da 16 MB e i suoi belli 2 MPixel, magari trami te un servo che preme il pulsante di scatto.

Senza aggiustare i pulsanti è inutilizzabile perchè rimane alla schermata di impostazione ora e non permette di fare foto.

Ciao e grazie a tutti

sei leggermente OT :grin:

Dai è la categoria elettronica digitale.
Accetto suggerimenti o workaround anche per bypassare gli switch e controllare la macchinetta direttamente con Arduino, lo scopo è usarla come "occhio" di un ArduRobottino

Disalda gli interuttori.
Ciao Uwe

non so il modello del pezzo di ricambio purtroppo

Come dice UWE:

1-dissalda gli interruttori

poi non ti serve "il ricambio", perchè con l'uso sul robotino con Arduino, piuttosto che usare dei servo per schiacciare i pulsanti, è meglio che Arduino chiuda i contatti elettricamente con relè o meglio con optoisolatori. quindi:

2-porta all'esterno del contenitore i contatti da chiudere e gestiscili con Arduino.

Allora in attesa di un saldatore decente ho preferito sbloccare i 2 switch che stavano sempre premuti con un ago facendo leva da sotto.
Sono ancora rotti e appena si premono si ribloccano in una posizione di premuti, ma lasciandoli sbloccati si riesce con un filo a "far fare contatto", questo mi ha permesso di impostare la data.

Ora dovrei portare fuori i fili dei contatti, sarebbe bello portarli fuori tutti magari praticando dei fori nel case e comandare totalmente la macchinetta perfino nei manù da arduino. Sembra però impegnativa come soluzione perchè dovrei dissaldare molti switch e saldare altrettanti fili, utilizzare tanti rele o optoisolatori.

L'idea di lasciare la macchinetta fotografica aperta non mi piace, ho visto che c'è un condensatore bello grosso e ho misurato tensioni di 250 volt molti minuti dopo averla spenta e tolto le pile.

Al momento per alcune prove dato che all'accensione non chiede più l'ora utilizzerò un servo per "fare scattare" le foto.
Ciao e grazie a tutti