Tavolo ad altezza variabile

Salve, questa estate vorrei costruire un tavolo ad altezza variabile La mia prima idea era quella di usare dei pistoni idraulici, ma cercando su internet ho capito che non è adatto. Quindi adesso ho pensato a un tavolo attaccato al muro con due binari, sostenuto da due sbarre e che viene alzato e abbassato da un motore elettrico (il funzionamento è simile a quello di un muletto), il problema è che non so che tipo di motore elettrico usare.

Il "favorito" sarebbe un motore passo passo in quanto quando è fermo, anche se non ha elettricità esso oppone una certa resistenza se si prova a girarlo e per programmare l'altezza è abbastanza semplice, basta convertirla, (con un po di matematica) in passi. Tuttavia la mia conoscenza dei motori brushless e DC è parecchio limitata visto che non ne ho manco uno.

Per quanto riguarda il meccanismo in se è per se è abbastanza semplice: Il motore trasferisce il torque su una sbarra con un ingranaggio integrato attraverso una cinta di trasmissione, la sbarra è collegata a delle corde o catene (che si trovano dentro i binari) che tirano le sbarre sul quale è appoggiato il tavolo e per facilitare il lavoro del motore alla sbarra è attaccato un contrappeso. Anche se so come funzionano gli ingranaggi in linea teorica, non so come far appaiare i dentini, ma non credo che sia niente si stracomplicato (almeno spero).

Non so quanto questo sia fattibile per me e non vorrei che questo progetto sia uno spreco di tempo e soldi, per questo vengo qui a chiedere consigli sul design, inoltre vorrei sapere a occhio e croce quanto potrebbe costare

Grazie per il supporto il anticipo :D

Se si tratta del tavolo della casa delle bambole della bambina non dovresti spendere cifre considerevoli. Per altri scopi il costo lievita e c'è il rischio di fare una trappola stile Willie Coyote :)

pelletta: Se si tratta del tavolo della casa delle bambole della bambina non dovresti spendere cifre considerevoli. Per altri scopi il costo lievita e c'è il rischio di fare una trappola stile Willie Coyote :)

vorrei usarlo per metterci il computer in modo da non stare sempre seduto considera che ci devo mettere un monitor, tastiera, mouse, magari una lampada e vari pesi occasionali (acqua, libri, cose di elettronica, ecc...)

La resistenza del motore non basta per fermare un tavolo, potresti usare un motore autofrenante (se nn erro si chiama così, in pratica alimentando un magnete sblocca il motore e quando lo disalimenti lo riblocca)

No, Willy il coyote no..... :grin:

inoltre vorrei sapere a occhio e croce quanto potrebbe costare

Sempre a occhio, € 87,15... Pero' come motore ho considerato un motore AC per Tapparelle

ho fatto una ricerca veloce sui motori che mi avete consigliato: tutti i motori autofrenanti che ho trovato sono per uso industriale, quindi non è il caso

per quanto riguarda i motori per tapparelle ho trovato questo, sembra buono, ma non si capisce bene con cosa si controlla e non vorrei mettermi a smontare cose per farle funzionare

Purtroppo funziona a 230Vac e qui non possiamo ( vedi regolamento ) dare spiegazioni su questi tipi di collegamenti

guardati un video

Piu che altro, mi sa che se si usano solo cinghie (o catene) ed ingranaggi, ci vorra' un sistema frenato della madonna (con santi al seguito :P) per fare abbastanza resistenza ...

Diverso sarebbe se si usassero due viti senza fine (magari barre filettate M10 o M12 prese in ferramenta con piu dadi saldati alla struttura come boccole, tanto non serve una precisione da macchina utensile, ma solo muovere su e giu un tavolo) ... in quel caso il sistema avrebbe molta piu resistenza allo spostamento causato dal peso ... certo, si muoverebbe piu lentamente, ma deve solo alzare o abbassare il piano, mica vincere un GP ;)

Si vero Ete :) .... eventualmente uno o due pistoni di un cancello elettrico? (a 12V ovviamente!!)

Ormai anche quelli usano le viti senza fine (solo i sistemi molto vecchi avevano i pistoni ad olio), quindi dovrebbero andare (ma non e' che siano molto economici)

Etemenanki: Piu che altro, mi sa che se si usano solo cinghie (o catene) ed ingranaggi, ci vorra' un sistema frenato della madonna (con santi al seguito :P) per fare abbastanza resistenza ...

Diverso sarebbe se si usassero due viti senza fine (magari barre filettate M10 o M12 prese in ferramenta con piu dadi saldati alla struttura come boccole, tanto non serve una precisione da macchina utensile, ma solo muovere su e giu un tavolo) ... in quel caso il sistema avrebbe molta piu resistenza allo spostamento causato dal peso ... certo, si muoverebbe piu lentamente, ma deve solo alzare o abbassare il piano, mica vincere un GP ;)

vediamo se ho capito bene... il sistema con dadi saldati alla struttura servirebbe per fare attrito, un po come viene mostrato nel video postato da brunello, ma mi sembra esageratamente complicato, secondo me basterebbe uno di quei cosi a ferro di cavallo che si stringono con una vite per tenere fermi i tubi di plastica e attaccarlo al muro per frenare la sbarra che trasmette la forza (il nome preciso non lo so, spero che mi capiate), o comunque inventarsi altri modi per fare attrito

Mettendo in chiaro che io di ingegneria meccanica ne so poco e niente (mi sono appena diplomato allo scientifico, quindi sono quasi a zero), ma non vedo quale sia il vantaggio di usare viti senza fine.

Facendo qualche ricerca in rete ho trovato dei video di un tizio che ha fatto una cosa simile a quello che io avevo in mente, lo divide in 2 parti, sono abbastanza veloci (in totale 7-8 min) ma sono in inglese eccoli qua https://www.youtube.com/watch?v=ZiSZufAtpRE https://www.youtube.com/watch?v=Ulerv7K71yc

il sistema con dadi saldati alla struttura servirebbe per fare attrito

Tutt'altro. Con i dadi e i cuscinetti si è creato una guida scorrevole, per avere il minor attrito possibile.

Mettendo in chiaro che io di ingegneria meccanica ne so poco e niente (mi sono appena diplomato allo scientifico, quindi sono quasi a zero), ma non vedo quale sia il vantaggio di usare viti senza fine.

Ora non vorrei essere cattivo, ma anche una cosa piuttosto semplice come quella che vuoi fare, richiede un minimo di conoscenza e sopratutto di attrezzatura. Tu devi trasformare un movimento rotatorio in un movimento lineare e soggetto a sforzi. Non è che puoi prendere due assi , inchiodarci dei cavallotti e usare una puleggia con corda con cui tirare su il piano. Anche nei video che hai linkato, forse non ci hai fatto caso, ma come credi che trasformi il movimento rotatori odel trapano in uno lineare ? Prova a capire cosa c'e' dentro ai montanti ( che non si vede )

Brunello: Ora non vorrei essere cattivo, ma anche una cosa piuttosto semplice come quella che vuoi fare, richiede un minimo di conoscenza e sopratutto di attrezzatura

Diciamo che imparo stadafacendo :D

comunque penso di aver capito come usare la barra filettata.

Dunque, ricapitolo il progetto

il motore fa girare una sbarra che attraverso un meccanismo cambia l'angolo di rotazione di 90° in modo da far girare una barra filettata, accanto a ciascuna barra c'è una altra barra che gira in senso opposto, spinta dalla prima e scorre all'interno di un bullone in senso opposto, così facendo spinge (piano piano) le sbarre che sorreggono il tavolo verso l'alto, ma è comunque resistente alle forze che spingono in verso opposto. giusto?

ora che ho realizzato il funzionamento mi sembra davvero buono :D

ho un problema, come si chiamano quegli ingranaggi che girano in modo perpendicolare? Devono avere qualcosa di specifico per funzionare e non incastrarsi fra di loro?

idea: se vai da uno sfasciacarrozze e trovi un cric ti risolvi un sacco di problemi meccanici: caletti alla leva del cric un trapano (rigorosamente a 12v :) ) e se ti basta l'escursione (circa 50cm) sei a posto. Se no con un paio di leve dovresti comunque estenderne l'escursione in maniera facile.

Dallo sfasciacarrozze potresti prendere anche un motorino per vetri elettrici. Fissi al muro la parte che è fissata alla portiera e il piano lo fissi nel braccio che alza il finestrino. Utilizzi un alimentatore da almeno 3A a 12v e i tasti del cablaggio per movimentare il tutto. Arduino in questo modo ti serve solo se vuoi memorizzare delle posizioni predefinite. Il tutto è a 12v e ti assicuro che di forza ne hai a sufficienza per alzare quello che vuoi.

cam9500: idea: se vai da uno sfasciacarrozze e trovi un cric ti risolvi un sacco di problemi meccanici: caletti alla leva del cric un trapano (rigorosamente a 12v :) ) e se ti basta l'escursione (circa 50cm) sei a posto. Se no con un paio di leve dovresti comunque estenderne l'escursione in maniera facile.

al cric ci avevo già pensato, il tavolo dovrebbe andare da circa 70cm a 150 cm, e forse diventa troppo ingombrante

Cosmosoft: Dallo sfasciacarrozze potresti prendere anche un motorino per vetri elettrici. Fissi al muro la parte che è fissata alla portiera e il piano lo fissi nel braccio che alza il finestrino. Utilizzi un alimentatore da almeno 3A a 12v e i tasti del cablaggio per movimentare il tutto. Arduino in questo modo ti serve solo se vuoi memorizzare delle posizioni predefinite. Il tutto è a 12v e ti assicuro che di forza ne hai a sufficienza per alzare quello che vuoi.

grazie del consiglio, mi tornerà utile per quando dovrò scegliere il motore un transistor riesce a reggere 3A e 12V?

un transistor riesce a reggere 3A e 12V?

Anche di piu', dipende dal transistor. E comunque puoi sempre usare un Mosfet

Comunque vedo delle controindicazioni 1) Un motore che assorbe solo 3A, mi sembra deboluccio 2) O che usi un Bjt o un Mosfet, comandi il motore in un solo verso, quindi come fai a farlo tornare indietro 3) A meno che tu non monti il movimento su/giù esternamente, non vedo come tu possa arrivare da 70 a 150cm

Come ingombro non dovrebbe essere eccessivo (dipende da cosa devi fare) però se metti il cric a metà di una forma tipo mezzo pantografo: ">" (due scatolati incernierati al centro, l'estremità verso il basso fissata a terra, quella in alto al tavolo ). In pratica quando azioni il motore, il cric apre la forma ">" e alza il tavolo.... l'ingombro non dovrebbe superare i 15 cm di profondità rispetto al muro. Dato che c'è da fare anche le guide per lo scorrimento esterne al mezzo pantografo non dovrebbe dare troppo fastidio

Francesco_Sacco:
al cric ci avevo già pensato, il tavolo dovrebbe andare da circa 70cm a 150 cm, e forse diventa troppo ingombrante

Oi… c’è un problema… si alza più del doppio… Sicuro? Un tavolo da cucina è H attorno al 74cm… 2cm più 2 meno. 150: Berlusconi ci passa sotto senza abbassarsi…
No più che altro con simili alzate serve un meccanismo telescopico a più stadi…oppure metti la classica X ma molto molto largo…

Dopo: so che è molto più bello con Arduino ma… essendo nell’ambiente delle segature impastate mi sembra doveroso segnalarti questa ferramenta ad uso meccanico:

hafele1

ed elettrico:

hafele2

  • questo: pensato per i pensili delle cucine…

hafele3

Prendi spunti… magari dal punto di vista meccanico più che altro… Comunque il sistema a pantografo con le X incrociate pur nello svantaggio di occupare posto per le gambe ti da una demoltiplica molto valida… e poi potrebbe essere solo una questione di tempo di risposta del tavolo.
Faccio anche notare che in ambito industriale questi banchetti/sollevatori sono abbastanza ambiti… sicuramente tengono tanti kg ma intendo dire che costicchiano

Ciao, forse sono stato poco chiaro quando parlavo del motorino alzavetri. Lo fissi in modo che alla posizione minimo il tavolo sia a 70 cm, lateralmente metti due guide in cui scorre il piano del tavolo e alla massima estensione dovresti esserci ad 1.50 mt. Ovviamente dipende da quale auto prelievi l'alzavetri. Per il circuito elettrico usi quello della portiera, i tasti sono di solito ad incastro ed a meno di auto sofisticate, generalmente l'inversione di moto è già implementata nei tasti. Devi solo collegare i 12v di alimentazione.