transistor,rele' o stato solido???

ciao a tutti!!sto installando arduino sulla mia moto e ho un bel dubbio... vorrei usare un uscita digitale per tagliare la corrente all'impianto di accensione...ho pensato a un rele' pilotato a sua volta da un transistor, ma vorrei delle velocita' di commutazione abbastanza alte...volevo provare un rele' a stato solido ma tra le migliaia che ci sono in commercio non so davvero quale scegliere...sapete darmi un consiglio?

Cos'ha un rele a stato solido che un'altro non ha? Non conosco la differenza... Grazie, Fede

da quello che so, e' un rele' che non ha parti mobili come quelli tradizionali...ma anch'io non ne so molte!c'e' qualche guru in zona che ci spiega un pochino??

date un occhiata ai relè crydom.... ci sono di tutti i tipi e di tutti i prezzi es www.rs-components.it si sono relè che sfuttano la tecnologia dei semiconduttori come i transistor o triak ...ma rispetto ai primi possono far circiolare e tagliare correnti maggiori e hanno 2 circuiti separati alimentazione e carico .. la velocità di commutazione è molto alta (nn raggiunge quella dei transistor) ma alta... e ache i tempi di comutazione praticamente istantanei ... che i relè elettromeccanici nn hanno ..... e i prezzi sono competitivi ...

ho dato un’occhiata e sono molto interessanti…ho notato che sul lato del carico e’ presente il simbolo della corrente alternata…significa che non possono pilotare corrente continua? inoltre che differenze ci sono tra i vari tipi di uscita dichirata, mosfet, triac, scr…?
immagino che l’argomento sia vasto…ma la mia necessita’ e’ di poter solamente aprire e chiudere un contatto, senza stati intermedi, e che soprattutto quando aperto non ci sia alcuna resistenza tra i due poli…

una piccola,piccolissima resistenza c'é .... per l'altra domanda credo che cambi la velocità di commutazione.. per quanto riguarda l'laternata. ?????? mi sono venuti dei dubbi anche a me... settimana prossima ne metto 2 a 220 V ca con carico 12v cc .. credo , visto che starò molto sotto ai limiti che nn ci siano problemi ma te lo faccio sapere ci sono anche quelli in continua ... ....... :) ciaooooooooo

grazie mille! attendo esito degli esperimenti!:)

mi sono un po' documentato e ho ordinato dei mosfet irf 530 che sembra abbiano delle buone caratteristiche... credo che tra il pin di arduino e il mosfet debba interporre un diodo, quale potrei usare? credo serva a prevenire ritorni di corrente nel pin.

ciao, sto costruendo anch’io un antifurto da moto, lo sto prototipando sullo scooter (vecchio) e ho notato che le correnti sono piuttosto alte, almeno 2A.
Inizialmente pensavo ad un relè a stato solido ma adesso sto provando un transistor, il tip31 che regge 3A.
Io lo faccio per motivi di ingombro, ma perchè ti serve una alta velocità di commutazione?

sapete che l'accensione nel maggiore dei casi è in alternata? (alimentazione bobina) cercavo una cosa simile ma secondo me è meglio un relè sato solido che va anche per l'alternata se però funge un transistor ditemelo

io uso il cavo dello spegnimento motore di emergenza, sapete, quel pulsantino rosso...

In pratica è un filo che esce dalla centralina, arriva al pulsante e ritorna alla centralina, se non è alimentato il motore si spegne, ed è in cc

ah nelle moto da cross/enduro manda a massa la centralina che però è in alternata...

allora...l'intenzione era di far fare ad arduino la funzione di centralina per iniezione elettronica ma sto cominciando ad impratichirmi con la programmazione con un progetto piu semplice.ho piazzato due sensori sulle ruote e ho preso l'uscita per leggere il numero di giri direttamente dal pick up di accensione...sembra che tutto funzioni ad hoc!l'alta velocita' di commutazione mi serve per la funzione di cambio senza frizione, che consiste nel "tagliare" la corrente alle bobine per circa 50 millisecondi, e un rele' normale non credo sia in grado...i mosfet sembra che siano ideali, soprattutto per comandare gli iniettori in futuro...ci ho messo dentro anche il controllo di trazione, che confronta le velocita delle due ruote e se la posteriore slitta, taglia la corrente alle bobine...tra poco la prova su strada!

esattamente quello che volevo fare io però adattabile anche a moto da fuoristrada io prelevo i giri motore dall'alternatatore dal pickup come fai? circuito apposta o solo resistenze?

wow .. ci ho capito poco ... ma wow...

ho voluto prendere il segnale dal pickup perche' mi da anche un riferimento fisso rispetto alla posizione del motore abbastanza preciso...ho usato una resistenza molto alta in serie al filo che va all'ingresso e una resistenza pulldown da 220ohm.il pin che ho usato e' analogico e non digitale...uno dei due capi del pick up (se ha due fili) va a massa. per contare gli impulsi ho usato questo sistema:

analogRead(0); if (previous - sensorValue > noise && oldval == 1 ){oldval = 0;} if (sensorValue - previous > noise && oldval == 0) {z = z+1;oldval = 1;} previous = sensorValue; poi ogni tot millisecondi leggi quanto vale z, la rapporti al tempo e poi z = 0

noise e' un valore che permette di ripulire il segnale...sembra che funzioni bene! per le due ruote ho utilizzato due pickup provenienti dall'accensione di una moto, sulla posteriore legge i denti della corona, sull'anteriore i nottolini del disco. ho mandato a fare una staffa per il pick up anteriore e poi vorrei postare tutto con foto... ora il problema del taglio della corrente alle 2 bobine...avrei bisogno di un contatto normalmente chiuso che viene aperto quando il pin e' HIGH ma senza usare un rele'...

ho letto nell’altro post che sei a buon punto

come hai risolto il taglio di corrente?

ho risolto proprio con due rele a stato solido crydom normalmente chiusi, tutto funziona a dovere. ne ho messi due perche cosi' per il controllo di trazione posso spegnere un solo cilindro, invece per il cambio elettronico li spengo entrambi. i rele' li ho presi su rs components e sono normalmente chiusi, cosi se ho problemi e devo staccare arduino la moto parte lo stesso...

i tuoi sono per corrente continua, vero? a me servirebbero per alternata ma non ho capito se vanno da 0 a 220v o partono da una tensione più elevata

si i miei sono per corrente continua, in effetti le moto da fuoristrada spesso hanno l'accensione a scarica capacitiva, e' per questo che hai questa necessita. su che moto vorresti installare il tutto?