Tricottero

ciao a tutti,

sono un nuovo membro della community e come avrete immaginato dal titolo di questa discussione avrei intenzione di costruire un tricottero ovviamente utilizzando Arduino. Sono davvero alle prime armi quindi di elettronica so ben poco, per questo vorrei chiedere se qualcuno puo' aiutarmi e suggerirmi quali pezzi comprare per costruire questo oggetto ed eventualmente come impostare il mio progetto. Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto.

gigi

A vedere il lavoro fatto da altri http://www.centrodigravita.it/index.php/costruzione-modelli/157-costruire-un-tricopter-arduino.html non mi pare una cosa che si possa fare senza avere qualche idea anche se confusa :-) F

Son d'accordo naturalmente con Federico , la cosa non è per niente semplice per una persona alle prime armi com ti dichiari tu, a mio parere non sono le conoscenze di elettrOnica quelle più critiche bensì sono le conoscenze di controlli e programmazione che non sono proprio banale. L'implementazione di un controllore PID potrebbe sembrare molto semplice da wikipedia , ma non lo è , inoltre il PID potrebbe non bastare e quindi dovresti orientarti alla teoria degli osservatori, ed è meglio non parlarne se prima non si studia un pó la base!

Questo è un mio parere, poi puoi fare come vuoi.

Ciao,

Fabrizio!

perchè non segui i consigli di schiano e federico e non cominci con l'accendere qualche lucetta? successivamente colleghi un bel motorino all'arduino e lavori con l'analogico (così capisci anche cosa succede se cambi i valori dentro una parentesi) qui una mano te la danno (io ne sono fuori) volentieri, ma dovrai saperne di più.

Quindi il mio consiglio è parti da 0, piano piano, se tieni duro vedrai che avrai la tua buona parte di soddisfazione XD

Nel frattempo e' venuta voglia anche a me di avere un drone volante :-) Dal mio balcone di Milano posso al limite fare qualche prova per farlo volare nella finestra del vicino :-D

Oppure per farlo schiantare sulla strada sottostante XD XD XD

Credo che un quadricottero sia più semplice da riuscire a far funzionare in modo stabile rispetto ad un tricottero.

sono d'accordo con quanto già detto, sicuramente non è argomento da principiati. Però anche se gli aspetti costruttivi che ci sono dietro sono parecchi e non semplici, di progetti open in giro ce ne sono parecchi, potresti cominciare a seguirne uno...così non ti ritrovi a dover inventare lo shuttle da solo!

Per giungere ad un buon risultato metti in conto di metterci qualche anno e che non avrai subito soddisfazioni! per un forum più tecnico per quanto riguarda il volo rivolgiti a BaroneRosso.

Oppure su questo sito (http://www.virtualrobotix.com/) dove tempo fa su questo forum il creatore aveva presentato la sua arduino rivisitata proprio per tricotteri/quadricottreri.

Magari esiste qualche kit dal quale partire per poi personalizzare un po', che forse e' meglio per una prima esperienza...

ps: esatto, schiantato sulle auto parcheggiate in strada :-)

@Federico Finche non fai prima un taglio di capelli tattico a qualche pedone in strada va bene. ;) ;)

@jijaho_randy Un quadricottero é piú semplice da governare perché i momenti dei 4 motori con elica se 2 girano nel senso opposto degli altri e hanno la stessa velocitá e l' elica specchiata si anullano.

Con un tricottero serve un inclinazione di un motore per contrastare il momento risultante delle 3 eliche. (simile a un elicottero con un rotore principale e uno piccolo di stabilizzazione.

Ciao Uwe

http://www.multiwii.com/ e http://www.baronerosso.it/forum/modelli-multirotori/

inizia a leggerti, sul secondo sito io sono iscritto col nome lol21, come vedi mi sto facendo un quadri.

il quadri è più facile da costruire e comandare, meno trovare delle eliche controrotanti ;)

in ogni caso serve molta precisione e un minimo di sapienza teoria :)

Questo argomento interessa anche a me però all'interno della repo di multiwii non ci sono i file per pilotare il tricottero.... :sweat_smile:

ratto93: Questo argomento interessa anche a me però all'interno della repo di multiwii non ci sono i file per pilotare il tricottero.... :sweat_smile:

http://radio-commande.com/wp-content/uploads/2010/06/tri.jpg http://www.multiwii.com/?page_id=103 la prima configurazione ]:D

superlol:

ratto93: Questo argomento interessa anche a me però all'interno della repo di multiwii non ci sono i file per pilotare il tricottero.... :sweat_smile:

http://radio-commande.com/wp-content/uploads/2010/06/tri.jpg http://www.multiwii.com/?page_id=103 la prima configurazione ]:D

Grazie :):):)

flameman: da un punto di vista delle equazioni di volo si evince che hanno migliore successo i multirotor pari, e non dispari secondo la semplice ed intuitiva regola che ogni rotore debba avere la sua controparte speculare: rotore, controrotore

un 3-cottero ... non mi convince, nemmeno sulla carta

in ogni caso, se volete provare un kit, il meno costoso e' ar-drone di parrot 4-cottero, comandabile via pc,iphone,ipad

300-400 euro, 10-20 minuti di batteria

suggerisco di cambiare la batteria in dotazione e rimpiazzarla con almeno il doppio degli A/h

forse costruirne uno in casa viene a costare come uno commerciale o più.....ma.... francamente sai che differenza di soddisfazione... io mi sono costruito degli aggeggini che vendono ci ho speso anche il doppio o il triplo in soldi ..... ci ho messo mesi e ho perso notti di sonno a pensare... ma quando riesci in un ardua impresa che ti ha rubato anche l'anima la soddisfazione ti ripaga almeno 1000 volte :)

costruirne uno costa di meno. quadricottero: 2 basette per circuiti 215*280 (circa) ci fai schield per arduino e supporti in vetronite, poi 5€ tubo 10x10 al brico di alluminio lungo un metro (bracci da 25cm circa). poi con 130€ spediti prendi motori, regolatori, batterie (2). poi 45€ scheda di controllo con WM+, Arduino e resistenze varie e cavi.

poi a te la costruzione metterci il valore che vuoi.

con 250€ massimo si fa un ottimo quadri. contando anche le eliche. poi ci vuole ricevente e trasmittente e li sono il punto doloso, la mia è un cockpit SX dell multiplex 7 canali, 300€ il kit con ricevente.

altrimenti http://jonathan.it/radiocomandi/4-7ch/hitec/hitec/444178_radiocomando-optic-35mhz-mode1.html a 150€ compresa di tutto ed è un'ottima radio per iniziare ;)

ne sai una più del diavolo :) ;) Io però ci lavorerei un pò e ci metterei a bordo un bell XBEE PRO :)

AR-DRONE si scrive tutto maiuscolo :P

ecco il mio:

Uploaded with ImageShack.us

Penso possa essere di aiuto: http://www.tomshw.it/cont/articolo/elicottero-radiocomandato-fai-da-te-divertirsi-con-l-elettronica/26750/1.html

ho giusto adesso tra le mani una scatoletta in cui metterò arduino, batterie e ricevente per il quadri che sto facendo col mio "socio" :P

ad ogni modo sui tricotteri sono meno ferrato, ma si possono costruire senza scheda di controllo, semplicemente un servo in coda che muova il braccio sul suo asse, 3 motori con i suoi regolatori e 4 giroscopi da modellismo (quelli usati per i rotori di coda dei modelli di elicotteri). nulla di più.

un quadri è già più sofisticato, necessita di una scheda di controllo come la KapitainKuk (o KK) oppure la multiwii (con arduino) o la mutipilot (normale con arduino) o multipilot32 (con processore ARM da 32bit) che si interfacci a sensori che sono giroscopi in primis (tutti e 3 gli assi), poi sarebbero consigliati degli accelerometri (sempre su tutti e 3 gli assi) poi in aggiunta barometro, bussola magnetica, GPS, chi più ne ha più ne metta...

il problema di quasti mezzi è l'autonomia, infatti non contato di volare più di 15 minuti con una batteria normale, inutili le batterie da 5A sono solo peso, piuttosto meglio prenderne 2 da 3A (o 2.8A come ho fatto io). Sempre le batterie devono avere un alto C di scarica come già detto.

Se volete quando ho finito il quadri (tempo un mesetto ora che arrivi tutto e si assembli) e sono sicuro che vola posso postare le configurazioni che ho usato, i miei sistemi così potete prendere spunto.

Edit: a 1600€ altrimenti (no non ho scritto male proprio 1600€) ci sono i mikrokopter tedeschi: https://www.mikrocontroller.com/ macchine perfette i cui modelli da 1800€ portano in volo una reflex digitale da 1Kg senza troppi problemi

l'equazione esiste, ma è stata sostituita nel tempo. si è cambiata da una che andava fino a 2 anni fa, ora ve ne è un'altra migliore, ma non ricordo gli scopritori, da cui il nome mi dispiace =(